1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. susanna benedetti

    susanna benedetti Nuovo Iscritto

    Salve a tutti,per morosita' affittuario il giudice mi ha convalidato per un termine molto vicino, lo sfratto dell'immobile gia' libero ma con lucchetto per cui ora dovro ' aspettare i tempi dell'ufficiale giudiziario .Sono a Roma,potete darmi un idea dei tempi in cui tornero' con l'appartamento agibile?So' che la domanda e' retorica ma perche' un proprietario deve accettare una legge che lo penalizza tanto e come puo' vivacemente e in modo davvero significativo contestarla?Capisco che vi siano comportamenti delinquienziali anche per i locatori pero' in questo caso un inquilino puo' difendersi. Noi siamo in balia di chi entrando fara' quel che gli pare semplicemente ricattando perche' perfettamente cosciente della liberta' di inibire l'appartamento semplicemente mettendovi un lucchetto infatti puo' pretendere di non rispettare anche quel che un contratto regolare e registrato prevedeva con questa minaccia.So' che e' un argomento trito e ritrito ma perche'e' cosi' ignorato? A oggi sono mesi 8 che l'appartamento non rende nulla.E Dio solo sa se anche un proprietario puo' avere problemi.....Vi saro' grata se potete rispondermi sui tempi d'attesa che si prende un ufficiale giudiziario .Nemmeno chiedo nulla sui risarcimenti,le persone in questione sono delinquenti e va da se' che sara' bene evitare........ringraziando
     
  2. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    A parte le considerazioni sui comportamenti che lasciano il tempo che trovano capisco lo sfogo:-o
    Posso solo consigliarle di andare a parlare con l'ufficiale giudiziario competente per l'esecuzione dello sfratto insieme al suo legale come normale e come sicuramente le avrà spiegato il collega che le ha curato la procedura.
    Ogni esecuzione ha le sue difficoltà secondo il tipo di immobile locato e chi lo occupa.
    E gli ufficiali giudiziari non sono tutti uguali quanto a solerzia, poi vi è il problema della concessione della forza pubblica ...
    Avv. Luigi De Valeri:daccordo::daccordo:
     
    A susanna benedetti piace questo elemento.
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ad uno conoscente l'avvocato ha detto che pagando lo sfratto si fa in breve. ovviamente lui ha rifiutato per cui non so dirti nulla di aventuali "tariffe".
     
  4. susanna benedetti

    susanna benedetti Nuovo Iscritto

    Ringrazio per la risposta.Volevo ancora ribadire che questi ultimi sono delinquenti e quindi il comportamento scorretto e' scontato ma prima di loro 2 affittuari hanno rescisso anticipatamente il contratto per motivi personali e PRETESO la cauzione indietro o preferivo che non mi restituissero le chiavi? Quindi,ribadisco,e' un atteggiamento usuale ,per loro implicito e anzi,si sentono pure onesti ad avvisarti,a lasciarti scegliere!Guardate che anch'io sono stata affittuaria - x 10 anni - ma mi sarei vergognata a metterla cosi',tutt'ora ho buoni rapporti con i proprietari.Accuso-ACCUSO-la legge che ci costringe a subire cosi' tanto,che cosi' tanto e' ingiusta con altra pretesa implicita che se si e' proprietari si e' ricchi,piu' forti,senza problemi?Non sono ricca,non sono forte,sono con problemi!Incosciente la legge e chi se ne copre,anzi peggio molto peggio che solo incosciente.Ci deve essere un modo per cambiare le cose ,ci deve essere!Per me e per tutti!Grazie per l'ascolto!
     
    A marisa ginzburg piace questo elemento.
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    bisognerebbe lasciar fare le leggi alle persone oneste. e poi applicarle sul serio.
     
    A susanna benedetti e robypaz piace questo messaggio.
  6. robypaz

    robypaz Nuovo Iscritto

    i contratti si rescindono anticipatamente per''gravi motivi'' non personali , per quanto riguarda la cauzione se l'appartamento è in ordine è normale pretenderla . personalmente ora posseggo 3 appartamenti ma anche io sono stato in affitto 12 anni e gente poco corretta l'ho vista da ambedue i fronti il mio unico consiglio che posso darti è in futuro di valutare bene le referenze dei possibili affittuari o di vendere e capitalizzare l' immobile
    in bocca al lupo
     
    A susanna benedetti piace questo elemento.
  7. susanna benedetti

    susanna benedetti Nuovo Iscritto

    Si ma voler cambiare regione per ragioni di lavoro in un caso,essere entrata in gravidanza e quindi voler avvicinarsi al domicilio materno in un altro e darmi avviso che vanno via nel giro de 15-30 giorni quando il contratto 4+4 prevede 6 mesi di anticipo per la disdetta ed il cane,nel secondo caso che si e' rosicchiato 80 cm di portafinestra, non so'....si resta all'improvviso senza un entrata su cui avevi contato,su cui l'altro si era impegnato,.....ora.. si puo' parlare,venirsi incontro ma reclamare addirittura dei ritorni di deposito....ma perche' si scrivono,si firmano,si registrano i contratti?Solo per pagar tasse e non anche per esser tutelati?Fattosta' che se loro reclamano e tu rifiuti di accontentarli ti fanno riflettere paternalisti:guarda che mi porto via le chiavi,vedi tu quando lo riprendi l'appartamento!Le assicuro che sia una che l'altra mi hanno detto così.La terza,la coppia di delinquenti ultima oltre che il deposito indietro,accordato,due giorni dopo aumentava del doppio la cifra e due giorni dopo ancora ulteriormente raddoppiava!Bhe' chiaramente non abbiamo acconsentito,messaggi minacciosi e via dicendo con tentativo di aggressione.Risultato li abbiamo denunciati e loro ( andando via perche' se no col sopraggiungere dell'inverno non volendo pagare il contratto alla compagnia del gasolio dato che l'appartamento e' termoautonomo) hanno messo il lucchetto, preso nuova residenza, 8 mesi di attesa non ancora conclusa per riavere il bene gia' libero e la rendita saltata con conseguenze per me molto serie.Che altro aggiungere?Che la piu' criminale di tutti e' questa legge,che e' ingiusta,punitiva precostituitamente con il proprietario e lo sappiamo in tanti,in tanti diciamo la stessa cosa ma siamo pressoche' ignorati,anzi,direi,denigrati.Sono la prima a valutare che anche i locatori spesso sono disonesti con la differenza che da questi ti difendi perche' se sei l'affittuario sei piu' protetto.Dall'affittuario invece non hai difese ma solo piena liberta' di subire danno e ricatto.Non puo' essere,non e' possibile e la mortificazione maggiore e' avere contro una legge cosi' incosciente e ingiusta,pesantissima!!
     
  8. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    se l'appartamento rimane inoccupato per colpa del conduttore (in questo caso lucchetto alla porta, in altri il conduttore se ne va ma "dimentica" di riconsegnare le chiavi al proprietario, ecc), il proprietario puo' domandare al giudice di condannare il conduttore anche al pagamento non solo di quanto dovuto per morosità ma anche per il periodo durante il quale l'appartamento è rimasto chiuso, quindi nella disponibilità del conduttore.
    E, in caso di verificata malafede del conduttore e di fronte ad un comportamento corretto del proprietario, io sarei dell'avviso di esperire tale via affinché la voce si diffonda e serva di monito a quei conduttori che vorrebbero agire in questo modo per "annoiare" il proprietario.
     
    A susanna benedetti piace questo elemento.
  9. robypaz

    robypaz Nuovo Iscritto

    sono motivi legittimi quello che non è assolutamente legittimo è la tempistica( 15-30gg) e la richiesta di cauzione che io mai in casi così darei indietro per compensarmi appunto della fuoriuscita anticipata
    io dopo 5 minuti con un fabbro:rabbia::rabbia::rabbia:
    comunque sono solidale con te che avendo vissuto le 2 esperienze( affituaria e propietaria ) ti sei resa conto che purtroppo far incontrare gli onesti è sempre più difficile
     
    A susanna benedetti piace questo elemento.
  10. merlo

    merlo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    buon giorno,

    io ho una soluzione sul problema morosità, e precisamente quella che l'inquilino faccia una fidejussione a copertura della morositò e danni( cosi non serve nianche la cauzione). Pero la fidejussione dovrebbero prettenderla tutti i proprietari e farla diventare un sistema (e sono convinto che solo cosi poi diventerà obbligatoria o meglio legge)
    ciao a tutti, Merlo
     
    A susanna benedetti, arianna26 e maidealista piace questo elemento.
  11. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    la vera ed unica soluzione sarebbe che-qualora la morosità o la fine locazione siano accertate senza ombra di dubbio (= lettera disdetta, canoni non pagati) - la legge permetta di liberare l'appartamento entro un mese massimo senza rinvii e senza falsi pretesti né dall'una né dall'altra parte e che le sanzioni previste per il non rispetto delle regole siano dissuasive per entrambe le parti in causa.
     
    A susanna benedetti piace questo elemento.
  12. susanna benedetti

    susanna benedetti Nuovo Iscritto

    Si questa sarebbe la piu' giusta delle soluzioni,magari fosse gia' in atto ma invece non solo ci sono volute 3 udienze per arrivare alla convalida di sfratto per un appartamento lucchettato ed abbandonato da Ottobre,loro abitano un altro domicilio dato che da me il riscaldamento termoautonomo avrebbero dovuto pagarlo o restavano l'inverno al freddo,ma arrivati alla data convalidata sono regalati a loro ancora 10 giorni ulteriori per aver piu' comodita' a portar via l'immondizia lasciatami dentro e a cui siccome non comopariranno ad aprire nemmeno allora,pagato il fabbro dovro' disfarmene io.Mi avevano avvisata di questo gli affittuari stessi sfottendo per la legge che metterebbe in galera me se arbitrariamente riaprissi il mio appartamento sporco e abbandonato.No ,guardi sarebbe da far valigie ed andarsene via,in Italia vivono le categorie,le folte schiere,le folle ,i numeri ma il cittadino singolo nei suoi interessi privati e' denigrato,lasciato solo,sputato addosso.......l'individuo qui e' soltanto da calpestare ma la coscienza nasce dal singolo a mio avviso e qui in cui vale la massa infatti non vedo coscienza e tutto cio' che non prende maturita' ma solo pretesi e finto peso ci trascina via piu' lentamente di uno tsunami che ci porta ugualmente alla rovina.....scusate il pessimismo,io non e' che non spero piu' ma come credo altri,e' diventato pesantissimo campare.Vorrei facessimo voce noi rispetto questo problema dei contratti d'affitto perche' e' ignorato mentre una rendita conseguente e' giusta,legittima (lo ricordo a chi denigra dicendo che e' un guadagno facile) e spesso-di questi tempi-urgente.Vorrei facessimo voce e cambiassimo le cose,e' talmente evidente per chi vuol vedere e possibile per chi puo' intervenire!
     
  13. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    Capisco lo sfogo e condivido le ragioni del suo pessimismo ma io personalmente sono contro questo tipo di discorso che sento troppo spesso in Italia, soprattutto in questi ultimi tempi : non è partendo che si risolvono le questioni ma rimanendo e battendosi perché le leggi migliorino e -se veramente lo vogliamo tutti- esse potranno e saranno migliorate ; per farlo, occorre che noi tutti, cittadini, prendiamo coscienza del potere che è il nostro di sanzionare quello che io chiamo "strafottenza" che fa credere a molti di poter fare quello che vogliono, quando vogliono e senza dover dare spiegazioni a chiunque.
    Per arrivarci, la questione dell'etica politica (è il potere politico che legifera) si pone in tutta la sua acuità.

    Credo anche che troppo spesso inquilini di questo tipo e proprietari indegni fanno il torto di coloro che agiscono correttamente e concorrono a formare questo clima di rivalsa continua tra gli uni e gli altri; poi, il fatto che la parte lesa dalla condotta irregolare dell'altra non osa, purtroppo, far valere i suoi diritti per ragioni diverse e piµ o meno valide, anche questo contribuisce molto al persistere di tali situazioni.
    Non solo le leggi, ma anche le mentalità devono cambiare perché si possa infine arrivare ad un rapporto normale di comune convivenza.

    Per poter agire, dobbiamo poter far agire i sindacati degli inquilini e dei proprietari o riuscire a coinvolgere le parti politiche che hanno il potere di sottoporre leggi e fare approvare le leggi.
    La Costituzione consente ai cittadini di presentare -a determinate condizioni che non ricordo attualmente- di presentare una proposta articolata di legge ma altre esperienze del genere sono finite nel nulla poiché il Parlamento -una volta ricevuta la proposta- non ha avuto tempo per occuparsene.
    E i sindacati dei proprietari e degli inquilini -se mi baso su una discussione che essi hanno avuto in proposito qualche giorno fa in un'emissione di seconda serata di Rai1 conoscono bene il problema ma non sembrano trovare molto da ridire se la procedura dura "soltanto" un anno o due .
     
    A susanna benedetti e robypaz piace questo messaggio.
  14. susanna benedetti

    susanna benedetti Nuovo Iscritto

    Difatti vorrei tanto"combattere" ma l'inutilita' di questo slancio ,che e' anche una forza che dovrebbe basarsi non solo su una piu' concreta organizzazione ma anche sulla ricettivita' dell'ascolto,lo riconosco quando arrivano prove di opportunismo pieno,cieco e sordo.Capisco che se in altri momenti esiste e mi appoggia il consenso,basta che il momento cambi e il vantaggio di non corrispondere piu' a quanto semplicemente e liberamente detto se ci si trova a far considerazioni con amici,firmato se per un contratto di comune accordo ci si lega ad estranei ecco che il tutto non e' piu' giustizia ne' impegno ne' legge ma solo chiacchiera tra le piu' superficiali ,effimera, leggera Si e' schizzofrenici forse ma nessuno si fa carico di responsabilita'quando e' venuto il momento dei fatti.E allora dopo mille volte che questo accade,a parte gli affitti ma soci nel lavoro,coi dipendenti,con chi ti e' gerarchicamente sopra non sai piu' credere di poter portare avanti progetti a meno che non si costruiscano da soli.Ma da soli non si va troppo in la',se l'individuo matura in se' la propria coscienza e' pero' auspicabile che cresca tra e con gli altri.Tornando al mio appartamento se solo il giudice fosse stato piu' attento avrebbe capito che era giusto risolvere prima e l'atteggiamento non responsabile credo riguardi anche questo signore che invece che agire automaticamente avrebbe dovuto leggere quella millesima pratica con l'attenzione che tutte le pratiche meritano dato che non sono tutte uguali.Quindi in questi ultimi tempi penso alla fuga ed io che ho paura di volare comincio a fantasticare il sollievo di partire per altri lidi molto lontani ,non ne posso piu' mi creda....ma magari fosse il momento di lottare!Mi dica il giorno e l'ora,io saro' presente.La ringrazio per l'ascolto e scusi lo sfogo ma questo ultimo episodio,il piu' odioso tra gli altri,ancora non vedo quando potra' concludersi e ha creato a catena una serie di conseguenze molto pesanti che danno a loro volta, anzie ed insicurezza.

    Aggiunto dopo 22 minuti :

    Ah dimenticavo di precisare che io come parte lesa mi sono difesa mettendomi nelle mani di un avvocato e di un giudice,attualmente arrivata alla convalida dello sfratto sono nelle mani di un ufficiale giudiziario...che altro potevo fare?Lo sa'(!!) che sono stata all'inizio e da piu' persone e tra queste una giovane mamma consigliata di farmi giustizia da sola,di ingaggiare chi di dovere e far capitolare in altro modo gli affittuari!Mi crede?Mi sono resa conto che quei consigli erano sinceri,autentici,concreti....ma come ci siamo finiti e quando a ridurci cosi?Forse sono questi i combattimenti possibili per questa societa', piu' che quelli che abbiamo nominato prima?.......
     
  15. merlo

    merlo Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    buon giorno,

    io sono d'accordo che dovrebbe essere il leggislatore a risolvere il problema morosità con regole severe, pero nell'immediato non ci resta altro che la fideiussione, credettemi ! se aspettiamo che i politici risolvano questa ingiustizia
    abbiamo la voglia.
    ciao a tutti,
    Merlo
     
    A arianna26 e susanna benedetti piace questo messaggio.
  16. susanna benedetti

    susanna benedetti Nuovo Iscritto

    Salve, si la fideiussione: mi sono interessata ma non sono riuscita a capire come e quanto funziona,lei ne ha avuto diretta esperienza?E' davvero accettata sia dall'affittuario che dalla banca?Potrebbe spiegarmi per favore?Ancora ringraziando
     
  17. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
  18. ada1

    ada1 Nuovo Iscritto

    x susanna :
    se questo ti puo' consolare, anch'io avrei fatto come te malgrado le difficoltà incontrate.
    Troppo spesso si arriva a situazioni come quella che tu, a ragione, deplori perché molti hanno ricorso alle altre vie e questo stabilisce un certo clima e una certa mentalità.
    Poi, nel dopoguerra il legislatore aveva pensato bene a premunire i più deboli che, all'epoca, è pur vero che erano i conduttori.
    Poi, con il passare del tempo la legge non è stata modificata per tener conto del cambiato livello di vita di noi tutti e dei cambiati rapporti : oggi entrambi le parti sono sullo stesso livello, noi lo sappiamo ma, purtroppo, il legislatore ancora non se ne è accorto e la legge essendo quella che è si arriva a volte a situazioni assurde come quelle che molti di noi denunciano.
    E il fatto è che lo Stato non vuole ancore incombrarsi del carico di quei conduttori che per veri ragioni non possono sobbarcarsi il peso di un canone e lascia il ruolo di "assistenza pubblica" al proprietario il quale, quando anch'esso è un piccolo proprietario, puo' trovarsi in una posizione difficile senza potersi avvalere di leggi che lo difendano adeguatamente.
    Questi ed altri motivi, purtroppo, fanno che invece di avere due partner che sanno parlarsi e capirsi, nelle locazioni si hanno troppo spesso dei nemici che si affrontano ma, a volte, non per avere il dovuto ma per prevalere sull'altro a qualunque costo.
    E questo va a discapito di tutti coloro che agiscono e intendono agire onestamente e equamente
     
    A susanna benedetti piace questo elemento.
  19. susanna benedetti

    susanna benedetti Nuovo Iscritto

    Si e' cosi', il livello di vita e' cambiato e non se ne tiene conto ed e' vero che affittuario e proprietario sono nemici Una legge migliore continuero' a reclamarla,speriamo prima o poi la propongano!Ti ringrazio per avermi seguita con pazienza in questa problematica situazione,ti auguro una buona serata,Susanna
     
  20. robypaz

    robypaz Nuovo Iscritto

    diciamo che se ne propio fregato per il resto d'accordissimo
    saluti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina