1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tygun

    tygun Nuovo Iscritto

    Buongiorno a tutti. Alla luce delle novità introdotte con la cedolare secca alla quale ho aderito, dovendo rinnovare un contratto concordato in scadenza il prossimo dicembre, mi domandavo se è ancora conveniente riproporre una formula vincolata o è meglio fare un contratto libero classico 4+4 visto che non si hanno più agevolazioni ( tassa registrazione ridotta, IRPEF ridotta) se non per l'ICI. E se la rispossa fosse positiva, non ho ben capito come si faccia visto che il contratto in scadenza era stato fatto da un mio familiare. grazie a chi vorrà consigliarmi.:applauso:
     
  2. Marco Rossini

    Marco Rossini Nuovo Iscritto

    Rinnovo significa che il contratto è arrivato alla fine dei primi 3 anni o eventualmente dei 2 successivi di proroga? Se è così, e il conduttore è d'accordo, potete stipulare un nuovo contratto, concordato o libero, registrandolo con adesione al regime di cedolare secca.
    Non mi è chiara la questione del familiare, parte nel contratto precedente. Era il locatore e adesso ci sono gli eredi? E' il conduttore?
    Quanto all'IRPEF, i contratti concordati comunque sono sottoposti a una tassazione separata del 19% invece che del 21% relativa ai contratti liberi, per cui, pur non essendo più presente l'agevolazione sull'imposta di registro, che non è più dovuta, c'è una differenza del 2% tra i 2 tipi di contratto.
     
  3. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    I contratti concordati devono anche prevedere un canone "concordato" in base agli accordi provinciali stipulati dalle associazioni di categoria, quelli liberi no. Questo mi sembra il parametro da tenere in maggior considerazione. Per gli altri vantaggi, vale quanto illustrato nel post precedente.
     
  4. bender71

    bender71 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    concordo con mapeit
     
  5. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se il contratto scade a novembre, è troppo tardi per la disdetta, che deve essere fatta sei mesi prima. Quindi il contratto si rinnova automaticamente per altri due anni.
     
  6. tygun

    tygun Nuovo Iscritto

    Grazie delle sollecite risposte; quello che non capisco bene è come agire praticamente, cioè se, una volta redatto il contratto in base agli accordi sindacali e le tabelle a disposizione, in accordo con il conduttore, devo sottoporlo a registrazione presso una di tali associazioni ( ad esempio ANIA) al fine di usufruire del 19% anzichè del 21% come contributo sui redditi da locazione oppure se il contratto controfirmato dalle due parti (locatore e conduttore) rimane come "un'autocertificazione" valida a fini fiscali. grazie ancora.
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    L'associazione è bene contattarla per vedere se il contratto 4+4 con cedolare secca è ben formulato sia dal punto civilistico che da quello fiscale. Meglio ancora sarebbe contattarla per farlo redigere proprio da detta associazione, ad un costo (costo dell'iscrizione all'associazione + costo della redazione del contratto) che credo sia veramente ridotto. Per quanto riguarda Roma, l'assistenza nella compilazione è anche un prerequisito per ottenere il rimborso di quanto versato in termini di ICI per l'immobile locato nel periodo della detta locazione.
     
  8. tygun

    tygun Nuovo Iscritto

    In effetti intendo per "rinnovo" che il contratto concordato ha avuto la suo naturale decorso e sta per scadere a dicembre 2011 ( in questo caso di 6anni +2) ed in realtà lo si deve rifare ex novo perchè i concordati non possono essere prorogati. Ed il riferimento al familiare che si era occupato 8 anni fa di redigere il contratto è mia madre che, pur essendo ancora in vita e' un po confusa nel consigliarmi il da farsi. Ho preso il contratto in scadenza e ho visto che vi è un timbro del sindacato ANIA (Associazione Nazionale Inquilini ed Assegnatari) quindi mi domandavo se il nuovo contratto che farò a gennaio, se sarà concordato, dovrò sottoporlo in visione all'ANIA per poter aver diritto alla detrazione del 19% in cedolare secca. grazie.
     
  9. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    1) I contratti concordati POSSONO essere prorogati
    2) Il 19% non è la detrazione ma l'aliquota fiscale, che applicata al canone annuo dà l'imposta gravante per quell'anno
    3) L'associazione non ha funzione di validare alcunché, ma eventualmente di compilare il contratto con una modica cifra. Nella compilazione è compreso il calcolo del canone, che si effettua tipicamente secondo quanto disposto dagli accordi territoriali della città ove è sito l'immobile.
     
    A tygun piace questo elemento.
  10. Marco Rossini

    Marco Rossini Nuovo Iscritto

    Concordo pienamente, i contratti concordati sono prorogabilissimi. Non c'è unanimità di opinioni su quanti anni debba durare la proroga dopo il primo periodo di 3+2 anni. La legge dice "per un uguale periodo", e c'è chi ha interpretato che i periodi successivi saranno sempre 3+2+3+2+3+2 ecc., e chi ha inteso invece che solo il primo periodo è di 3 anni e tutti gli eventuali successivi di 2. Le agenzie delle entrate non si comportano tutte nello stesso modo. Alle altre questioni jac0 ha già risposto molto precisamente
     
    A tygun piace questo elemento.
  11. tygun

    tygun Nuovo Iscritto

    Grazie a Marco Rossini e jac0 siete stati di grande aiuto. Posso cosi pensare di fare una proroga senza tanto complicarmi la vita. saluti.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina