1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. MOLLO GIOVANNI

    MOLLO GIOVANNI Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ho stipulato un contratto di affitto transitorio per 12 mesi,scadenti il 31 dicembre 2012.L'inquilino ha manifestato l'intenzione di prorogarlo per ulteriori sei mesi per ragioni di suo interesse.Come sapete il contratto transitorio - nel caso 12 mesi -non richiede preavviso e scade automaticamente a fine dicembre c.a.,SENZA PROROGA.Se il locatore e locatario sono d'accordo è possibile superare la clausola della scadenza improrogabile e registrare una PROROGA di 6 mesi sul vecchio contratto(a cedolare secca),oppure è preferibile stipulare un nuovo contratto transitorio di 6 mesi? Attendo lumi.grazie a Tutti.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Di per sé il contratto di locazione diretto a soddisfare esigenze transitorie non è soggetto a rinnovazione tacita, con la conseguenza che il rapporto cessa alla naturale scadenza, senza la necessità di comunicare preventiva disdetta.

    Tuttavia, per amor di completezza, va ricordata l'esistenza di un filone giurisprudenziale – minoritario – che, valutando caso per caso le particolari circostanze di fatto, ritiene talvolta possibile la rinnovazione tacita di un contratto transitorio. Anche la possibilità di prorogare una locazione transitoria è aspetto altrettanto dibattuto e controverso. Si tratta di una facoltà vista con sospetto, perché potrebbe rappresentare strumento per eludere la disciplina sulla durata del contratto. Comunque, sul punto, recente dottrina considera legittima una proroga se:

    1) effettuata attraverso un nuovo contratto;

    2) nel contratto si dia atto della sopravvenuta esigenza transitoria giustificante il rinnovo correlata a fatti non prevedibili al momento della stipula iniziale;

    3) la durata del nuovo contratto venga limitata affinché la somma dei periodi di utilizzo dell'immobile non superi il limite di durata di mesi 18.
    saluti
    jerry48
     
  3. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Jerry48 dice giusto però, a mio modesto avviso, meglio stipulare un nuovo contratto, sempre "motivato", per essere più al sicuro da eventuali mattane dell'inquilino.
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Che è quello che era stato già detto.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina