1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lunaesol

    lunaesol Nuovo Iscritto

    Ciao Ragazzi,
    avrei necessità di un consiglio, il 28 di maggio ho trovato sul conto MBP questo pagamento inaspettato:

    28/05/2012 Pagamenti diversi.
    Fatt.n.27 del 04/06/2010 perizia rich.mutuo. 391,68-

    un pagamento di Fattura di 2 anni fa per una Perizia realmente effettuata di una richiesta di mutuo NON andata a Buon Fine e comunque mai consegnata a me in originale e mai fattuarata.

    Inutile dire che questo mi creerà un GROSSO DISAGIO ed ho chiesto spiegazioni in merito alla banca, soprattutto perchè sono passati due anni ed hanno prelevato i soldi dal conto improvvisamente e senza avvisarmi, poichè al giorno d'oggi comunque è una cifra importante, sarebbe stato meglio se mi avessero avvisato del passaggio di questa cifra.

    Comunque al telefono loro non vogliono sentire ragioni dicendo che sono nel giusto... al limite possono venirmi incontro permettendomi di andare in negativo sul conto (e quindi naturalmente pagandone gli interessi) per un passivo pari alla quota da loro prelevati...

    ma sono io che chiedo troppo ? è normale una prassi come questa ? posso appellarmi a qualche mio diritto ?

    Grazie a tutti,

    Ciro.
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Caro amico, baruffare con le banche vuol dire non avere bisogno di loro. Di certo, non inviare una fattura, prelevare senza preavviso, per una perizia di professionista da loro inviato e per un mutuo non concesso è l'apoteosi della scorrettezza. Tra le righe dicci la banca, o minacciali di far loro la pubblicità che si meritano, ma.....bisogna essere nella condizione di non aver bisogno di loro.
    Quindi vedi tu.
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. lunaesol

    lunaesol Nuovo Iscritto

    Ciao e Grazie per il tuo intervento.
    riguardo il non aver bisogno di loro e di contro, dico che le banche sono tante e cè molta piu concorrenza rispetto a prima, io per tenermi stretti i miei correntisti starei attento a non fare sciocchezze e ad essere quanto meno professionale e corretto...

    La banca in questione è il monte paschi di siena e devo dire che ora a seguito di questa scorrettezza chiiudero il conto e volero presso un altro istituto.

    Diciamo che la mia domanda era piu improntata al capire se possono fare questa cosa... cioè:

    -possono prelevare senza preavviso circa 400 euro dal conto ?
    solitamente anceh le bollette da 50 euro vengono preavvisate e loro non mi dicono nulla a riguardo ?

    -la fattura di due anni prima non mi era mai stata sottoposta, se avessi saputo che era da pagare questa somma lo avrei programmato e fatto, ma è normale che lo facciano loro improvvisametne dopo due anni ?

    sapete a chi posso fare reclamo e contestare questo loro comportamento ?
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Tu saprai che la tua banca è dentro a un ciclone finanziario assai rilevante e quindi ci siamo spiegati alcuni comportamenti. Se possono o non possono farlo, molto risiede nelle carte che ti fecero firmare all'atto della richiesta di mutuo. Di certo non è procedura tradizionale, mutuo rifiutato, nessuna parcella di professionisti ma... non credo si possa definire una regola.
     
    A possessore piace questo elemento.
  5. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    come risposta hai qualcosa di scritto od è tutto per telefono?
     
  6. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    A parte il possono o non possono A DISTANZA DI DUE ANNI, è comunque necessario contestare l'addebito dopo aver verificato se questo era previsto nell'accordo da te sottoscritto con la Banca in questione... perchè anche una perizia per un mutuo non andato a buon fine deve essere compensata salvo come detto patti contrari.
     
    A possessore piace questo elemento.
  7. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quando viene fuori il perito per verificare la congruità del valore dell'appartemento con l'importo del mutuo richiesto, la Banca erogante dovrebbe avvisare il richiedente il mutuo del costo di tale operazione perché il pagamento del perito è un onere a carico del richiedente stesso. Il costo mi sembra eccessivo perchè un sopralluogo con eventuale controllo delle misure riportate sulla planimetria sulla piazza di Roma è di 250 euro + IVA a meno che non sia un appartamento da 14 stanze.
     
    A possessore piace questo elemento.
  8. mata

    mata Nuovo Iscritto

    Quindi, secondo te, con 125 euro netti, uno può fare una perizia di stima...
     
  9. lunaesol

    lunaesol Nuovo Iscritto

    le risposte del fatto che era una normale prassi intendi ? no, non ho nulla di scritto... telefono e di persona... all'email che io ho inviato non hanno mai risposto per iscritto.
     
  10. lunaesol

    lunaesol Nuovo Iscritto

    .... su questo devo controllare i dettagli nei documenti presso un altra bitazione... ancora non posso avere dettagli... a mia memoria mi pare fosse scritto che le spese erano comunque tutte a me... a prescindere... ma sicuro che tanto il mutuo andasse a buon fine non ci ho dato peso... :triste:... non potevo immaginare quello che poi invece sarebbe accaduto.. :triste:
     
  11. lunaesol

    lunaesol Nuovo Iscritto

    Infatti, il chiodo su cui stò battendo è propriamente sul fatto che non mi hanno avvisato prima (in due anni) del totale della fattura da pagare. Sono stati improvvisamente prelevati dal conto... non conosco io costi attuali dei periti, e anche se mi sembra una cifra esosa per il mio appartamento ho reclamato soprattutto per non avermi presentato la fattura prima del pagamento... ho iniziato la pratica per chiudere il conto (ora pero devo cercare una bella banca magari online tipo IWbank o Fineco) ed ho intanto inviato reclamo direttamente al Monte Paschi di Siena... e pazienza... anche questa è esperienza... per fortuna la mia American Express Blu potrà aiutarmi a pagare le rate che altrimenti non avrei avuto modo di pagare... :triste:
     
  12. sergio gattinara

    sergio gattinara Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    nel 2004la banca d Italia ha emanato dispsizioni circa la trasparenza nel comportamento delle banche nei cnfrnr della clientela Ti suggerisco di scrivere una nota risssuntiva drei fastti dall inizio alla fine ed inviarla alla banca MPS direzone centrale a siena e poi con altra lettera scrivere all ABI ( associazione bancarika italiana) ed alla BANCA D ITALIA Cheidendo se il comportamento della MPS a prescicndere dai diritti della medesima risponde ai lolrodettami
     
    A lunaesol e possessore piace questo messaggio.
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non voglio entrare in polemica ma, al di là di come sei arrivato ai 125 euro netti, sappi che quando comprai casa a Roma, circa 16 anni fa, il Geometra, libero professionista incaricato dalla banca e non suo dipendente, mi chiese 200.000 lire + IVA per la perizia. L'impiegato della banca mi aveva anticipato verbalmente tale spesa. Il tecnico mi rilaciò la ricevuta quietanzata per l'importo pagato cash alla fine del sopralluogo, anche perchè non ebbi più modo di vederlo. Il suo lavoro è stato quello, planimetria catastale alla mano (planimetria che la banca gli aveva fornito in quanto alla banca gliela avevo data io, e a me l'aveva data l'agenzia immobiliare) di verificare la congruità dello stato di fatto della disposizione dei locali e la loro metratura con quello della planimetria. Una volta fatta questa verifica, si è calcolato i mq dell'appartamento, è sceso a piedi (ma salito con l'ascensore) ha fatto un giro attorno al palazzo per vedere lo stato di conservazione sia dell'appartamento che del palazzo e poi, dopo aver preso i soldi, se ne è andato. Non è stato una più di un'ora completa, sarà perchè la casa (quartiere Balduina) era di soli 88 mq, tre locali, cucina abitabile, bagno, sgabuzzino, balcone e posto auto coperto e tutto era in regola; sarà stato che il muto era solo per 1/3 del valore della compravendita, quindi la banca non era eccessivamente esposta, io tutto questo grande impegno non lo vidi. Come non l'ho visto per il Geometra che l'anno scorso, appunto per 250,00 euro + 4% CAssa Pensionistica + IVA, ha rilevato completamente con un aiutante il mio e tutti gli appartamenti del condominio in cui abito per rifare le tabelle millesimali (proprietà, riscaldamento,ascensore ecc.. ecc...) e in questa occasione i due tecnici sono rimasti quasi due ore (sopratutto per misurare e contare gli elementi dei caloriferi). Mediamente il compenso a vacazione di Geometri, Ingegneri, Architetti oscilla tra circa 65 euro/ora ed i 75 euro/ora. La discussione riguarda il compenso di una perizia di un immobile ai fini di concessione di un mutuo (è una fase dell'istruttoria della pratica del mutuo) non è una perizia di stima di un appartamento facente parte di una eredità per cui il compenso del perito può essere agganciato al valore dell' immobile (così eredita pure lui).
     
  14. mata

    mata Nuovo Iscritto

    Niente polemiche, perchè? I 125 € netti li ho calcolati dividendo per 2 l'importo lordo: tra IRPEF e addizionali regionali e comunali, IRAP, contributi pensionistici e SSN e spese di studio penso che forse sono stato anche troppo buono. Le perizie non vanno a vacazione, dove la metti la responsabilità? Il guaio è che son tutte perizie finte, fatte su un prestampato. Occorrerebbe infatti preliminarmente acquisire i documenti della proprietà e ipocatastali, poi quelli urbanistici e dell'abitabilità. Solo per questo occorrono giorni, per ottenerli (e pagare il Comune per l'accesso e le copie). A meno che glieli abbiano già forniti. Poi occorre verificare i prezzi corrisposti nella vendita di immobili simili (quindi verifiche ipotecarie e catstali, calcolo delle superfici, visione die prezzi corrisposti, ecc.). Altro tempo e danaro. Controllare la planimetria catastale serve a poco: e se l'immobile presenta delle modifiche abusive? Questo può infatti incidere sul suo valore, oltre che sulle possibilità di vendita. E se non ha l'abitabilità? Idem.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina