1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Lucio

    Lucio Membro Attivo

    Ciao,
    vorrei affittare la mia casa a Milano solo per un anno e vorrei farlo ovviamente con un contratto libero.
    Peccato che nell'ambito dei contratti liberi l'unica possibilità che sembra io abbia è un 4 + 4.
    Potete darmi dei suggerimenti?
    Se facessi comunque un contratto 4 + 4 e redigessi subito una accordo privata con il conduttore con il quale lui si impegna a lasciarmi casa tra un anno faccio una operazione non legale?
    Grazie in anticipo
    Lucio
     
  2. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Che è una raccomandata a mano di disdetta anticipata del contratto a decorrere dal....:daccordo:
     
  3. Lucio

    Lucio Membro Attivo

    quindi è fattibile? Grazie
     
  4. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Fattibile....
     
  5. Fattibile ma rischioso!
     
  6. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Finché locatore e conduttore sono in buoni rapporti va tutto bene. Il problema nasce quando qualcosa si incrina: è facile prefigurarsi le contromosse del conduttore. Meglio un contratto temporaneo, a patto che si riesca ad individuare una motivazione valida circa la temporaneità lato conduttore o lato locatore.
     
  7. Lucio

    Lucio Membro Attivo

    Ciao, sapete quali sono le motivazioni adducibili per un contratto temporaneo?
    Grazie
     
  8. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E perché non utilizzare un contratto per uso transitorio (da 3 a 18 mesi) regolato dall'art. 5 della L. 431/98?
    Le morivazioni possono essere sia dell'inquilino, sia del locatore, sia di entrambi.
    Per le motivazioni del locatore bisogna far riferimento agli accordi stipulati in sede locale nella provincia di Milano.
     
  9. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tipicamente, per il conduttore, c'è il lavoro a tempo determinato. C'è in questo caso però il rischio che il contratto si trasformi automaticamente in un 4+4 se il lavoro diventa a tempo indeterminato.
     
  10. Lucio

    Lucio Membro Attivo

    Ciao, nel mio caso si tratta di un dottorando che ha vinto una borsa della durata di 2 anni. E' utilizzabile il contratto temporaneo? Anche se dovesse avere un rinnovo della borsa, essendo comunque non una trasformazione in contratto di lavoro a tempo indeterminato, il contratto di locazione si trasformerebbe lo stesso in 4 + 4?
    Grazie in anticipo
     
  11. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Per la città di Milano ho reperito questo:

    5.2 CONTRATTO TIPO PER LE LOCAZIONI AI SENSI DELL’ART. 5, COMMA 1, LEGGE 9 DICEMBRE 1998 n. 431
    Per le locazioni da stipulare in applicazione dell’art. 5, comma 1, della legge 9 dicembre n.431 le parti private potranno valersi esclusivamente del “Contratto tipo locale” convenuto nel presente Accordo (allegato n. 3), in conformità al modello di contratto di cui all’allegato B, del D.M. 5 marzo 1999.

    Per la durata del contratto di locazione vale quanto previsto all’art. 2, comma 1 del D.M. 5 marzo 1999.

    Ai fini della qualificazione dell’esigenza del locatore e/o del conduttore che giustifica la transitorietà del contratto, come previsto dalla clausola n. 1 e dalla clausola n. 3 del contratto tipo locale (allegato 3) sono individuate le condizioni seguenti:


    a) quando il locatore abbia l’esigenza di adibire l’immobile ad abitazione propria dei figli, dei genitori o di parenti fino al 2° grado per motivi di:

    - trasferimento temporaneo della sede di lavoro;
    - matrimonio dei figli;
    - separazione o divorzio;
    - vicinanza momentanea a congiunti con necessità di assistenza.

    e/o

    b) quando il conduttore abbia l’esigenza di abitare l’immobile per motivi di:

    - trasferimento temporaneo della sede di lavoro;
    - separazione o divorzio;
    - assegnazione di alloggio di edilizia residenziale pubblica o acquisto di abitazione in cooperativa o presso privati entro 18 mesi
    - vicinanza momentanea a congiunti con necessità di assistenza.


    L'accordo territoriale completo è comunque reperibile qui:

    Accordo per la citt di Milano
     
  12. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Penso di sì. Il contratto non può superare 18 mesi e l'affitto deve essere calcolato secondo gli accordi territoriali della zona.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina