1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. giuscaf

    giuscaf Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti del Forum,
    Vi sarei grato se deste delle informazioni su i nuovi contratti di locazione commerciale.
    Fermo restante la durata e tutto il resto già conosciuto,per quanto riguarda il pagamento dei canoni inferiori
    a 999,99 euro , si possono corrispondere in contanti? e ancora ,per quanto riguarda il certificato A P E , è
    obbligatorio per il commerciale ? categ. C1
    Ringrazio anticipatamente il Forum

    Giuseppe
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Sì, al contrario delle locazioni uso abitativo.
    Per quanto riguarda l'APE, c'è l'obbligo di informativa documentata con l'inserimento nel contratto di una clausola, con la quale il conduttore dà atto di avere ricevuto le informazioni e la documentazione in ordine alla prestazione energetica del bene locato. È sufficiente riportare nel contratto la dichiarazione dell'interessato di avere ricevuto le opportune informazioni. Si tratta quindi di una semplice dichiarazione del conduttore da recepirsi nel corpo del contratto, non richiedendo la norma altra particolare formalità.
    Il fatto che l'Ape debba essere messo a disposizione del conduttore sin dal momento delle trattative, unitamente alla dichiarazione che deve rendere il conduttore di avere ricevuto, oltre che le informazioni, anche «la documentazione comprensiva dell'attestato» (nuovo articolo 6, comma 3, Dlgs 192/ 2005), lascia presumere che incombe sul locatore anche un più generale obbligo di consegna dell'Ape.
     
  3. giuscaf

    giuscaf Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mille grazie, preciso come sempre
     
  4. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Confermo in toto.
    LAPE ,in copia,in primis va consegnato al conduttore.
    Consiglio vivamente di porre nel contratto la clausola riguardante la registrazione del contratto all AdE a carico del conduttore.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se registro il contratto, con allegato copia ape per ogni contratto, nulla devi oltre al contratto al locatario
     
  6. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Tanto per le locazioni ad uso abitativo, tanto per quelle diverse, ai sensi dell’art. 8 della legge n. 392/78, salvo diversa disposizione:
    Le spese di registrazione del contratto di locazione sono a carico del conduttore e del locatore in parti uguali.
    Quanto costa registrare un contratto di locazione?
    Per saperlo bisogna guardare l’art. 5 dell’allegato 1 al d.p.r. n. 131/86.
    Per quanto concerne i contratti di locazione urbani (quindi ad uso abitativo o commerciale/professionale) l’imposta di registro è pari al 2% del canone annuo.
    In sostanza ogni anno bisogna rinnovare la registrazione e pagare il 2% del canone.
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Nella fattispecie in discussione (locazione a uso diverso da quello abitativo) quella norma è inderogabile. Pertanto non esiste "diversa disposizione".
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Possono mettersi d'accordo locatore e conduttore che le spese vengano pagate in toto o dall'uno o dall'atro.
    L'importante è che l'AdE incassi l'importo.
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Nella fattispecie in discussione, no. La relativa pattuizione contrattuale sarebbe nulla.
     
  10. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Egr.Nemesis,questa mi giunge nuova.
    Chi mi obbliga come licatore a pagare Il 50%fella registrazione di un contratto di locazione ad uso non abitativo?
     
  11. Sterenz

    Sterenz Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    ....La Legge!!!
    Giustamente, Nemesis ha già ricordato che l'art.8 della Legge 392/78 "è inderogabile" e pertanto "non esiste diversa disposizione", per cui una clausola contrattuale diversa sarebbe nulla.
    Naturalmente ognuno è libero di inserire nel contratto tutte le clausole che vuole -anche contro legge!- salvo ritrovarsi ad un certo punto (quando i rapporti tra i contraenti non saranno più ... idilliaci o convenienti!) con contestazioni e/o azioni legali in cui il locatore sarà senz'altro soccombente con relativi annessi e connessi.
    Auguri!




    1
     
  12. etma

    etma Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Gent.mo Jerry ,
    Puoi darmi dei riferimenti del perchè per i contratti commerciali si può pagare in contanti fino a 999€?
    Grazie mille
     
  13. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Si va bene ok.
    Ma non cade Il mondo se la Prima registrazione del contratto all'AdE si pone come clausola a carico del conduttore.
    Per l imposta di registro annualr sulla locazione e'obbligo la suddivisione della spesa al 50%.
     
  14. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Legge di Stabilità aggiornata alla Milleproroghe

    Innanzitutto la nuova norma stabilisce che ad essere interessate dal nuovo regime di pagamento dell’affitto saranno le sole locazioni abitative. Parliamo dunque di residenze abituali, turistiche, studentesche o transitorie. Restano invece esclusi da questa disciplina negozi, uffici, capannoni, box e tutti gli immobili di edilizia residenziale pubblica. Come detto dunque, il fulcro delle nuove disposizioni riguarda il divieto di pagare in contanti. Gli affittuari potranno invece effettuare il versamento con un qualsiasi altro sistema tracciabile, che potrà andare dall’assegno al bonifico, fino al pagamento tramite Pos.
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'art. 8 della legge n. 392/78 non distingue le spese della prima registrazione da quelle annuali successive.
     
  16. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Egr.Nemesis
    Appunto!
    Dato che la prima registrazione e'una tantum,nessun giudice va ad avallare la nullita del contratto per una clausola inserita che prevede Il pagamento fella prima registrazione a carico del conduttore.
    Giusto invece allegare al contratto registrato le garanzie accessorie,che sono scritture private.
    Soprattutto quelle prestate da terzi.
    Per le annualita successive,l imposta di registro contratto e'un grattacapo che va seguito dal locatore(non dico che debba lui incaricarsi del pagamento,anzi sempre pretendere che ci pensi Il commercialista del conduttore,per poi dividere fra le parti l imposta a meta),in quanti,in sede di sfratto,molti giudici pretendono che venga allegata in primis,all istanza di sfratto per morosita,la quietanza di pagamento di detto tributo.
     
  17. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Tornano i contanti per pagare il canone su locazione abitative sempre entro i 999 €.
    Post oderno di Wmar
     
  18. giuscaf

    giuscaf Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    spett.Eleonora Buda mi dai la fonte di quello che affermi ?
    grazie
     
  19. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    La legge di stabilità 2014, all'art. 1. comma 50, sembrava aver eliminato la possibilità del pagamento dei canoni di locazione in contanti indipendentemente dall'importo ("quale ne sia l'importo", dice la norma). Ma in data 5.02.2014 il Dipartimento del Tesoro del MEF ha pensato bene di intervenire sulla questione in via interpretativa, emanando dei "Chiarimenti interpretativi in merito alle modalità di pagamento dei canoni di locazione di unità abitative (articolo 1, comma 50, legge 27 dicembre 2013 n. 147)" e ripristinando quanto la norma sembrava aver proibito:
    <<[...]deve conseguentemente desumersi che, fermo il limite di carattere generale di cui all’art. 49 d.lgs. n. 231/07, la finalità di conservare traccia delle transazioni in contante, eventualmente intercorse tra locatore e conduttore, può ritenersi soddisfatta fornendo una prova documentale, comunque formata, purché chiara, inequivoca e idonea ad attestare la devoluzione di una determinata somma di denaro contante al pagamento del canone di locazione, anche ai fini della asseverazione dei patti contrattuali, necessaria all'ottenimento delle agevolazioni e detrazioni fiscali previste dalla legge a vantaggio delle parti contraenti>>.

    Per prova documentale si può intendere la classica ricevuta
     
  20. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non esiste "nullità" del contratto. E' nulla la pattuizione che ponga le spese di registrazione a carico del solo conduttore. Tutte le spese di registrazione, nessuna esclusa.
    Il conduttore con azione proponibile fino a sei mesi dopo la riconsegna dell'immobile locato, può ripetere le somme sotto qualsiasi forma corrisposte in violazione dei divieti e dei limiti previsti dalla legge.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina