1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. LunaSole

    LunaSole Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Io continuo a non capire una cosa, il proprietario mi ha fatto un contratto pied a terrè cioè per uso salutuario e transitorio non per motivi di studio e/o di lavoro. Posso detrarre le spese d'affitto dal 730?? io la residenza ce l'ho in caserma...
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ai fini di un valido ed efficace contratto locativo di natura transitoria, a norma del combinato disposto di cui all'art. 5 della legge n. 431/1998 e del D.M. 30 dicembre 2002, occorre la sussistenza delle seguenti condizioni:
    1) la previsione di una specifica clausola contrattuale che individui l'esigenza di transitorietà del locatore e/o del conduttore;
    2) l'allegazione, al contratto, di un'apposita documentazione atta a provare la suddetta esigenza;
    3) la conferma, da parte dei contraenti, del permanere di essa, tramite lettera raccomandata da inviarsi prima della scadenza del termine.
    Dunque, o ricorrono tali condizioni e si soddisfano le dette modalità, volte a giustificare obbiettivamente la deroga alla disciplina ordinaria oppure, quali che siano le cause del mancato soddisfacimento dei presupposti contemplati, il contratto locativo non può avere una durata inferiore a quella ordinaria, con la conseguenza che, in difetto di prova dei requisiti prescritti, va ricondotto nell'alveo dei contratti di cui all'art. 2, comma 1 della legge n. 431/1998: durata non inferiore a quattro anni, decorsi i quali i contratti sono rinnovati per un periodo di quattro anni, fatti salvi i casi in cui il locatore intenda adibire l'immobile agli usi o effettuare sullo stesso le opere di cui all'articolo 3, ovvero vendere l'immobile alle condizioni e con le modalità di cui al medesimo articolo 3.
    L'art. 16 del TUIR richiede che l'unità immobiliare sia adibita ad abitazione principale. Il suo comma 1-quinquies recita:
    "Le detrazioni di cui ai commi da 01 a 1-ter sono rapportate al periodo dell'anno durante il quale l'unità immobiliare locata è adibita ad abitazione principale. Per abitazione principale si intende quella nella quale il soggetto titolare del contratto di locazione o i suoi familiari dimorano abitualmente".
     
  3. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quindi niente pied à terre, all'Ade si entra solo volando, sempre che Lucifero non pretenda altre modalità.
     
  4. LunaSole

    LunaSole Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Per giunta, mi scade il contratto a Luglio e l'agenzia si era preso 700€ di provvigione e quest'anno mi ha chiesto 350€ per il rinnovo. Io pago il canone di 300€+50€ di spese condominiali. Secondo voi non è un furto???
     
  5. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Più che un furto ci sono alcuni aspetti che si configurano come un illecito.
     
  6. LunaSole

    LunaSole Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    ho visto un altro annuncio di questa agenzia che dice: NO residenti a Torino. ma cosa hanno sotto???
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina