1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mattescu

    mattescu Membro Attivo

    Buonasera,
    avrei bisogno di un vostro consiglio
    Vivo in una palazzina di 4 appartamenti e non esiste un amministratore di condomnio
    In questi giorni tramite posta ordinaria ci è arrivata, oltre alla fattura per le parti comuni del condominio una lettera in cui ci viene richiesto di fornire un codice fiscale in quanto sulla fattura non è mai stato indicato
    L'operatore del Call Center mi ha comunicato che per inserire il codice fiscale dovrei rifare il contratto con unaddebito di spesa di € 96
    Secondo me, mi vogliono rifare il contratto (la data di quello in essere è stato stipulato nel 1987)...
    Esiste un modo per comunicare e fare inserire solo il codice fiscale sul vecchio contratto senza addebito di
    spese?

    Grazie tanto
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il codice fiscale del condominio si ottiene all'Agenzia delle Entrate senza nessuna spesa, in mancanza dell'amministratore è necessario che uno di voi condomini sia nominato Rappresentante tra i condomini, quì trovi le norme;
    http://www.agenziaentrate.gov.it/wps/wcm/connect/cd781400426dc214988b9bc065cef0e8/GUIDA_N6_07.pdf?MOD=AJPERES&CACHEID=cd781400426dc214988b9bc065cef0e8

    È pertanto necessario che il condominio abbia un proprio codice fiscale, che deve essere richiesto dal rappresentante del condominio all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate presentando, oltre
    i suoi dati personali, anche il verbale dell’assemblea, da cui si evince la sua nomina. In caso di
    sostituzione dell’amministratore del condominio sarà cura del nuovo rappresentante comunicare la variazione ...


    Per quanto riguarda l'eventuale variazione del contratto, non saprei aiutarti, per cui devi vedere e contattare l'ente fornitore, (Enel o altri)
     
  3. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    se l'enel ha sottoscritto un contratto di fornitura senza c.f. (quindi viziato) ha il dovere di inserire i dati corretti senza aggravare sui condomini...
    prova a by-passare il call center e rivolgerti direttamente agl'uffici amministrativi, sicuramente (se c'è la volontà) risolvono in 2 minuti.
     
  4. bender71

    bender71 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    condivido in pieno con condobip
    buona fortuna
     
  5. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Cambia fornitore di energia, ad esempio Edison che ti applicherà una tariffa inferiore e all'atto della sottoscrizione, totalmente gratuita, inserirà anche il Codice fiscale.
    Non esistendo alcun obbligo di legge per un numero di condomini inferiore a 5 è chiaro che presentare un verbale di assemblea, quest'ultimo non potrà essere che un documento fasullo.
    Io ho avuto lo stesso problema. Ho ricevuto da Iren la richiesta di comunicazione del codice fiscale ma ho risposto che non ero in grado di fornirlo in quanto non esisteva un condominio formale.
    Non ho più avuto richieste e la fornitura procede regolarmente.
    In seguito ho scoperto che un Codice Fiscale esisteva già (richiesto da un vecchio condomino) ma ugualmente non è stato comunicato.
     
  6. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Perchè un verbale in un condominio di 4 proprietari sarebbe fasullo?
    Il condominio nasce spontaneo quando ci sono due o più proprietari, ovvero alla vendita di un'Unità Immobiliare da parte dell'unico proprietario, da questo momento in poi qualsiasi verbale è valido (non fasullo).
    Pensa che esistono dei condominii di due sole unità detti condominio minimo e si possono svolgere regolarmente delle assemblee con relativo verbale;

    Anche nell'ipotesi di cosiddetto piccolo condominio, composto di due soli partecipanti, per la convocazione dell'assemblea dei condomini, come della comunione in generale, non sono prescritte particolari formalità, ma è pur sempre necessario che tutti i compartecipi siano stati posti in grado di conoscere l'argomento della deliberazione, per cui la preventiva convocazione costituisce requisito essenziale per la sua validità. Detta rituale convocazione non può essere sostituita dall'avvertimento o mera comunicazione della necessità di procedere a determinati lavori richiesti dall'autorità amministrativa. (Cass. civ., sez. II, 25 giugno 1991, n. 7126)

    La differenza sostanziale sta nell'art. 1129 cc ovvero l'assembla potrebbe nominare un amministratore, ma in mancanza di delibera, uno non può adire alla Autorità Giudiziaria per la nomina salvo i casi previsti dall'art. 1105 cc.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina