1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. oriapa

    oriapa Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Cosa ne pensate se anche noi italiani adottassimo il sistema americano, dove tutte le spese documentabili con qualsiasi tipo di scontrino, si possono detrarre dalla dichiarazione dei redditi ???
    Non sarebbe un ottimo sistema per fare pagare tutti?
    :soldi:
     
    A ginepro, , gioknuckles e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  2. Ralemani

    Ralemani Nuovo Iscritto

    :ok::ok: Assolutamente si!
     
    A oriapa piace questo elemento.
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tendenzialmente ti direi di sì ma in Italia molti ti propongono uno sconto per non farti la fattura e chi risparmia, o meglio crede di risparmiare subito, di solito accetta.
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Poter detrarre implica che tutti devono emettere documenti fiscali, la qual cosa implicherebbe un immediato aumento degli introiti, per lo Stato, di IVA e di imponibile fiscale. Arianna 26, giustamente osserva che vi è sempre chi ti tenta con lo sconto subito, anzichè la fattura/ricevuta. Ma se l'Italia avesse aliquote IVA modeste, se evadere non valesse poi tanto, la cosa potrebbe funzionare. Comunque sia se il cittadino che potrebbe detrarre si troverebbe nelle condizioni di trattare lo sconto e a quel punto anche l'artigiano/professionista potrebbe non aver convenienza a scontare troppo la prestazione e ad emettere documenti regolari.
    Quindi sarei d'accordo.
     
    A Fausto1940, caspita 2001, e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  5. beppebre

    beppebre Membro Attivo

    Non capisco come dovrebbe funzionare perchaè se tutti detraggono tutto alla fine le imposte sul reddito chi le paga?
    Se guadagno 100 e spendo 90 le imposte le pago sul 10?
    In sostanza verrebbero tassati solo i risparmi.
     
    A pao1955 e maxbiag piace questo messaggio.
  6. Fausto1940

    Fausto1940 Membro Attivo

    Personalmente ho sempre pensato che una soluzione del genere sia adottabile, magari ricorrendo a una forma di riduzione a scaglioni. Per esempio, le spese mediche (o altre comunque da identificarsi) siano detraibili per il 100% del loro ammontare a fronte di redditi lordi fino a 30.000 e fino a capienza del reddito; 50% per redditi fino a 60.000; 25% per redditi fino a 100.000; nulla oltre i 100.000. Ci sarebbe evasione solo per i redditi alti . E se poi si usasse il sistema di pagamento con carte di credito (negli USA il pagamenti in contanti non è ben visto), eliminando in toto il segreto bancario, si otterrebbe un'altra riduzione sull'ipotesi di percentuale di evasione. Ulteriormente, la penalizzazione sull'evasione fiscale dovrebbe essere feroce E CERTA; dopo le prime "vittime" ci sarebbe un fortissimo ritorno...alla virtù. Concludo convinto di aver esposto un'utopia. Non saremo mai capaci di copiare da chi fa meglio di noi perchè....cui prodest? (a chi giova o....a chi prude?). Non dimentichiamo che il cambio ECU era pari a circa 1541 lirette; l'Euro è stato cambiato a 1936,27 ma NESSUNO è intervenuto quando sul mercato (cominciando dalle bancarelle) è stato cambiato 1000 a 1!!:shock:
     
    A caspita 2001 e pippodoc piace questo messaggio.
  7. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Quando anche vi fosse una detrazione piena, si sarebbe comunque ampliata la base imponibile dei vari artigiani, facendo emergere un PIL sommerso, ma ovviamente per molte tipologie di prestazioni sarà identificata una detrazione parziale, un po' come oggi il 36% o 55%% nell'edilizia per lavori di straordinaria manutenzione o per interventi di miglioramento termico.
     
    A NEYTIRI piace questo elemento.
  8. danpellizzari

    danpellizzari Nuovo Iscritto

    Più che utile, sarebbe essenziale per il contrasto all'evasione da parte di artigiani, commercianti, fornitori di servizi e professionisti vari. Ma sarebbe come scoprire l'acqua calda! Infatti, manca la volontà politica di attuare una riforma fiscale del genere per motivi che potrebbero essere facilmente spiegati dai vertici dell'Agenzia delle Entrate.
    Evidentemente è più interessante continuare a leggere notizie di soggetti appartenenti alle categorie summenzionate che dichiarano redditi analoghi, se non inferiori, a quelli del più umile dei lavoratori dipendenti.
    Ma poi, oltre che contrastare l'evasione , non sarebbe il caso di iniziare a ridurre le spese, ad esempio eliminando la miriade di enti inutili, accorpando in uno fino a cinque comuni con popolazione fino a 1000 abitanti , eliminando da subito le Amministrazioni provinciali, riducendo drasticamente il personale di alcune Regioni e di molte Amministrazioni comunali, ponendo un tetto alle retribuzioni (per non parlare di certe pensioni) smodate e assolutamente ingiustificabili di molti dirigenti di vertice pubblici e di imprese ed Enti a capitale pubblico ( visti poi i risultati conseguiti!), ecc.?
     
    A piace questo elemento.
  9. Il medico della casa

    Il medico della casa Membro Attivo

    Il sistema fiscale americano prevede inoltre la tassazione sul reddito del 35% fissa, sia che il contribuente guadagni 1 dollaro o che ne guadagni 1.000.000.
    Stiamo attenti a proporre un'iniziativa del genere perchè potrebbero realmente accettarla, e poi sarebbe dura portarla avanti. Mi spiego meglio.
    Attualmente in Italia, qualsiasi attività d'impresa, oltre alla tanto maniacale quanto inutile rendicontazione di fatture, scontrini e documenti fiscali, che deve poi essere elaborata da appositi Studi Professionali di capaci Commercialisti, i quali applicando le astruse Leggi dello Stato in materia, secondo complesse alchimie matematiche che spaziano fra limiti di indeducibilità, percentuali di ammortamento, applicabilità o meno di detrazioni varie, ottengono il tanto atteso dato di quanto bisogna pagare di imposta, deve inoltre compiere un ulteriore passaggio.
    Questo passaggio, che renderebbe assurdo tutto quanto è stato necessario conteggiare (e pagare per averlo conteggiato), si chiama Studio di Settore.
    Il contribuente in un apposito modulo a parte, deve dichiarare la consistenza della sua azienda in termini di "capacità di produrre reddito", ovvero la superficie dei locali, il numero di vetrine, il numero di dipendenti, il numero di macchinari e di mezzi posseduti ecc. Con questi dati, l'Agenzia delle Entrate attraverso un apposito programma, stabilisce sulla base di propri personali parametri quanto il contribuente ha guadagnato, e perciò decide quanto questi deve pagare. Praticamente dicono: se hai un locale da 100 mq, due dipendenti, due computer ed un furgone, hai guadagnato 100.000 €, quindi ne devi pagare 45.000 di imposta. Indipendentemente dal fatto che tu abbia emesso scontrini oppure no. Un mio conoscente che esercita l'attività di trasportatore, in conseguenza della crisi ha dovuto fermare uno dei due camion posseduti, licenziando l'autista. Ma la solerte Agenzia citata, ha computato il camion fermo (che ha mantenuto lo stesso n° di Km, non ha prodotto consumi di carburante, nè manutenzioni e non ha pagato neppure l'assicurazione) come produttore di reddito. In ultimo ha ricevuto una cartella esattoriale Equitalia da 20.000 € per mancato varsamento di imposte derivanti dall'attività (!) del camion fermo. A questo punto dico, non sarebbe più facile non emettere nè scontrini e nè fatture, ma basarsi solo sugli Studi di Settore, magari adeguatamente migliorati? Vi faccio notare un'altra cosa degli americani, la dimensione della banconota dei dollari è uguale per qualunque taglio, mentre quella dell' euro è diversa per ogni singolo valore della banconota. Gli Stati Uniti hanno diffuso nel mondo il concetto dello standard, ovvero della semplificazione, mentre in Italia ed in Europa, ci divertiamo nel torturarci con le nostre stesse mani, rendendo difficile ciò che per sua natura è facile. A mio parere non basterà una generazione per mettere a posto le cose, quindi un consiglio per tutti: si salvi chi può!
    Saluti
     
    A Adriano Giacomelli, Fausto1940, e ad altre 2 persone piace questo elemento.
  10. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Come hai rendicontato tu, gli studi di settore sono molto iniqui, già ricordo la Minimum Tax quanti fece chiudere, proprio perchè l'Italia, ma qualunque nazione in genere, ha realtà, o micro realtà molto differenti. Immagino che in un bel soleggiato paesino del centro Italia, uno svolga la mansione di Idraulico, per quel poco che ci può essere da fare e poi integri il reddito coltivando degli Ulivi del nonno e facendo qualche lavoretto di imbianchino. Io credo che uno abbia diritto di fare questa vita e che la società gli dovrebbe essere grata di non chiedere di più, un posto fisso, e magari un alloggio polare. Invece la Minimum Tax allora lo indusse a cancellare la partita IVA e gli studi di settore lo indurrebbero a chiudere l'attività!
    Ecco perchè forse siamo strozzati da una macchina elefantiaca e fondamentalmente ingiusta, il "laissez faire" che ha sempre concimato l'economia, è un ricordo ormai lontano e i risultati si vedono. Certo che da dei "tecnici" ci aspettavamo, prima di ogni cosa tagli drastici ai costi e incentivi alla ripresa economica, defiscalizzazione delle prossime tredicesime, e solo provvedimenti di cassa immediata.
     
    A Il medico della casa e NEYTIRI piace questo messaggio.
  11. cautandero

    cautandero Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Sono d'accordo ad applicare in Italia il sistema fiscale americano, però, solo se venissero applicate veramente e senza sconti o pietà per nessuno anche le sanzioni penali come negli USA.Fra i tanti noti casi ricordo quello di Al Capone, che nonostante tutti i delitti, di ogni specie,compiuti non fu mai incarcerato per gli stessi, ma condannato all'ergastolo per evasione fiscale.
     
  12. ergobbo

    ergobbo Membro Attivo

    Facendo le cose fatte bene... si!
    La cosa sarebbe assolutamente fattibile e con difficoltà logistiche (ma non politiche) minori di quanto si creda.
    Andrebbero incentivati i pagamenti elettronici (bancomat e Carte di Credito) eliminando per legge i costi per venditore e acquirente (e qui le banche farebbero il diavolo a 4!)

    I registratori di cassa, i POS, le carte di credito e i bancomat dovrebbero conservare la memoria delle operazioni eseguite divenendo la base di dichiarazione per entrate e uscite, a cui aggiungere le operazioni bancarie (bonifici e quant'altro) e gli sporadici pagamenti in contanti.
    Per le spese effettuate in contanti, si potrebbe prevedere sullo scontrino un codice a barre leggibile automaticamente (tipo etichetta di supermercato) che contenga tutti i dati da integrare.

    A questo punto si andrebbe dal commercialista con una penna USB, le proprie carte di credito e bancomat e una manciata di scontrini e si pagherebbero le tasse SOLO ed ESCLUSIVAMENTE sul netto, o per dirla con i tuoi termini, sui risparmi...

    Ovviamente questo vale per le spese fatte in Italia... se qualcuno vorrà comprarsi un francobollo o la villa all'estero non potrà scaricare alcuna spesa.

    In questo modo aumenterebbe la circolazione di denaro e il "nero" non esisterebbe più, perché ogni singola operazione sarebbe tracciabile e controllabile in maniera automatica.

    Chi pagherebbe le tasse? Se io guadagno 100 e spendo 90, pagherò sui 10 rimanenti, ma chi ha incassato i miei 90 ci pagherà sopra le tasse!

    La cosa avrebbe inoltre un enorme riflesso positivo sul mondo del lavoro. Se infatti oggi un dipendente è un costo e io imprenditore ricorro ai precari, ai parasubordinati e al nero per abbatterlo, rendendo il costo totalmente deducibile si riavrebbe un mercato del lavoro "sano", con contratti a tempo determinato o indeterminato e solo sporadico ricorso all'outsourcing (che, almeno in teoria, costa di più). Il nero, sparirebbe del tutto, in quanto non potendo dimostrare la spesa, il datore di lavoro dovrebbe pagare le tasse su quello che da al lavoratore....
     
    A Adriano Giacomelli, Fausto1940, gioknuckles e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  13. Cecchini

    Cecchini Nuovo Iscritto

    Sarebbe la cosa piu' giusta e intelligente da fare!!!!!!!!!!!
     
  14. Il medico della casa

    Il medico della casa Membro Attivo

    Vorrei far presente ai lettori che la attuale campagna di disinformazione, ordita dai governanti (non necessariamente dal Governo), e sostenuta da quasi tutta la stampa, tende a farci percepire come evasore l'idraulico, o il panettiere sotto casa, per buttare fumo negli occhi e per non farci capire la realtà delle cose.
    In questo momento si sta svolgendo la vicenda giudiziaria di Gennaro Mockbel, che alcuni anni fa architettò in accordo con Telecom Sparkle e Fastweb, una truffa carosello da 2.000.000.000,00 di € (più tutti quelli che non hanno trovato). Parte di questi soldi servirono a Mockbel per diventare socio in una controllata della Finmeccanica (una rinomata azienda statale che produce armi), con gli esiti che conosciamo. Inutile quindi far notare che i veri EVASORI maiuscoli e con tanti zeri sono a stretto contatto, o peggio ci sono dentro, delle attività statali.
    Ma la ricerca degli untori di manzoniana memoria, deve trovare un responsabile al quale attribuire le colpe.
    Allora erano le pulci dei topi a diffondere la peste, ma molti innocenti furono imprigionati o uccisi per presunzione di colpa.
    Oggi invece, visto che la causa del disastro è l'evasione fiscale, via tutti a scovare gli evasori, fra panettieri, lavandaie e bar che non rilasciano lo scontrino. Non per nulla gli accertamenti fiscali sono "presuntivi".
    I vari soggetti che hanno sostituito Mockbel nei traffici da e con lo Stato, ringraziano.
    Saluti
     
    A Adriano Giacomelli, , Fausto1940 e ad altre 3 persone piace questo elemento.
  15. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    hai ragione l'idraulico non potrà mai competere con mockbel e/o con i boiardi di stato ma ciò non toglie che evada anche lui.
     
    A cautandero e Angelosky piace questo messaggio.
  16. Il medico della casa

    Il medico della casa Membro Attivo

    Vero!
    Però il governo, avendo trovato difficile colpire l'idraulico, e difficilissimo colpire i compari dei bassotti, ha preferito fare le cose facili. Benzina, sigarette, alcolici, caffè, casa e pensioni.
    Mi sembra di vedere uno di quei drogati in stazione che con un cacciavite o un taglierino rapina il primo che passa perchè ha assoluta necessità di denaro. Poco, maledetto e subito. Purchè sia facile e immediato.
    Ma siamo davvero finiti così in basso?
    Saluti
     
    A Adriano Giacomelli, Fausto1940, e 1 altro utente piace questo messaggio.
  17. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    pare di sì. e pare che ci volesse un professore per fare cose fatte da tutti i suoi predecessori. bastavo pure io!
     
  18. Il medico della casa

    Il medico della casa Membro Attivo

    Ok! Ora ti invito ad un'altra osservazione. Ricordi il Governo Amato del 1992, il più odiato dagli italiani? Effettuò una rapina sui c/c correnti bancari retrodatata (il genio del male) del 7 per mille, poi tassa sulla salute, sul porto d'armi ecc ecc. Dovevano incassare alla svelta tutto quello che trovavano, e fu incaricato un soggetto non politico di fare il "lavoro sporco", e di ricevere le maledizioni e iatture di mezza Italia.
    Oggi Amato incassa la bellezza di 530.000 € all'anno di pensione. Ricompensa? Accordi pregressi? Non so.
    Governo Monti: prima dell'incarico nomina a Senatore a vita = 25.000 € al mese a vita come acconto, poi l'altra metà a lavoro finito.
    Come i killer nei film americani.
    Ditemi che mi sto sbagliando vi prego!
    Saluti
     
  19. joenocera

    joenocera Membro Junior

    non si puo' detrarre tutto,ma qualsiasi spesa che si fa per creare soldi,poi si basa tutto su autocertificazione,ma se dici il falso sarai punito,punito punito,non punito alla Vanna Marchi che condannati a 7 anni sono gia fuori dopo 3 anni,ho vissuto 35 anni in America so' come funziona
     
  20. fabale

    fabale Nuovo Iscritto

    Mi sembra che tutti siamo un po' evasori e sono convinto che se ogni cittadino che fa una
    qualunque spesa, possa riavere almeno una buona parte dell'IVA versata, molta evasione
    sparirebbe di colpo! Lo Stato avrebbe il completo controllo di quanto ha introitato ogni
    prestatore d'opera, supermercato, farmacia, e chi più ne ha più ne metta.
    Scusate di seguiti indico quanto ricevuto da amici che sicuramente ne sanno più di me e
    che penso possa interessare ai partecipanti del forum.

    Sempre che siate d'accordo con me ... MESSAGGIO PER TUTTI GLI ITALIANI ONESTI!

    IL NUOVO GOVERNO, COME IL VECCHIO, CHIEDE DI AUMENTARE L'ETÀ DELLE
    PENSIONI PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO FANNO.

    - NOI CHIEDIAMO, INVECE, DI ARRESTARE TUTTI I POLITICI CORROTTI , DI ALLONTANARE DAI PUBBLICI UFFICI TUTTI QUELLI CONDANNATI IN VIA DEFINITIVA PERCHÉ IN EUROPA TUTTI LO FANNO, O SI DIMETTONO DA SOLI PER EVITARE IMBARAZZANTI FIGURE.

    - DI DIMEZZARE IL NUMERO DI PARLAMENTARI PERCHE' IN EUROPA NESSUN PAESE HA COSI' TANTI POLITICI !!!

    - DI DIMINUIRE IN MODO DRASTICO GLI STIPENDI E I PRIVILEGI A PARLAMENTARI E SENATORI, PERCHÉ IN EUROPA NESSUNO GUADAGNA COME LORO.

    - DI POTER ESERCITARE IL "MESTIERE" DI POLITICO AL MASSIMO PER 2 LEGISLATURE COME IN EUROPA TUTTI FANNO !!!

    - DI METTERE UN TETTO MASSIMO ALL'IMPORTO DELLE PENSIONI EROGATE DALLO STATO (ANCHE RETROATTIVE), MAX. 5.000,00 EURO AL MESE DI CHIUNQUE, POLITICI E NON, POICHE' IN EUROPA NESSUNO PERCEPISCE 15, 20 O ADDIRITTURA 30.000,00 EURO AL MESE !

    - DI FAR PAGARE I MEDICINALI VISITE SPECIALISTICHE E CURE MEDICHE AI FAMILIARI DEI POLITICI POICHE' IN EUROPA NESSUN FAMILIARE DEI POLITICI NE USUFRUISCE COME AVVIENE INVECE IN ITALIA DOVE CON LA SCUSA DELL'IMMAGINE VENGONO ADDIRITTURA MESSI A CARICO DELLO STATO ANCHE GLI INTERVENTI DI CHIRURGIA ESTETICA, CURE BALNEOTERMALI ED ELIOTERAPIOCHE DEI FAMILIARI DEI NOSTRI POLITICI !!!

    CARO NUOVO GOVERNO, NON CI PARAGONARE ALLA GERMANIA DOVE NON SI
    PAGANO LE AUTOSTRADE, I LIBRI DI TESTO PER LE SCUOLE SONO A CARICO
    DELLO STATO SINO AL 18° ANNO D'ETA', IL 90 % DEGLI GLI ASILI E NIDO
    SONO AZIENDALI E GRATUITI E NON TI CHIEDONO 400/450 EURO COME GLI ASILI
    STATALI ITALIANI !!

    IN FRANCIA LE DONNE POSSONO EVITARE DI ANDARE A LAVORARE PART TIME
    PER RACIMOLARE QUALCHE SOLDO INDISPENSABILE IN FAMIGLIA E PERCEPISCONO
    DALLO STATO UN ASSEGNO DI 500,00 EURO AL MESE COME CASALINGHE PIU'
    ALTRI BONUS IN BASE AL NUMERO DI FIGLI .

    IN FRANCIA NON PAGANO LE ACCISE SUI CARBURANTI DELLE CAMPAGNE DI
    NAPOLEONE, NOI LE PAGHIAMO ANCORA PER LA GUERRA D'ABISSINIA !!!

    NOI CHIEDIAMO CHE VOI POLITICI LA SMETTIATE DI OFFENDERE LA NOSTRA INTELLIGENZA, IL POPOLO ITALIANO CHIUDE 1 OCCHIO, A VOLTE 2, UN ORECCHIO E PURE L'ALTRO MA LA CORDA CHE STATE TIRANDO DA TROPPO TEMPO SI STA SPEZZANDO.
    CHI SEMINA VENTO, RACCOGLIE .....TEMPESTA !!!

    SE APPROVI, PUBBLICA LO STESSO MESSAGGIO E CHIEDI AD ALTRI DI FARLO!!!

    Abbiamo imparato a volare nei cieli come uccelli e solcare i mari come pesci, ma non abbiamo ancora imparato la semplice azione di camminare sulla terra come fratelli.
    M.L.King
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina