• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

also

Membro Attivo
Proprietario Casa
ho un dubbio, ho una casa composta da tre stanze due sono affittate con contratto a canone concordato in regime di cedolare secca. La terza stanza è ancora libera e il papabile inquilino mi ha chiesto un tipo di contratto diverso poiché non se la sente di impegnarsi per i 3+2 anni previsti. Vi chiedo se si può fare.
Grazie
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
si può fare.
Si può fare un contratto di locazione transitorio, ma solo se sussistono i motivi che giustificano l'esigenza transitoria di una delle parti (locatore o conduttore).

Se i motivi non sussistono, puoi convincere l'inquilino a stipulare un contratto 3 + 2 consentendogli con apposita clausola di disdire anticipatamente il contratto quando vuole. Senza necessità di motivazioni e con un preavviso minimo, anche solo un mese.
Essendo una clausola a suo favore, è probabile che accetti.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve, mio marito ed io siamo in separazione dei beni e risediamo nella casa di proprietà di mio marito. Abbiamo deciso di trasferirci in un'altra abitazione(situata nello stesso comune) per la quale io sola ho richiesto il mutuo, facendo mio marito da garante, e che verrà intestata a me. Quesito: ai fini fiscali, spostando la residenza di entrambi nella nuova casa in acquisto, la casa di mio marito come risulterà?
Ciao amici, pongo questo quesito:.
Siccome n° 5 condomini su un totale di 8, sono favorevoli che rappresentano 625 millesimi della scala, alla sostituzione del portoncino d'ingresso scala, quindi basta questa maggioranza o il consenso deve essere unanime? Spero di avere risposte a questo quesito al più presto.
Ciao Sammarco M.
Alto