1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. marco76

    marco76 Membro Junior

    Buonasera a tutti,
    volevo domandarvi se secondo voi è possibile recuperare legalmente , dato che la vecchia proprietaria non le vuole pagare, le spese del consuntivo della stagione in cui la signora era proprietaria, in quanto ha pagato tutto il preventivo ma non vuole pagare il resto (consuntivo da 500 euro) perchè l'amministratore le ha fatto una lettera da presentare al notaio dove diceva che lei aveva pagato tutto...
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ma a prima vista ti direi di andare dall'amministratore e responsabilizzarlo per la fesseria fatta, e quindi, con le dovute maniere, spiegare il suo errore e richiedere il saldo a consuntivo.
     
  3. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Allora marco76,
    vedo se ho capito il tuo quesito ipotizzando i seguenti passi:
    1) tu hai comprato un appartamento sito in un condominio.
    2) al momento del rogito definitivo il venditore ha prodotto una lettera con cui l'amministratore
    3) al consuntivo finale delle spese condominiali, che è stato approvato quando tu eri già proprietario, sono risultate delle spese di competenza del vecchio proprietario.
    4) tu hai pagate dette spese;
    5)vorresti sapere se puoi recuperare dette spese.

    Se i punti li ho azzeccati ti dico il mio parere in attesa che qualche amministratore li confermi o li smentisca.
    Credo che in prima battuta tu debba richiedere al venditore, con una lettera raccomandata rr, il rimborso delle spese in oggetto che a mio parere rimane ad ogni modo colui che è tenuto a pagarle, in seconda battuta, ad un suo rifiuto, coinvolgerei direttamente l'amministratore, la cui lettera ti ha indotto a stare tranquillo per quanto riguarda le pendenze condominiali.
    Forse ci sono i riscontri legali per una sua responsabilità.

    Attendiamo altri pareri degli amici di propit.it
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  4. marco76

    marco76 Membro Junior

    Grazie, sì le hai azzeccate tutte, ma volevo precisarvi che nel frattempo l'amministratore è stato sostituito. Pertanto posso richiedere al nuovo amministratore di intervenire , anche legalmente, per ottenere il risarcimento da parte del vecchio amministratore o della vecchia proprietaria?
    Il nuovo amministratore è tenuto a risolvere le eventuali mancanze o inadempienze del suo collega?
     
  5. nuba

    nuba Nuovo Iscritto

    Probabilmente il vecchio amministratore nella lettera rilasciata a chi ti ha venduto l’appartamento, ha dichiarato che il PREVENTIVO della gestione era stato interamente pagato.
    Non avendo all’epoca ancora redatto il consuntivo non poteva sapere se ci sarebbe stato un conguaglio attivo o passivo nei suoi confronti. Non credo sia stato così sprovveduto da dichiarare il contrario.

    In ogni caso, secondo l’art. 63 disp. att. c.c. 2° comma, "chi subentra nei diritti di un condomino è obbligato, solidalmente con questo, al pagamento dei contributi relativi all’anno in corso e a quello precedente". Infatti tu giustamente hai pagato.
    Ora spetta a te rivalerti sull’ex condòmino, magari inviandogli una diffida tramite un avvocato.
     
    A Jrogin piace questo elemento.
  6. marco76

    marco76 Membro Junior

    Grazie mille per la risposta e la citazione all'articolo che chiarisce tutto dal punto di vista legale. Però se per recuperare 500 euro di consuntivo non pagato devo spenderne chissà quanti per l'avvocato a questo punto ha senso? è possibile, secondo te recuperare anche in un secondo momento le spese legali sostenute per l'eventuale causa?
     
  7. nuba

    nuba Nuovo Iscritto

    questa sì che è una bella domanda!
    io farei così:
    - scriverei personalmente una raccomandata A.R. al vecchio proprietario, richiedendogli il conguaglio a suo carico e specificando che la dichiarazione dell'amministratore faceva riferimento al preventivo e non al consuntivo;
    - specificherei che se non otterò quanto richiesto entro tot giorni dal ricevimento della raccomandata, sarò costretto a rivolgermi ad un legale, con l'ulteriore addebito delle spese e degli interessi legali.
    Puoi provarci, spendendo in tutto € 3,90 (il costo della raccomandata!).
    Poi se non paga sta a te decidere se proseguire o se lasciar perdere...
     
  8. marco76

    marco76 Membro Junior

    Grazie mille Nuba...provo così e vediamo che succede...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina