• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

mandarino

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Ciao.Mi piacerebbe un parere Vostro su tale questione:
Tizio si costituisce parte civile nel processo penalecausa mancati alimenti...richiede importo x per mancati alimenti(relativo non solo al periodo imputato) e x per danno cagionato oltre spese procedimento.Nel frattempo viene definita una causa civile sempre per mancata corresponsione alimenti.Ora mi chiedo:nelle conclusioni della costituzione di parte civile forse conviene solo chiedere x quale risarcimento per il danno cagionato rinunciando alla somma per i mancati alimenti di cui è stata emessa sentenza civile oltre alle spese giudizio.Cosa consigliate?grazie,
Del resto mi dico:in sede penale meglio avere condanna imputato reato e somma per risarcimento danno e spese procedimento….non vorrei che il giudice facesse eccezione sull'importo richiesto per mancati alimenti quando è stata emessa già sentenza civile ...
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
A mio avviso correttezza, quanto meno, imporrebbe che nelle conclusioni di parte civile fosse dato atto che il credito per gli alimenti non corrisposti è già stato liquidato dal giudice civile con sentenza esecutiva per cui, salvo gravame in tale sede, la domanda attuale s'intende e viene circoscritta al risarcimento del danno da reato ed al ristoro delle spese giudiziali.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, io sono cointestatario dell' appartamento in cui vivo, con mia moglie; volendo acquistare un altro appartamento e per usufruire di determinate agevolazioni dovrebbe risultare mia prima casa, pertanto, dovrei lasciare la cointestazione della prima casa. Questa operazione dovrà avvenire tramite atto notarile? ma soprattutto, quanto mi costerà?
Alto