1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ile

    ile Nuovo Iscritto

    Salve, vorrei chiedere qualche delucidazione in merito all'utilizzo del contratto transitorio nel comune di Firenze.
    In pratica, vivo in un appartamento con altre 2 persone che hanno stipulato con il proprietario un contratto 4+4 per l'intero appartamento, poi mi hanno subaffittato una camera, dato che il contratto principale lo prevedeva esplicitamente. Ora, queste due persone andranno via a breve, prima della scadenza del contratto, quindi si risolverà anche il mio contratto di subaffitto sebbene la scadenza era fissata per il 31 luglio.
    Siccome vorrei trovare una soluzione per poter continuare ad abitare nell'appartamento, chiedevo se fosse possibile stipulare un contratto tansitorio, dato che sto facendo uno stage che ha durata limitata.
    Vorrei capire che conseguenze fiscali ha (il proprietario aderisce alla cedolare), quali sono le spese da sostenere per stipularlo, che limitazioni ha e se il canone di locazione è stabilito dal proprietario o in base a dei criteri stabiliti da Confedilizia.
    Grazie per le risposte.
     
  2. masagu

    masagu Membro Attivo

    Firenze è un comune ad alta densità di popolazione per il quale è possibile aderire ad un canone concordato. Puoi stipulare un nuovo contratto ad uso transitorio, se il proprietario te lo permette, e non ha nessun costo. Per la quota mensile bisogna fare fede all'accordo territoriale per stabilire il prezzo al mq oltre il quale non è possibile andare ;)
     
  3. ile

    ile Nuovo Iscritto

    Innanzitutto grazie per la risposta. Volevo però chiedere un'altra ocsa: prendendo in locazione solo la camera e non l'intero appartamento, il canone come si fa a calcolarlo, sulla basa dei mq della stanza o cosa?
    Grazie ancora!
     
  4. ile

    ile Nuovo Iscritto

    Anche un'altra domanda: quando si dice "è possibile aderire ad un canone concordato" significa che è possibile anche non aderire e quindi si è liberi di stabilire l'importo del canone pur efacendo un contratto transitorio in un comune ad alta densità di popolazione?
    Grazie!
     
  5. masagu

    masagu Membro Attivo

    Si alla seconda domanda. Per quanto riguarda la prima attendiamo esperti..ma non credo sia fattibile la cosa con il concetto di "stanza" bensì dell'intero appartamento. Il proprietario non credo affitti le camere ma l'intero appartamento. Quindi si calcola il canone concordato in base ai mq di tutta la casa...altrimenti si parlerebbe di un contratto affittacamere e non penso sia il tuo caso ;)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina