1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. masagu

    masagu Membro Attivo

    Gentili amici,
    leggo sul web che sarebbe possibile stipulare un contratto di una durata superiore a quello previsto per legge (ossia il 3+2). Nello specifico ho letto che sarebbe possibile fare un 4+2 o un 5+2. Parliamo ovviamente di privati. Sareste così gentili da darmi risposta in merito? E' possibile stipulare un contratto di locazione ad uso abitativo (tra privati) a canone concordato nella città di Palermo con durata 6 anni (4+2) o 7 (5+2) con cedolare secca?
    Grazie mille :occhi_al_cielo:
     
  2. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quanto alla cedolare secca, se il contratto è ad uso abitativo, tra privati, non ci sono impedimenti.

    Circa l'ampliamento della durata non ho certezze, ma non vedo nemmeno ostacoli.
     
  3. masagu

    masagu Membro Attivo

    Ho scritto una mail a federcasa sembra che sia possibile ma volevo altre conferme. A detta loro e seconda Legge 9 dicembre 1998, n. 431 è possibile stipulare contratti, a canone concordato, la cui durata minima è 3 anni + 2 anni di proroga. Fermo restando che la proroga è sempre di 2 anni, i contratti "concordati" possono essere stipulati per 4, 5, 6, 7, 8, 12, 25, 37 ecc. fino all'infinito, + 2 anni di proroga. Da quello che ho capito sembra che i 2 anni di proroga differenziano i contratti di locazione a canone concordato da quelli a canone libero (i cosiddetti 4+4 per intenderci) il cui rinnovo è di altri 4 anni mentre per i concordati la proroga è solo di 2 anni. :occhi_al_cielo:
     
  4. andreamarima

    andreamarima Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nel sito del Comune di palermo (amministrazione-servizi-uffici-accordo proprietari inquilini) è specificato che è possibile fare un contratto concordato, oltre che 3+2, anche 4+2,5+2,6+2 con maggiorazione del canone fissato secondo le norme dell'accordo, del 2%,4% e 6%.
    La cedolare secca è perfettamente applicabile, nell'aliquota agevolata del 19%, in quanto costituisce unicamente una modalità di tassazione del canone e non è influenzata dalla durata del contratto concordato.

    Attenzione, nel contratto libero (4+4) l'aliquota della cedolare secca è del 21%.

    Andry
     
  5. masagu

    masagu Membro Attivo

    Ottimo Andry...grazie per le tue preziose info che confermano quanto detto da federcasa a quanto pare..;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina