1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. LEONED

    LEONED Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve.
    Ho sottoscritto un contratto a canone convenzionato da circa 2 anni. Il canone che ho indicato è superiore a quello previsto dagli accordi territoriali.
    Vorrei, al fine di evitare problemi sia con l'inquilino che con l'AdE, fare una scrittura e registrarla, chiedendo di trasformare il contratto convenzionato 3+2 in contratto a canone libero 4+4 in modo che nei primi quattro anni vengano ricompresi anche quelli usufruiti dall'inquilino.
    Adotterei, se possibile, in ordine di preferenza, le seguenti alternative soluzioni:
    - Comunicare contestualmente all'inquilino ed all'Agenzia delle Entrate, causa errore nei calcoli, che il contatto s'intende trasformato in 4+4;
    - Registrare scrittura tra proprietario ed inquilino dove si dichiara di trasformare il contratto da convenzionato a libero per errore nei calcoli;
    in entrambi i casi dovrei pagare la differenza sull'imposta di registro e sull'IRPEF in sede di dichiarazione dei redditi)
    Dette procedure potrebbero evitare la sottoscrizione di un contratto ex novo.
    Se l'inquilino non è daccordo, posso comunicargli che al termine dei primi 3 anni non intendo continuare col contratto concordato ma, eventualmente con quello a canone libero, oppure devo per forza aspettare alla scadenza dei successivi 2 anni ???
    Grazie anticipate per la collaborazione.
     
    A oriapa piace questo elemento.
  2. Betty Boop

    Betty Boop Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    PER LEONED
    Mi Pare di Capire, da quanto scrivi che L'Inquilino ,sia uno preciso, che paga cioe' giusto..? Bene , cerca di Conservartelo e di Mantenere Buoni Rapporti.Prima Con Lui ,che L'A.d.E. Poiche' se gli fai Capire La Buona Fede potra' anche Lui testimoniare in tuo favore (Sperando NON ci sia Bisogno) , parlane con lui e dimostragli che ti fa piecere se lui resta a casa Tua semplicemnte rinnovando un altro tipo di Contratto,..La Domanda E' c'e' stato Sul Serio Un errore di Calcolo..? Se La risposta E' si. Allora.. Mantieni il Canone a questo Prezzo, e Rifai ex Novo Il Contratto 4+4 Pagando Euro 67,oo di Risoluzione Anticipata del Vecchio 3+2 senza Fare Comunicazioni all'A.d.e
    semplicemente, Fai Il Contratto Nuovo Lo registri ed in Concomitanza Pagherai, con F23 i 67,oo euro per eliminare e "Far Morire" il Vecchio 3+2
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    1) A chi è imputabile l'errore sul canone: a te (dati di base errati) o all'associazione proprietari immobili (dati di base corretti ma errata determinazione da parte dell'associazione)?
    2) L'errore è piccolo?
    2) L'inquilino sa dell'errore e dell'origine dell'errore?
    Se l'errore dipende dall'associazione, se l'errore è piccolo e se l'inquilino non sa nulla è meglio lasciare le cose come stanno.
     
    A Pitiuso piace questo elemento.
  4. oriapa

    oriapa Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve,
    poichè mi trovo in una situazione simile, vorrei sapere come e se ha risolto la cosa...:domanda:
    Grazie
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina