• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
Ciao Propit :D Ho sentito del limite massimo o CAP dei mutui, che cosa è esattamente e che cosa comporta in termini pratici?
Grazie
 

Annasa

Nuovo Iscritto
ciao clara!!! ti racconto le notizie che ho raccolto andando andando in giro per banche a chiedere informazioni!!avrò capito bene?? :shock:
il mutuo cap è un mutuo a tasso variabile con un limite massimo fissato in sede di contrattazione con la banca oltre il quale il tasso d'interesse non potrà mai salire, anche se i tassi di mercato dovessero superarlo. praticamente avresti un tasso un pò più alto del variabile e più basso del fisso e la tranquillità che non superi il tetto che tu hai fissato con la banca.
ovviamente ha un costo....un aumento dello spread!
aspettiamo conferma dagli esperti di propit... ;)
 
A

AlbertoF

Ospite
OK,
risposta corretta.
La principale caratteristica di questo tipo di mutuo è quella che il tasso applicato non può andare oltre un certo valore stabilito,cioè un limite oltre il quale,per contratto, il tasso d'interesse non può salire.
Ma siccome i mutui con protezione CAP hanno uno spread più alto è bene valutare il tasso dal quale parte la protezione perchè ogni banca ha il suo CAP. Ci sono banche che offrono protezione a partire dal 6% altre addirittura da 9%. Quindi abbracciare una protezione a livelli così alti rispetto ai tassi odierni significa essere molto pessimisti in merito all'andamento dei tassi nel futuro. Se così fosse tanto vale allora orientarsi sul tasso fisso. Il CAP è venuto fuori nel 2000 circa in occasione dell'ingresso dell'euro in difesa del tasso variabile e per smorzare le incognite che poteva presentare l'ingresso della nuova moneta.
Ad oggi la situazione è notevolmente diversa . Se,come sembra, può esserci un eventuale aumento dei tassi ciò non avverrà
con un'impennata improvvisa,ma con una crescita diluita negli anni.
Comunque il tasso applicato ai mutui CAP è di valore superiore a quello di un normale tasso variabile ma comunque minore rispetto al tasso fisso
Dal punto di vista operativo i mutui CAP non hanno avuto una grande diffusione.
Da tenere inoltre presente che il costo del CAP dipende anche dalla durata,cioè per quanti anni vogliamo la copertura,quindi non sarebbe consigliato su tutta la durata del mutuo visto che negli ultimi anni gli interessi incidono meno.
 

paolocipolloni

Nuovo Iscritto
I mutui CAP, Capped rate, (o a tetto massimo), rientrano nella categoria dei mutui a Tasso Variabile; la loro principale caratteristica è quella che il tasso applicato per il calcolo del mutuo non può andare oltre un certo valore prestabilito, una soglia, un limite superiore massimo, oltre il quale, per contratto appunto, il tasso d’interesse non può salire.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Se hai una buona scusa, non usarla mai.
Alto