1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. fiorello64

    fiorello64 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    mi scuso in anticipo perché so che questo argomento è stato già certamente trattato ma purtroppo non riesco a trovare nel forum una discussione esauriente.
    Affitto da diversi anni una casa con contratto concordato e per ora mi sono avvalso delle agevolazioni fiscali. Tuttavia ora, con la diminuzione dell'aliquota, mi sembra conveniente passare al regime di cedolare secca.
    Vorrei cortesemente sapere cosa devo fare, quali obblighi comporta e se posso farlo anche per l'anno 2013 in corso. Se esiste un documento o una discussione in cui tutto ciò è già spiegato, chiedo cotesemente di linkarmelo.
    Cordiali saluti
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa

    Bisogna attendere la scadenza dell'annualità contrattuale in corso e presentare a un ufficio locale dell'AdE il Mod. 69 entro il termine per il versamento dell'imposta di registro. Per esempio, per un contratto stipulato il 1° ottobre 2012, si potrà scegliere la cedolare entro il 30 ottobre 2013, poiché l'imposta di registro va versata entro 30 giorni dall'inizio dell'annualità. Considerato che la cedolare secca assorbe l'imposta di registro, oltre a quella di bollo e alle addizionali IRPEF, il Mod. 69 sarà presentato senza pagamento di imposte. L'opzione per la cedolare, in questo esempio, avrà effetto per i canoni maturati a partire dal 1° ottobre 2013, mentre su quelli incassati dal 1° gennaio al 30 settembre 2013 si pagherà l'IRPEF normale.
    L'opzione così esercitata avrà validità per tutta la residua durata del contratto, salvo revoca.
    Prima di esercitare l'opzione deve essere obbligatoriamente comunicata al locatario (con raccomandata) tale intenzione. La comunicazione deve contenere la rinuncia alla facoltà di chiedere, per tutta la durata dell’opzione, l’aggiornamento del canone di locazione, anche se è previsto nel contratto, inclusa la variazione accertata dall’Istat dell’indice nazionale dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati dell’anno precedente.
     
    A fiorello64 piace questo elemento.
  3. fiorello64

    fiorello64 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ringrazio Nemesis per la puntuale risposta.
    Tuttavia ho un dubbio. Supponiamo che io attivi l'opzione ora a settembre per un contratto con annualità scaduta il 31 agosto.
    Se ho ben capito, l'anno prossimo dovrò includere nel 730 solo i redditi da gennaio ad agosto e dovrò pagare la cedolare secca sul resto?
    Se è così, come devo pagare la quota di cedolare di quest'anno? In un'unica soluzione ora a novembre? O pago tutto l'anno prossimo?
    Ringrazio in anticipo e saluto
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina