1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. tuckville

    tuckville Membro Junior

    Ciao a tutti,

    ancora una volta, sono costretto dalle circostanze a sottoporvi un ulteriore interrogativo sempre in materia di successioni:

    dopo la morte di una sua cugina, mia madre in qualità di erede legittima (non vi è testamento ne scrittura olografa), attende invano da circa 2 anni che si raggiunga un intesa con la controparte ereditaria (cugini di ramo paterno), che a quanto pare per motivi a noi ignoti, non ne vuole sapere di procedere con la successione.

    Ho suggerito pertanto a mia madre di non aspettare nessuno e muoversi di sua iniziativa, avviando l'"apertura della successione" presso il notaio, poikè per legge qualunque erede volendo, può farlo.

    La consulenza di un "sedicente" avvocato, ha fatto nascere però in noi delle perplessità su quello ke potrebbe succedere dopo l'apertura.
    L'avvocato ha infatti paventato la possibilità ke in sede di "denuncia di successione" dal notaio, gli altri eredi non si presentino, mettendo così in difficoltà mia madre, ke da sola si vedrebbe costretta a farsi carico di tutte le spese di successione dal momento ke è stata lei ad aprirla.

    In tutta sincerità mi sembra un ipotesi poco credibile, anke perkè se questo accadesse, cio significherebbe ke gli altri eredi non accettano tacitamente l'eredità, ed è fuori dubbio ke possano tirarsi indietro visto ke c'è in ballo un appartamento.
    Inoltre, sempre in questa ipotesi, presumo ke mia madre possa sempre chiedere al notaio di sospendere temporaneamente l'iter successorio e rimandare a data successiva la denuncia di successione, in attesa di raggiungere un accordo - anke tramite conciliazione - con gli altri eredi.

    Forse anke questa mia tesi è improbabile, vi sarei grato quindi se poteste darmi qualke conferma in merito.
    Mi domandavo inoltre, se la sola "apertura della successione" (non la denuncia di successione) comporti al momento qualke onere di tipo economico col Notaio, o se al contrario sia completamente esente da spese, grazie in anticipo!

    ps: spero di essere stato chiaro nell'esposizione dei fatti, in caso contrario non esitate a chiedermi ulteriori elementi.
     
  2. avvoroma

    avvoroma Nuovo Iscritto

    Buongiorno,
    anzitutto la dichiarazione di successione va fatta entro 12 mesi dalla apertura della successione (che coincide col momento della morte della de cuia). Occore poi valutare se vi siano o meno beni immobili o diritti reali su beni immobili, poichè, solo in tal caso vi è l'obbligo di procedere alla dichiarazione di successione. In ogni caso ritengo che le relative spese debbano essere ripartite sulla base di quanto si riceve.
    Comunque non capisco il motivo della non volontà dei Suoi parenti di procedere, a meno che la de cuia non avesse debiti, ma in tal caso potrebbero o potreste rinunciare all'eredità.
    Sono un avvocato civilista di Roma e mi occupo anche di successioni e questioni ereditarie.
    Non esiti a contattarmi per una consulenza e/assistenza, vista la delicatezza e complessità della materia, che, in questa sede può essere trattata solo superficialmente. Spero in ogni caso di averLe fornito indicazioni utili.
    Cordiali saluti.
    Avv. A. Renzi
     
    A tuckville piace questo elemento.
  3. tuckville

    tuckville Membro Junior

    nel nostro caso sono decorsi ben 2 anni dalla morte della de cuia, percui per legge siamo sicuramente fuori coi tempi; penso ke in tal caso si vada incontro a delle sanzioni o more per non aver rispettato i tempi....giusto!??In tutti i casi la possibilità di aprire la successione, anke se in ritardo non dovrebbe essere preclusa!??

    Il motivo per cui gli altri eredi non si si muovono è ignoto anke a noi...spero ke non nasconda alcuna magagna. Probabilmente sarebbe il caso di fare qualke visura per verificare l'eventuale esistenza di debiti e pendenze a carico della de cuia!??

    La ringrazio per la disponibilità, terrò presente il suo suggerimento!
     
  4. avvoroma

    avvoroma Nuovo Iscritto

    Esatto, quello che dice è tutto corretto...
    Approfondisca il discorso crediti/debiti e la consistenza dell'asse ereditario.
    Saluti
    www xxxxxxxxxxxxx
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina