1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ilva

    ilva Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buona sera, avrei bisogno di un consiglio per una situazione strana: circa 4 anni fà ho affittato un locale condominiale (ex locale cassoni) che era adibito a stenditoio e che si trova proprio su parte della cucina del mio appartamento all'ultimo piano. All'epoca non era necessario dichiarare i dati catastali per stipulare un contratto d'affitto per cui l'amministratore ha registrato all'ADE un contratto "uso studio" con validità 4+4 anni. Circa un anno fà ho chiesto ed ottenuto una riduzione del canone e mi sono recata all'ADE per registrare il nuovo valore del canone. Ho anche compilato il modello con parte dei dati catastali e la dicitura "in via di accatastamento". Ora però i primi 4 anni stanno scadendo e ci siamo resi conto l'amministratore ed io che il locale potrebbe essere solo accatastato come C2 (perchè alto solo 2,13 m.) per cui non sappiamo cosa fare con il contratto in scadenza. Da parte mia non ho problemi ad accettare un nuovo contratto d'affitto "uso deposito", però vorrei usufruire di almeno altri 4 anni di locazione. Cosa succede se lasciamo le cose come stanno , cioè non accatastare il locale e rinnovare il contratto pagando semplicemente con un f23 l'imposta di registro per la proroga dei primi 4 anni del contratto?
    Ho interesse a continuare ad affittare il locale e non vorrei creare problemi all'amministratore che è una persona molto corretta, ma allo stesso tempo non vorrei dover chiedere l'approvazione dei condomini per un nuovo contratto, dato che c'è sempre chi ama fare il bastian contrario.... Se poi dovessi fare un nuovo contratto dopo aver accatastato il locale , cosa succederebbe con il contratto anteriore e non regolare "uso studio"? Grazie a chi vorrà rispondermi!
     
  2. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La pagina 2 del mod. 69 in vigore è la pagina dei dati catastali. Qualora i dati non siano noti si deve barrare la casella "IN VIA DI ACCATASTAMENTO". Quindi la proroga "non dovrebbe" (uso il condizionale perché questo caso non mi è mai capitato) incontrare un altolà da parte del fisco.
    Per quanto riguarda i cosiddetti "bastian contrari", non dovrebbero essere un ostacolo perché, se non ricordo male, per le delibere in materia di locazione di un immobile condominiale non è richiesta l'unanimità dei partecipanti al condominio, anzi basta la doppia maggioranza semplice (maggioranza dei millesimi e maggioranza delle 'teste').
     
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    lascialo così comè, e continuate a versare con f. 23 la tassa di registro all'ade, altrimenti un 4+4 non è regolare ci vorrebbe un 6+6,, il problema dell'accatastamento verra rimandato nel tempo, ma rimane sempre da accatastare, Saluti ciao:stretta_di_mano:
     
  4. ilva

    ilva Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie mille per i consigli!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina