1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mariojeep

    mariojeep Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    posseggo un terzo di una casa -rendita 149,77-siccome devo fare domanda per una casa popolare ,mi anno consigliato di fare una donazione-vorrei sapere quanto mi viena a costare il tutto
     
  2. giogiolu

    giogiolu Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Le spese notarili, Agenzia delle Entrate, del Territorio "spetterebbero" a chi riceve la donazione. Poi siccome le esigenze di donare sono tue.....vedi un po'
     
  3. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Le donazioni sono attualmente sottoposte alla disciplina tributaria prevista dalla legge n. 286/2006, che ha sostituito il precedente regime di quasi totale esenzione introdotto nel 2001.
    Per il calcolo dell'imposta occorre innanzi tutto individuare il grado di parentela (o di affinità) esistente fra donante e donatario.
    Le aliquote applicabili sono le seguenti:
    - 4% (oltre la franchigia di €. 1.000.000,00 per ogni beneficiario) se beneficiari sono il coniuge ed i parenti in linea retta;
    - 6% (oltre la franchigia di €. 100.000,00 per ogni beneficiario) se beneficiari sono i fratelli o le sorelle;
    - ancora 6%, ma senza franchigia, se beneficiari sono i parenti entro il quarto grado, gli affini in linea retta e gli affini in linea collaterale entro il terzo grado;
    - 8%, senza franchigia, se beneficiari sono soggetti diversi da quelli di cui ai punti precedenti.
    Se la donazione ha per oggetto beni immobili, occorre sostenere anche il pagamento delle seguenti imposte:
    - imposta ipotecaria (per la trascrizione nei pubblici registri immobiliari): nella misura del 2% del valore catastale del bene o del maggior valore indicato in atto;
    - imposta catastale (per la volturazione al catasto): nella misura dell'1% del valore catastale del bene o del maggior valore indicato in atto.
    Tuttavia le aliquote si riducono alla misura fissa di Euro 168,00 per ciascuna di tali imposte, qualora ricorrano per il donatario i requisiti per il riconoscimento dell'agevolazione "prima casa".
    In più parcella del notaio, che varia.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  4. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Più chiaro di così! :applauso: :stretta_di_mano:
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Perfettissimo Jerry. Aggiungo per il volgo (parlare di soldi una volta era considerato volgare) come minimo euro 2500 tutto compreso. Più sale il valore donato più sale il prezzo.
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina