1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Stefan63

    Stefan63 Nuovo Iscritto

    Nell'affittare un appartamento è preferibile fare un contratto 4 più 4 o un contratto transitorio per non avere spese o oneri nel caso l'inquilino decida di lasciare prima della scadenza l'appartamento?
    Ossia vorrei cortesemente sapere:
    Nel 4+4 quali sono gli adempimenti e le spese da sostenere in caso di rescissione rispetto al contratto
    transitorio.
    Grazie
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Per la risoluzione anticipata (di tutti i contratti di locazione) sono dovuti 67 euro di imposta di registro.
     
  3. Catullo

    Catullo Nuovo Iscritto

    Attenzione che i contratti transitori se non sono fatti più che bene, l'esigenza transitoria deve essere dell'inquilino e ben motivata, non sono validi e diventano automaticamente 4+4.
    L'anno scorso ho messo in vendita un appartamento, l'agente a cui avevo affidato l'incarico a un certo punto mi ha chiesto di affittare per un anno ad un suo collega col patto che nel caso avessimo trovato un acquirente l'inquilino se ne sarebbe andato entro 2 mesi dal compromesso di vendita.
    l'aquirente non l'ho ancora trovato (ho il dubbio che non me lo cerchino neanche), siamo arrivati alla scadenza del contratto e l'inquilino mi ha detto che i contratti di un anno non sono validi e che lui non se ne và.
    Sono andato dall'avvocato che mi ha confermato che l'inquilino ha ragione e che anche se nel contratto è citata la scadenza di un anno in realtà vale 4 + 4 e l'unica cosa che posso fare è mandare già da adesso una disdetta per il 2013.
     
  4. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Quanto riportato da Catullo è purtroppo vero.

    La transitorietà deve essere motivata e documentata.

    Inoltre il periodo non può superare i 18 mesi.
     
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Può ben essere anche del locatore.
     
  6. Catullo

    Catullo Nuovo Iscritto

    Sì ma deve essere fatto tutto per benino e possibilmente con l'aiuto di un avvocato, perchè come ben sappiamo noi locatori abbiamo sempre e solo doveri, e gli inquilini solo diritti
     
  7. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Vero :daccordo:

    Art. 5. della Legge 431/1998
    (Contratti di locazione di natura transitoria).
    1. Il decreto di cui al comma 2 dell'articolo 4 definisce le condizioni e le modalità per la stipula di contratti di locazione di natura transitoria anche di durata inferiore ai limiti previsti dalla presente legge per soddisfare particolari esigenze delle parti.
    2. In alternativa a quanto previsto dal comma 1, possono essere stipulati contratti di locazione per soddisfare le esigenze abitative di studenti universitari sulla base di contratti-tipo definiti dagli accordi di cui al comma 3.

    3. È facoltà dei comuni sede di università o di corsi universitari distaccati, eventualmente d'intesa con comuni limitrofi, promuovere specifici accordi locali per la definizione, sulla base dei criteri stabiliti ai sensi del comma 2 dell'articolo 4, di contratti-tipo relativi alla locazione di immobili ad uso abitativo per studenti universitari. Agli accordi partecipano, oltre alle organizzazioni di cui al comma 3 dell'articolo 2, le aziende per il diritto allo studio e le associazioni degli studenti, nonché cooperative ed enti non lucrativi operanti nel settore.
     
  8. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Giusta riflessione del Catullo, discendente del poeta ?:^^:, infatti è consigliabile prima verificare e ricevere documentazione per le esigenze transitorie poi far redigere ad hoc il contratto ... lasciate stare i modelli in vendita o circolanti sul web che sarebbero solo da riempire con i nomi, canoni e decorrenze, ecc. tanto per ribadire un vecchio concetto del risparmio a tutti i costi che si sconta poi quando sorgono i problemi.;)
    Luigi De Valeri
     
  9. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Se il tuo inquilino era già residente, è stato rischioso affittarlo, se invece non era residente in quel comune, sia la durata che la motivazione era valida.

    Ti faccio una domanda, il contratto lo hai fatto tu direttamente, l'agenzia od il tuo inquilino. Perchè se è stato materialmente scritto da uno dei due, o di ti hanno dato loro un testo da utilizzare, si può ravvisare un'azione fraudolenta nei tuoi confronti e tu puoi chiedere l'annullamento del contratto, essendo loro dell'arte, ed hanno sfruttato il loro sapere e la fiducia che tu davi loro proprio per quel loro sapere. Ciao.
     
  10. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    La bellezza :disappunto:si fa per dire del forum è quella per cui ognuno può pontificare su tutto senza essere dell'arte:risata: ... pertanto ora vi parlerò e spiegherò come costruire una autovettura assemblandone i pezzi come per un puzzle.:^^:
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Che cosa c'entri la residenza o no resta un mistero. Come resta un mistero quale sia la "motivazione" riportata nel contratto per giustificare l'esigenza transitoria della locazione, dato che chi ha scritto il messaggio a cui hai risposto non ne ha fatto minimamente cenno.
    Sì, certo. Provando però che il locatore è stato obbligato a firmare quel contratto con una pistola alla tempia!
     
  12. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    Giuste annotazioni da roccacannuccia su aria fritta e riflessioni del precedente giurista ...:risata:
     
  13. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Non meriti risposta.
     
  14. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Semplice perchè non si può fare un contratto di locazione transitoria ad un residente nello stesso comune, e pur non essendo dello stesso comune, non si può fare tale tipo di contratto se non all'interno di motivazioni ben definite, per dirne una: "motivi di lavoro"; a me non è stata accettata la motivazione "particolari esigenze personali.
    Ho posto tale domanda proprio perchè Catullo non ha dato alcuna indicazione che potesse comprovare la legittimità o meno del suo contratto.
    Nel mio precedente intervento non sono entrato maggiormente nel merito perchè jrogin, aveva già detto tutto al riguardo.


    Se il contratto fosse stato fatto da uno del mestiere del quale (per non esserlo lui), Catullo deve aver fiducia, si può sicuramente impugnare il contratto, visti i risultati prodotti, determinati dal sapere di una parte che ha carpito la buona fede dell'altra.
    Se ci fosse la necessità di dimostrare la pistola alla tempia, i tribunali sarebbero vuoti e gli avvocati (giustamente) disoccupati. Ciao.
     
  15. Stefan63

    Stefan63 Nuovo Iscritto

    Ringrazio tutti per le utili e variegate risposte, anche se non pensavo di scatenare questo "putiferio".
    Io avevo fatto una (pensavo) semplice domanda, ossia:
    La differenza e le spese da sostenere nel caso di rescissione tra un 4+4 rispetto ad un contratto transitorio...
    Potete attenervi a (solo) quello che chiedo?
    Grazie!:daccordo:
     
  16. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' quello che avevo indicato nella mia prima risposta!
     
  17. Stefan63

    Stefan63 Nuovo Iscritto

    Si, infatti.... Per il costo è chiaro..
    Ma per quanto riguarda gli adempimenti? (eventuali dichiarazioni dell'inquilino ecc.)
     
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quale norma prevederebbe quel divieto?
     
  19. masagu

    masagu Membro Attivo

    Scusate se esco fuori tema ma non si può fare un transitorio se qualcuno è già residente nello stesso comune in cui andrà in affitto? E infine non è sufficiente specificare nel contratto che la transitorietà è richiesta dalle conduttrici per motivi di lavoro? :occhi_al_cielo:
     
  20. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    per Catullo, aggiungo a quanto ti ho già scritto: leggiti e fa leggere al tuo avvocato oltre la normativa sui contratti transitori, la sentenza della corte di cassazione 9120 del 14 maggio 2004.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina