1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. luponte

    luponte Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve, abito a roma in condominio in un appartamento di mia proprieta'. Il mio quesito riguarda la spesa dell'acqua, il condominio e' fornito per ogni condomino di un proprio contatore. Fino all'anno scorso mi veniva addebitato nelle spese condominiali del consumo dell'acqua la somma di circa 100 euro per consumo annuo. Quest'anno c'e' la novita', una bolletta dettagliata del consumo di acqua a cura di una ditta che gestisce la ripartizione, ho consumato 230 mc per un totale di euro 117,56, piu' depurazione euro 134,90 230 mc x euro 0,587, piu' fognatura euro 46,76 230 mc x 0,203, + IVA 10% 29,90, totale bolletta euro 329,12 a fronte di un consumo di 117,56. Ho provato ad informarmi e ho visto che a torino pagano la depurazione euro 15,00 e 5,00 fognature, totale spese fisse euro 20,00 a cui si sommano i consumi. Quando ho ricevuto la bolletta dell'acqua triplicata mi e' preso un colpo. Ora mi chiedo, io pago acqua depurata al comune di roma o possono vendermi acqua di marrana che poi io devo pagare la depurazione? L'amministratore cade dalle nuvole e' dice che devo prendermela con il comune. E' possibile che in italia ogni regione puo' applicare le leggi che vuole? La citta' di Roma e' quella dove si pagano tasse piu alte se si e' residenti, sulla mia pensione vengono prelevate ogni mese 60,00 euro per tasse del comune, e sinceramente pagare euro 212,00 per un acqua che dovrebbe essere gia' depurata non mi piace per nulla. C'e' qualcuno che puo' aiutarmi? Vi ringrazio!
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Storico

    Proprietario di Casa
    La "depurazione" che ti addebitano e per l'acqua che "scarichi" non per quella che prelevi.

    330 Euro per 230 mc. di consumo non sei tanto fuori "media"... evidentemente i 100 Euro degli anni precedenti (a parità di consumo) erano un prezzo "politico" ormai non più. sostenibile.
    Il fabbisogno aumento e le "fonti" diminuiscono (per il clima e azione umana)...e perdite/sprechi non si sistemano.
     
    Ultima modifica: 6 Agosto 2018
  3. luponte

    luponte Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  4. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il consumo che hai riportato si riferisce ad un trimestre o all'intero anno?
     
  5. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    prima pagavi 100 € all'anno ed era molto poco; forse il condominio aveva un contratto con Acea di tipo a bocca tarata e suddividevate l'importo per i millesimi di proprietà . Installando i contatori adesso pagate quello che secondo la legge, e secondo la tabella stabilita dal gestore del Servizio Idrico Integrato dovevate pagare
    Comunque leggi qua se siete clienti Acea ( potreste essere passati ad un altro gestore del S.I.I., pur bevendo la stessa acqua)
    https://www.acea.it/content/dam/ace...ato_2/modulistica_ato2/Tariffe_Ato_2_2018.pdf
     
  6. luponte

    luponte Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti per le informazioni ricevute.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina

  1. Questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigare tra queste pagine acconsenti implicitamente all'uso dei cookies.
    Chiudi