1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Il Custode Guardiano

    Il Custode Guardiano Custode del Forum Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    A norma dell’articolo 76, comma 2, del Dpr 131 del 1986 l'imposta di registro deve essere richiesta, a pena di decadenza, entro il termine di tre anni decorrenti, per gli atti presentati per la registrazione o registrati per via telematica, dalla data di registrazione dell’atto. Ma, se il contratto è stato acquisito nel corso di un controllo fiscale, dal quale è emerso che lo stesso non è stato registrato, si applica la registrazione d’ufficio (ex articolo 15, c.1/c Dpr 131), norma prevista per i contratti verbali di cui alla lettera a) dell'articolo 3 (contratti locazione immobiliare) quando, in difetto di prova diretta, gli stessi risultino esistenti in base a presunzioni gravi, precise e concordanti. A norma dell’articolo 76, comma 1, del Dpr 131 del 1986, l'imposta sugli atti soggetti a registrazione ai sensi dell'articolo 5 e non presentati per la registrazione deve essere richiesta, a pena di decadenza, nel termine di cinque anni dal giorno in cui, a norma dell'articolo 15, lettera c), si è verificato il fatto che legittima la registrazione d'ufficio.Quindi, se il fisco è venuto in possesso del contratto non registrato supponiamo in data 10 maggio 2009, da questa data decorrono 5 anni a ritroso per accertare e riscuotere l’imposta.

    Il sole 24 ore dicembre 2009
     
  2. carlor

    carlor Nuovo Iscritto

    Un quesito, non un commento:
    Il contratto verbale è sempre trattato come un contratto scritto non registrato?
    Grazie
     
  3. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    E quando un cittadino comunitario :
    - possiede un appartamento in Italia
    - risiede continuativamente nel suo paese di origine
    - affitta l'appartamento
    - registra il contratto e poi non paga la tassa di registro per il rinnovo e le proroghe successive perché non conosce le nostre leggi nazionali
    -paga regolarmente in Italia (o nel suo paese di origine) il reddito derivante dalla locazione

    puo' ritenersi che l'affitto sia in nero in presenza della dichiarazione regolare del reddito e del pagamento di tutte le altre tasse legate al redditto per la locazione ?
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dalla L. 431/98, art. 1
    Comma 4. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente legge, per la stipula di validi contratti di locazione è richiesta la forma scritta.

    Verrebbe sanzionata solo l’ omessa registrazione.

    :daccordo:
     
  5. Bellora

    Bellora Nuovo Iscritto

    puo' ritenersi che l'affitto sia in nero in presenza della dichiarazione regolare del reddito e del pagamento di tutte le altre tasse legate al redditto per la locazione ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina