1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. pino bongo

    pino bongo Nuovo Iscritto

    Ciao a tutti , in un fabbricato di 5 unita' immobiliari , vi e' un terrazzo sul retro del palazzo
    molto grande di propieta' esclusiva insieme ad una unita' immobiliare .
    Si vorrebbe realizzare una veranda ,NON fissa ,di circa 16 mq , che sarebbe sotto il patio di propieta' e che appoggia sul pavimento del proprio terrazzo , sul muro esterno adiacente l'unita' e non avendo tettoia, si appoggia al balcone dell' unita' soprastante di altro propietario ,che fungerebbe da tetto
    per la parte che fuoriesce dal patio (circa 2 metri x 3).
    E' sufficiente chiedere il permesso al propietario del balcone soprastante , o bisogna invece farsi autorizzare dall'assemblea condominiale, facendogli visionare un disegno con descrizione materiali che si utilizzeranno e anche fare progetto e chiedere autorizzazione(DIA ??) al comune di competenza .??
    grazie chi mi risponde con dati , sentenze , regole .
    pino
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ciao pino bongo

    Hai centrato la soluzione occorre autorizzazione condominiale e se il regolamento edilizio del comune dove insiste l'appartamento lo permette richiesta di dia, autorizzazione dell'inquilino soprastante per l'appoggio della copertura eccedente e della funzione di copertura del ballatoio, successivamente aggiornamento catastale e certificato di agibilità in virtù della dia.

    Sentenza Cassazione civile 05/01/2011, n. 218. I balconi cosidetti aggettanti rientrano nella proprietà esclusiva dei titolari degli appartamenti cui accedono.

    Sentenza n. 1354 del 28.3.2008, il Consiglio di Stato torna sul tema della necessità o meno del rilascio della concessione edilizia per la realizzazione di opere a carattere precario, affermando che la precarietà della costruzione va dedotta dalla funzione assolta dal manufatto e non dalla struttura e dalla qualità dei materiali usati, e comunque non sono da intendersi precarie le costruzioni destinate ad utilità prolungata.

    La Cassazione chiarisce la connotazione urbanististica di veranda e la necessità del titolo edilizio.
    Con la sentenza n. 42318 del 18/09/2009, la Corte di Cassazione ha affermato, sulla base di consolidata giurisprudenza, che «la realizzazione di una veranda, anche mediante chiusura a mezzo di installazione di pannelli di vetro su intelaiatura metallica od altri elementi costruttivi, non costituisce intervento di manutenzione straordinaria e di restauro, ma è opera soggetta a permesso di costruire» (cfr. Cassazione n. 35011/2007).
    Ciao salves
     
  3. teofilatto

    teofilatto Membro Attivo

    Professionista
    pongo io una questione: se la veranda in questione è all'ultimo piano e si realizza solo come copertura del balcone, senza chiudere nulla, serve sempre il permesso di costruire?
     
  4. pino bongo

    pino bongo Nuovo Iscritto

    grazie salves , mi auguro di ricevere da altri , notizie o info
    pino
     
  5. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Ciao teofilatto
    Procedi a creare una nuova discussione al solo scopo di non confondere le varie risposte a te ed a pino bongo.
    Ciao salves
     
  6. pino bongo

    pino bongo Nuovo Iscritto

    ciao , non e' all'ultimo piano , ma al piano terra e sopra vi e' il balcone di altra propieta' ,solo
    nel caso che la veranda nuova ,esca dalla sagoma dell'edificio , in questo caso si usufruisce di
    tale balcone come tetto.Ma serve proprio la DIA al comune , se rimanessi nella sagoma del mio patio coperto ,anche se ottengo ok da altri condomini , e non esco sul terrazzo come veranda , sempre non fissa
    ma fatta solo dalla parte frontale , con una vetrata scorrevole , usando come fianchi e tetto i miei muri del patio ??grazie a chi mi informa a riguardo -Pino
     
  7. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Se procedi alla lettura di quanto da me suggerito troverai che anche in questo caso è dovuta.
     
  8. roromina

    roromina Nuovo Iscritto

    ti faccio io la domanda per l'ultimo piano, vorrei verandare la mia verandina di 6mq a causa della lavatrice, è un balcone aggettante quindi di mia proprietà esclusiva non avendo nessuno sopra devo chiedere autorizzazioen al condominio comunque ? e per il riscaldamento centralizzato ci sarà una revisione anche se in veranda non c'è riscaldamento ? Preciso che da oggi il riscaldamento lascia molto a desiderare.
     
  9. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Qualsiasi realizzazione di un manufatto di qualsiasi sia la sua struttura e materiali impiegati, se usufruiti e protratti nel tempo tali da considerarli non precari, occorre avere la relativa dia, scia o permesso di costruire.
    Se tali manufatti vengono realizzati in unità immobiliari urbane facenti parte di condomini per effetto della modifica del prospetto va richiesta l'autorizzazione condominiale.
    Ciao salves
     
    A Alessia Buschi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina