1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve,
    mi serve di capire come far muovere un amico che si trova nella seguente situazione:
    Nel 2002 muore il padre e lasci un appartamento locato in eredità alla moglie e ai 3 figli.

    Fanno la successione ma nessuno si occupa di sistemare la questione del contratto di affitto.

    Nel 2011 muore anche la moglie, ed in eredità lascia la sua quota dell'appartamento affittato.

    In tutto questo tempo l'inquilino non è cambiato, non è mai stata fatta la voltura dei titolari del contratto di affitto, non sono mai stati pagati rinnovi e proroghe fino ad ora.
    Il contratto è un 4 + 4 con decorrenza 1 dicembre 1999. L'affitto mensile è di € 200,00 al mese.

    Il contratto dovrebbe scadere al 30 Novembre 2019

    Per regolarizzare la posizione quanto andrebbe a pagare tra registro, more, interessi ed altro?

    Grazie

    Luigi
     
  2. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non so rispondere circa il costo per regolarizzare la posizione (lo si può comunque chiedere all'Agenzia delle Entrate).
    Se però alla scadenza del quarto anno non è stata fatta la pratica di rinnovo per il quadriennio successivo, per l'AdE quel contratto risulta risolto, cioè chiuso. Strano che non sia stata riscontrata l'anomalia durante tutti gli anni in cui gli eredi del proprietario deceduto hanno indicato nella propria dichiarazione dei redditi i canoni di locazione incassati.
     
  3. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Per l'AdE di sicuro il contratto è risolto, ma per i contraenti no fino a disdetta di una parte.
    L'Ade non ha mai sollevato problemi in quanto il contratto nel 1999 fu registrato all'Ufficio del Registro e in informatico l'AdE non ha nulla per fare riscontri o incroci. Inoltre la quota di affitto di ogni erede è al momento di € 70,00 al mese quindi all'anno un valore irrisorio.
     
  4. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In casi come quello del postante, forse è consigliabile rivolgersi alla AdE: mi è anche capitato che non mi sia stato fatto pagare interessi e sanzioni, versando però (in ritardo) la registrazione per l'intero periodo.

    IL mio era però un caso particolare dove il contratto, ex-verbale, aveva come conduttore mia cognata comproprietaria. Con un canone irrisorio, giusto per ricoprire le imposte.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina