1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. GracePwc

    GracePwc Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Ho un contratto di locazione 4+4 stipulato con una Società che è ora in liquidazione. Il 01.01.2015 è stata la decorrenza di inizio dei secondi 4 anni (tacito rinnovo); io però non sono stata informata che dal 23/12/2014 il mio contratto era stato "acquistato" da altra società e che quindi il proprietario (dell'affitto e non dell'immobile..) era cambiato. Gli affitti della Società in liquidazione ex proprietaria dell'immobile e firmataria del mio contratto, sono stati quindi "acquistati" da un'altra Società che mi ha chiesto di versare a loro la quota mensile dell'affitto dal mese di giugno 2015. Ho verificato all'ADE e risulta che il mio contratto è scaduto (primi 4 anni) il 31.12.2014 e non è stata pagata la proroga per i secondi 4 anni dai nuovi "proprietari degli affitti". Posso considerare nullo il mio contratto come accadrebbe se non fosse stata fatta e pagata la prima registrazione? (art. 3 c. 8 Dlgs 23/2011). Cambiando proprietario, o meglio in assenza di un nuovo proprietario (c'è un liquidatore introvabile che si occupa della situazione) posso considerare cessato il contratto? Io vorrei recedere dal contratto senza i 6 mesi di preavviso e riavere il deposito cauzionale versato 4 anni fa. Grazie !
     
  2. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Ritengo che non si possa operare come da lei desiderato:
    1) perchè art. 3 c. 8 Dlgs 23/2011 non disponeva alcuna nullità causa mancata registrazione, ma solo una disciplina "alternativa": locazione 4 anni (dalla data della registrazione) e canone annuo di locazione pari al triplo della rendita catastale (norma poi dichiarata incostituzionale con la sentenza n. 50/2014)
    2) perchè tale ipotesi riguardava la mancata registrazione e non il suo "rinnovo" (il suo contratto fu inizialmente registrato)
     
    A Avvocato Luigi Polidoro e alberto bianchi piace questo messaggio.
  3. GracePwc

    GracePwc Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    La ringrazio della risposta; quindi, pur non essendoci più il vecchio proprietario ed essendo anzi in assenza di proprietario e controparte del contratto, il contratto stesso rimane valido e alle stesse condizioni ? Grazie.
     
  4. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Il contratto é valido e alle nedesime condizioni. Si rivolga alla curatela per qualsiasi ulteriore sviluppo.
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Giova ricordare che sono solidalmente obbligati al pagamento dell'imposta le due parti contraenti (locatore e conduttore).
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  6. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Non comprendo perché @GracePwc ripeta che "non c'è il locatore".
    La società originaria locatrice ha ceduto il credito ad altra società: quest'ultima è la sua controparte contrattuale.
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti. E se, come sembra, fosse stata la cessionaria a comunicare all'OP l'avvenuta cessione del credito, l'OP (il ceduto) avrebbe la certezza di liberarsi pagando alla cessionaria, solo se avesse la prova che v'era la volontà della cedente di trasferire a questa il suo credito.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina