1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. maria marzoli

    maria marzoli Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve, chiedo gentilmente un chiarimento in merito al criterio di riparto spese per il rifacimento del terrazzo all’ultimo piano che funge da copertura di una palazzina a due piani, composta al piano terra da negozi (3 vetrine) e al piano primo da un appartamento unico, sottostanti il terrazzo ad uso esclusivo del proprietario dell’appartamento.
    La superficie del terrazzo esclusivo è uguale a quella del piano terreno e del piano primo. Sappiamo che la spesa è per 1/3 a carico del proprietario del terrazzo e per 2/3 dei proprietari dei piani sottostanti.
    Non avendo millesimi, gli altri due terzi,che sono a carico di tutti i condomini dell’edificio, come sono ripartiti?
    Quanto va imputato all'appartamento al piano primo,che ha la stessa superficie del terrazzo?
    Quanto va imputato ai negozi a piano terra, uno di due vetrine ed uno di una sola vetrina?
    E' corretto questo prospetto?
    33,3% al piano terrazzo ed il 66,6% ai piani inferiori così diviso:
    33,3% al piano primo
    33,3% al piano terra : di cui 22,2% al primo negozio e 11,1/ al secondo?
    Grazie.
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Potrebbe andare bene ed approvata in assemblea, ma in via provvisoria e con il beneficio del conguaglio quando si farà la tabella millesimale vera e propria;

    E’ valida ed efficace la deliberazione dell’assemblea di condominio, che in mancanza della tabella millesimale, adotti temporaneamente e provvisoriamente un criterio di ripartizione delle spese diverso da quello legale, al fine di provvedere, con le somme anticipate a titolo di acconto dai compartecipanti e da conguagliare successivamente all’approvazione della tabella dei coefficienti millesimali, alla gestione e alla manutenzione annuale dei servizi e delle cose comuni. (Sentenza 24 Luglio 1973 n° 2164)
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In mancanza di tabella millesimale, in via provvisoria la spesa a carico degli immobili, cui il terrazzo funge da copertura (66,6% della spesa totale, in quanto il proprietario del terrazzo deve contribuire per il 33,3%) , andrebbe ripartita in proporzione alla superficie in pianta di ogni immobile. Quindi, detta S la spesa totale e A, N1, N2 le superficie dell'appartamento e dei due negozi,
    All'appartamento spetta di pagare: 66,6% * S * A : (A+N1+N2)
    Al negozio 1 spetta di pagare: 66,6% * S * N1 : (A+N1+N2)
    Al negozio 2 spetta di pagare: 66,6% * S * N2 : (A+N1+N2).
    Al terrazzo spetta di pagare: 33,3% * S.
     
    A maria marzoli piace questo elemento.
  4. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    lo chiamate terrazzo, ma a me sembra un copertura di piano che funge da tetto, del palazzo in uso esclusivo (da vedere e verificare tale uso) pertanto va divisa per millesimi di proprieta, e nient'altro ciao
     
  5. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sarà anche un terrazzo di copertura dello stabile, ma da quanto dice maria marzoli è ad uso esclusivo;
    Ne più e ne meno di quanto disposto dall'art. 1126 cc;

    - cc art. 1126. Lastrici solari di uso esclusivo
    Quando l'uso dei lastrici solari o di una parte di essi non è comune a tutti i condomini, quelli che ne hanno l'uso esclusivo sono tenuti a contribuire per un terzo nella spesa delle riparazioni o ricostruzioni del lastrico: gli altri due terzi sono a carico di tutti i condomini dell'edificio o della parte di questo a cui il lastrico solare serve, in proporzione del valore del piano o della porzione di piano di ciascuno.

    Da cui, se le quote millesimali sono stabilite, la ripartizione tra i condomini sarà semplice, in mancanza si userà una tabella provvisoria con diritto di conguaglio quando si farà la tabella millesimale vera e propria.
     
  6. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La ripartizione non ha nulla a che fare con la titolarità, nel senso che l'addebito viene posto a carico dell'entità cui compete, dopodiché sarà il titolare dell'entità a pagare la somma corrispondente.
     
  7. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Pienamente concorde.:stretta_di_mano: :ok:
     
  8. maria marzoli

    maria marzoli Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie, per la conferma del riparto spese e per la formula!
    L'immobile ha solo 3 proprietari e non penso si faranno mai millesimi.
    Un cordiale saluto a tutti.
     
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Come desiderate, ma dal 18.6.2013, sarà previsto dalle Disposizioni di Attuazione del Codice Civile (ed anche ora lo è);

    Art. 68. - Ove non precisato dal titolo ai sensi dell'articolo 1118, per gli effetti indicati dagli articoli 1123, 1124, 1126 e 1136 del codice, il valore proporzionale di ciascuna unità immobiliare è espresso in millesimi in apposita tabella allegata al regolamento di condominio.
    Nell'accertamento dei valori di cui al primo comma non si tiene conto del canone locatizio, dei miglioramenti e dello stato di manutenzione di ciascuna unità immobiliare.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina