1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Tatiana

    Tatiana Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, il mio compagno ha acquistato un nuovo appartamento con l'agevolazione prima casa nel luglio passato. Ora siccome viviamo insieme e la casa è stata pagata per metà anche da me come posso fare per non spendere una fortuna ed avere riconosciuta la metà della casa senza incorrere in penali. La mia è una sicurezza che mi occorre per tutelare i miei figli nel caso a noi accada qualcosa in quanto entrambi abbiamo figli da precedenti rapporti. Grazie
     
  2. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    Se la casa oggi è tutta intestata a lui, dovete andare dal notaio e il tuo compagno venderà a te la metà dell'immobile e relative pertinenze.
    Diventa un acquisto a tutti gli effetti.
    Il problema potrebbe ci essere in quanto lui ha acquistato come prima casa e rivende prima dei 5 anni.
    Per la plusvalenza non ci sono problemi, in quanto immagino abbia preso la residenza nell'appartamento, fiscalmente non so se ci sono delle penali, però vende solo una parte...
    Sentite dal votaio che ha fatto il priommo atto e chiedete consiglio a lui.
    Certo che se ci pensavate prima risparmiavate un atto.... :shock:
     
  3. Tatiana

    Tatiana Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Al momento dell'acquisto io avevo la proprietà di un'altro immobile che poi ho venduto e non immaginavo certo che per poi intestarmi la metà della casa dovessi pagare una cifra sui 9.000/10.000€ come da preventivi fatti dai notai. Non c'è altra possibilità per tutelare i miei figli?
     
  4. Andrea Sini

    Andrea Sini Membro dello Staff

    Professionista
    Un usufrutto sulla metà a favore tuo o dei tuoi figli, (costrebbe meno di notaio ma serve a poco perché se un domani avessero bisogno di soldi potrebbero fare fatica a vendere le loro quote).
    Se i figli sono maggiorenni potresti intestare a loro la metà ma pagheresti sempre il notaio.
    Esiste la donazione che costa un po' meno ma vincola per 10 o venti anni secondi i casi, e un bene donato è meno appetibile sul mercato in caso di vendita.
    Inoltre quando un immobile è intestato a più persone è facilmente immaginabile che possano sorgere problemi in caso di vendita.
    In effetti io purtroppo non vedo altre strade che un atto di trasferimento della proprietà.
    Nel caso specifico, consdiderate che dovrete dimostrare il pagamento della metà che passa di proprietà.
     
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Meglio spendere oggi che lasciare ai figli problemi dai quali non uscirebbero mai. stando così le cose la casa, anche se ne paghi la metà, resta del tuo compagno e SOLO i suoi eredi avranno diritto a dividersela. pensa l'esborso come un'investimento o... smetti di pagare la casa. almeno i tuoi figli si ritroveranno i soldi.
     
    A Andrea Sini piace questo elemento.
  6. Tatiana

    Tatiana Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Mi basterebbe una soluzione tampone per tre anni perchè al momento del divorzio abbiamo deciso di sposarci e di chiedere la comunione dei beni, così in questo caso diverebbe per metà mia e di conseguenza dei miei figli. Almeno credo????!!!!
     
  7. Ennio Alessandro Rossi

    Ennio Alessandro Rossi Membro dello Staff

    Professionista
    D. Ora siccome viviamo insieme e la casa è stata pagata per metà anche da me . ... tutelare i miei figli ..... abbiamo figli da precedenti rapporti....Mi basterebbe una soluzione tampone per tre anni ( decorrenza p.divorzio) dopo di che ci sposeremo in regime di comunione attraendo l'immobile 1 che in tal casi diviene mio al 50% "

    Consiglio in primis di acquistare il 50% dell'immobile ora , visto che Tatiana dovrebbe avere riacquistato i diritti prima casa. -Tre anni sono lunghi e potrebbero cambiare tante cose ( es. Nuova separazione dal compagno attuale ; in caso di premorienza si rischia una lite con la moglie e con i figli del compagno che fino a tale data restano i soli eredi legittimi -dovrebbe in questo caso faticosamente dimostrare la simulazione parziale del contratto di acquisto) . In tal caso da subito lei "porta a casa " il 50% della proprietà e quando si risposerà otterrà anche il diritto di abitazione fino alla morte che per esattezza spetterebbe anche al suo compagno, se lei premorisse .

    In subordine fate una scrittura privata fra Lei e il suo compagno in cui lui dichiara che in fatto il 50% è di proprietà di Tatiana con dimostrazione dei flussi di denaro che determinano la "prova" documentale che ha originato tale diritto
     
  8. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    tre anni? sono un'infinità di tempo... e poi i beni acquistati prima del matrimonio restano del tuo compagno. la comunione varrà per quello che acquisterete insieme dopo. non lasciare i tuoi figli scoperti, acquista il tuo 50% al più presto. ti rendi conto che, scongiuri a parte, se al tuo compagno succede qualcosa sei in balia dell'ex moglie con i tuoi figli? sei sicura di poter contare su di lei? sua è la casa, suo magari il mutuo tu... paghi solo. e lei potrebbe dirti che hai contribuito alle spese perchè godevi della casa.. e se poi, sempre facendo gli scongiuri, succede qualcosa a te chi proverà a tutelare i tuoi figli? patti chiari, amicizia lunga si paga solo per qualcosa che ci appartiene. specie se si hanno figli. questo forum è pieno di figli che non sanno come uscire dai casini creati dai genitori..
     
  9. Tatiana

    Tatiana Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Sono ritornata da un'altro notaio che mi ha consigliato di fare un compromesso di vendita con data fissata per la cointestazione della casa alla scadenza dei 5 anni dall'acquisto che mi tutelerebbe per il periodo di transizione. Per fare questo atto mi ha chiesto € 2.400 e poi alla scadenza altri 2500€ (se non cambia legge e tasse varie) per la cointestazione.Ora mi domandavo se il compromesso me lo faccio da sola e lo porto a registrare ha lo stesso valore tenendo conto che i tempi d'attesa sono lunghi?
     
  10. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    La mera registrazione di una scrittura privata presso l'agenzia dell'entrate certifica la data della scrittura ed ha valore solo tra le parti.
    La trascrizione presso la conservatoria dei beni immobiliari deve essere fatta con atto notarile o con scrittura con autentica delle firme e questa è valida anche nei confronti di terzi.
     
    A Tatiana e Andrea Sini piace questo messaggio.
  11. Tatiana

    Tatiana Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie, sapevo che mi sfuggiva qualcosa....Non c'è mai via di scampo bisogna pagare!
     
  12. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    ti chiado scusa ma il tuo compagno non rivende tutto l'appartamento continua a viverci sei sicura che perderebbe i benefici prima casa? io non credo, in tal caso se puoi già acquistare come prima casa fallo subito e sistemi la faccenda una volta per tutte.
     
  13. Tatiana

    Tatiana Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Purtroppo sono sicura, perde l'agevolazione prima casa sulla metà che vende a me.
     
  14. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E

    Aggiunto dopo 1 :

    ovviamente avrai fatto i tuoi conti ma, se non ci rimettere proprio tantissimo considerati i costi del notaio, continuo a pensare che ti conviene definire tutto subito.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina