1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. tony1954

    tony1954 Nuovo Iscritto

    Chissa perche capitano tutte a me!!!!!!!!!!!!!!!
    Mi spiego:
    Mi sono visto arrivare una raccomandata per un sollecito di pagamento e interesse di mora per fatture non pagate per la distribuzione di gas metano.
    Non mi sono preoccupato più di tanto perchè le fatture venivano pagate con addebito sul conto corrente.
    Guardando con attenzione le relative fatture effettivamente non erano state pagate.... il motivo... perchè era stato cambiato il codice utente!!!.
    Mi chiedo, per cambiare il codice utente non necessita di effettuare un nuovo contratto.... e questo contratto da chi è stato firmato se io non sono stato informato!
    Inoltre, mi spetta pagare gli interessi di mora maturati più le spese postali?
    Cosa devo fare?
    Grazie Tony1954
     
  2. Certificatore

    Certificatore Membro Attivo

    Professionista
    Prova a verificare allo sportello dell'ente erogatore perchè del cambio codice utente, perchè questo non cambia se non volutamente da un operatore dell'ente stesso oppure da stipula nuovo contratto...se per caso vi sono delle operazioni della banca che tu magari non conosci....prova a sentire e magari ci sentiamo ancora...;)
     
    A tony1954 e totu paladini piace questo messaggio.
  3. tony1954

    tony1954 Nuovo Iscritto

    Si.....
    Forse non sono stato chiaro......
    Io mi chiedevo, per cambiare codice cliente, sia da un operatore dell'ente o da stipula di un nuovo contratto come dici tu, non necessita la mia firma, se io non sono a conoscenza di ciò chi ha messo la firma al posto mio!!!!!
    Questo non può essere considerata una truffa nei miei confronti, falsificare la mia firma.
    Inoltre dal mio punto di vista, non dovrei pagare ne gli interessi di mora per il ritardato pagamento e ne le spese postali per le raccomandate fattomi dall'ente....... o mi sbaglio... visto che le fatture venivano pagate tramite addebito sul conto corrente!!!!!!
    Perchè l'errore lo hanno fatto loro non comunicandomi ciò, io di tutto questo mi sono accorto dopo 5/6 mesi, dopo una raccomandata fattomi da loro per i mancati pagamenti, dopo,vedendo le fatture con attenzione ho notato il nuovo codice cliente e che non erano state pagate...
    Grazie
    Tony1954
     
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Forse qualcuno ha tolto la domiciliazione bancaria delle bollette?
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Risposta x tony1954 quando ricevevi le fatture e non trovavi l'operazione bancaria sul c.c., non ti sei preoccupato di andare a vedere il motivo di quasto problema, ora vai dalla ditta fornitrice e vedi di chiarire il disguido, ma se è come sopra specificato la vedo dura ciao adimecasa;)
     
  6. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    sulle fatture successiva alla prima inevasa non c'è scritto nulla? di solito le fatture riportano la scritta "tutti i pagamenti risultano correttamente efftettuati".
     
  7. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Un altro 'piccolo' particolare: quando c'è la domiciliazione (bancaria o postale) la fattura arriva - è ovvio - SENZA la bolletta.
     
    A totu paladini piace questo elemento.
  8. tony1954

    tony1954 Nuovo Iscritto

    Infatti.... sono stato chiamato telefonicamente da una dirigente dell'ente.... chiedendomi se avevo stipulato un contratto con un'azienda diversa, ma io gli risposi di no.... e lasciate tutto come sta...... perchè non ho stitupalto nessun contratto.....

    Grazie tony1954
     
  9. totu paladini

    totu paladini Nuovo Iscritto

    Purtroppo il RID è così automatico che si blocca, fortunatamente ad ogni minima variante. Consiglio un reclamo con AR indirizzato non alla sede locale o provinciale, ma a quella centrale. Nel mio caso, sempre per il GAS ho perduto inutilmente due intere mattinate a causa delle lunghissime code, con un disservizio, unico, nonostante paghiamo profumatamente. Dopo essere ritornato a Lecce presso Enel Energia - Mercato libero, e tutti i dati sembravano acquisiti, arriva, dalla sede di Potenza "Legga cosa fare in caso di sollecito". Finalmente ho scoperto con chi dovevo chiarire. Ma ho richiamato anche l'azienda a non "mantenere con i nostri soldi" costoro che non fanno neanche da buon filtro, comunicando alle sedi amministrative quanto reclamato. Alleghi la data dell'estratto conto dal momento in cui è stato sospeso il pagamento e se corrisponde al momento del cambio di codice da parte dell'Ente GAS, realizzato a tua insaputa e non trasmesso né alla tua Banca né a te, è il caso che indichi un tempo entro cui devono provvedere a risanare quanto da loro creato e non certamente a tue spese. Usa, se vuoi, la formula "Con espresso avvertimento che, qualora entro 15 gg dal ricevimento della presente AR, non viene risolta la mia situazione senza alcun addebito o aggravio di spese, oltre al consumo dovuto, mi vedrò costretto ad adire alle sedi competenti." Ciao. Totu
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina