1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. idealista

    idealista Membro Ordinario

    Impresa
    Il prezzo delle abitazioni già esistenti ha fatto registrare una brusca battuta d’arresto durante il mese di luglio, con un calo del 2,1% che ne fissa il valore medio a 2.006 euro/m2. Rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso il calo accumulato dagli immobili italiani è pari al 2,2%.

    L'analisi di idealista sulle regioni e province dove è più conveniente comprare casa
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  2. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Idealista scherzi? a distanza di 5 anni un mio appartamento che non ho voluto vendere all'epoca per € 270.000,oo oggi ne vale € 150.000,oo se se lo comprano, altrimenti è solo un accumulo di spese di tasse e condominio.
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  3. westy

    westy Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buongiorno, sto prendendo confidenza con questo forum e leggo qui e lì per rendermi conto.
    Questo 3d mi sembra adatto per agganciarmi e porvi una domanda che mi assilla da un po'.
    Visto che il prezzo delle abitazioni è sceso, ritenete che scenderà ancora e ci troveremo con un pugno di mosche, oppure pensate che si riprenderà, magari anche con la presnza di un nuovo governo?
    Vale la pena secondo voi di tener duro e continuare con i sacrifici che hanno fatto i nostri nonni oppure conviene liberarsene al più presto e non pensarci più?

    Ve lo chiedo perchè ho avuto in eredità più unità immobiliari delle quali solo alcune sono in grado di essere affittate e nel complesso stimo pagando un mare di tasse e spese varie e la cosa ci porta a fondo; ossia con il conto in banca vuoto.
    Al momento non vedo via di uscita se non vendere come capita, ammesso di riuscire a trovare dei compratori.
    Voi che ne dite?
    Grazie per la vostra attenzione.
     
  4. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A, 53 anni, tener duro?
    No, liberati dal tutto,una ripresa, se ci sarà,porterà frutti, tra minimo, un 20 anni, se muori, prima?Non potrai più, approfittarne, altra cosa se hai figli, tieni duro, oggi, e avranno la meglio domani, i tuoi figli,
    Scusa la schiettezza, io faccio i conti cosi!
    Per come stanno le e al momento, non credo ad una ripresa, per i prossimi 5 anni! La recessione è alle porte: tre proposte per evitare la catastrofe - Linkiesta.it
     
  5. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  6. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  7. westy

    westy Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Trovo interessante il tuo punto di vista.
    Hai ragione.
    Noi genovesi siamo anche un po' particolari nel modo di pensare.
    Abbiamo per tradizione un sacro rispetto dei sacrifici che hanno fatto i nostri avi nel mettere da parte investendo nel mattone che era visto come bene sicuro.
    Anche se comprendiamo bene le dinamiche del mercato attuale, abbiamo una sorta di mania di conservare il nostro patrimonio.
    I miei genitori sono mancati uno nel 2009 e uno nel 2012 e mi ritrovo comproprietario, assieme alla srella di mia madre che ha 85 anni, di alcune unità immobiliari che sono in parte affittate ed in parte cadono a pezzi.
    La mia famiglia non ha avuto altre ricchezze che queste unità immobiliari.
    3 anni fa ho venduto un appartamento che era da ristrutturare completamente.
    Ritengo di averlo venduto tutto sommato ad un prezzo giusto per le condizioni del mercato e dell'appartamento e con i soldi ricavati ho messo a posto alcune cose e risolto alcuni problemi.
    Al momento non mi vergogno a dire che ho il conto a zero perchè ho sempre pagato tutte le tasse, le spese condominiali e le bollette e non vedo luce all'orizzonte.
    Ho un figlio di 22 anni che cerco di coinvolgere, ma come immaginerete, vive la sua vita di svaghi e spensieratezza (come dargli torto?)
    e non sembra interessato più di tanto alle case.
    Sono separato e ho una nuova compagna da circa 4 anni.
    Ne la mia ex moglie ne la mia compagna c'entrano nel patrimonio immobiliare nel senso che è una cosa che interessa solo me, mio filgio e mia zia.
    Ben vengano i vostri consigli e lo svilupparsi di una discussione costruttiva; anche perchè penso vi siano altre persone nelle mie condizioni.
     
  8. Utente2016

    Utente2016 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Diciamo che siamo in una situazione molto simile, soltanto che la storia è inversa, noi due figli 23 - 25 che diciamo ai genitori 50enni che il mercato ormai sta cambiando, aspettare a volte può portare ad una perdita maggiore (almeno secondo me) dopo tanti sacrifici, con 3 modesti appartamenti ci troviamo con l'acqua alla gola, in uno ci abitiamo ma la zona è pessima, un altro a Pegli è fittato, un altro sulle alture di cornigliano è affittato e non percepiamo l'affitto da quasi 1 anno, con tanto di spese di sfratto da sostenere.
    Padre operaio, madre casalinga e noi due studenti, che per quanto possiamo cercare di far conciliare lavoro\studio a volte diventa impossibile perché se devo lavorare 8\10 ore al giorno per 600€ con contratti interinali che vanno da settimana a settimana, preferisco continuare a studiare e laurearmi.
    Nostro consiglio da figli? Ma, pa, basta pensare a come pagare tutte queste spese, queste tasse etc... vendiamoci tutto e godetevi la vita come non avete fatto in 50 anni, anche perché ne io ne mio fratello vogliamo una vita a Genova (che per quanto è bellissima, lavorativamente è ormai bruciata).
    A volte si fantastica e si dice... vendiamo tutto e compriamo anche un solo piccolo appartamento all'esterno, in una nazione nuova, dove la pressione fiscale non è come in italia (per avere poi solo inefficenze) dove il "bollo di proprietà" non esiste, dove l'autostrada e gratis o addirittura si paga all'anno, dove se chiami la polizia veramente ti senti protetto, dove la magistratura FUNZIONA VERAMENTE, dove la benzina te la tirano dietro perché non ci paghi le "Accise" etc...
    Forse sarò ancora un "pivelletto" di 25 anni che crede ancora al mondo delle favole, ma penso che la società ormai è diventata dinamica e continua a cambiare, il lavoro non si trova più dove abiti, ma devi andare ad abitare dove è il lavoro.
    Non credo che la serenità arrivi all'improvviso, credo che dobbiamo andarcela a prendere
     
    A Solaria, sinceramente e rita dedè piace questo elemento.
  9. westy

    westy Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Bene; è giusto anche sentire il punto di vista dei figli.
    Non a caso ho deciso di parlare a mio figlio per capire che progetti ha nella vita.
     
  10. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Al momento qua da me la benzina sta a un euro e 22 centesimi, da voi?
     
  11. Utente2016

    Utente2016 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Fortunato lui che ha una persona che si mette in discussione, purtroppo nel nostro caso invece per quante parole spendiamo rimangono tutte buttate al vento, per colpa di una mentalità antica (e anche un po ignorante) che non prende in considerazione parere e punti di vista altrui. Con il risultato? che se si facesse gioco di squadra molto probabilmente ci sarebbero più probabilità di andare a meta, invece che fare la famiglia del "ci pensiamo noi, voi vivete spensierati" per poi sentirsi dire di tanto in tanto "ma voi che ne sapete dei salti mortali che facciamo noi".
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  12. Utente2016

    Utente2016 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Qui dalla Esso sta a 1,469
     
  13. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A noi nostro padre, quando la discussione, si scaldava diceva, a chi non sta bene, la porta è quella..............uno di noi, 30 anni fá uscì da quella porta, oggi chi rimase dice, a chi se ne andò beato te!
     
  14. westy

    westy Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Guarda, mi fai sorgere alcune considerazioni...
    Il pensiero che hai espresso ricalca proprio la mentalità dei genovesi di cui parlavo prima...
    Mi hai fatto venire in mente che mia madre combatteva con mio nonno perchè si liberasse di un vecchio palazzo con 10 appartamenti (di quelli ancora con il wc sul terrazzino) ed investisse in qualcosa di più piccolo pratico e moderno.
    Lui non le dava retta e quando morì lei fece di testa sua ed ebbe ragione perchè quel fabbricato fu venduto e mia madre riuscì a convertirlo in un bell'appartamento con box e vista ad Arenzano; proprio dove vive oggi mio figlio.

    Mi hai anche fatto sorridere per la frase cha hai scritto ..."ci pensiamo noi, voi vivete spensierati".....perchè è la stessa che mi diceva mia madre, proprio per non darmi problemi e grattacapi (quelli che ho adesso e che ho dovuto pian piano conoscere per districarmici in mezzo.

    Quindi vedi, la storia si ripete, ma è tutto fatto nell'ottica di far star bene i figli per amore.
     
  15. westy

    westy Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Mi fa bene parlare con voi; vedete come stiamo sviluppando la discussione con punti di vista diversi?
     
  16. Utente2016

    Utente2016 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Sai qual'è la cosa buffa però? che viviamo a Genova da 20 anni, ma siamo meridionali, quindi credo che sia proprio una mentalità universale portata a pensare in una determinata maniera in una società dove ormai è obsoleto pensare cosi.
    Mi rendo conto che i miei genitori sono delle sveglie analogiche in un era di sveglie digitali.
    Non metto in dubbio il fatto che lo facciano per tutelarci, ma tenerci all'oscuro in una campana di vetro non ci tutelerà tra 40\50 anni quando ci troveremo a fronteggiare con gli stessi problemi.
    Senza mettere in contro tra l'alto che ad oggi il mercato ha un prezzo, magari tra 10\20 ne avrà ancora un altro... quello che prima vendevi a 150.000€ oggi lo vendi a 80.000 - 90.000€ e (si spera di no) con il tempo magari si andrà ancora peggio.
    È vero che da un punto di vista "compri" bene, ma se compri bene significa che vendi "male" e poi personalmente non sono discorsi che possiamo fare noi perchè nel nostro caso siamo delle persone "normali" e non grandi businessman che possono permettersi di fare questo tipo di operazioni di mercato.
    Comunque sicuramente come dici tu la storia si ripete...
    Parole sante quelle di @rita dedè io a 19 anni senza sapere una parola di inglese e senza arte ne parte sono andato a Londra e in 3 giorni lavoravo. Purtroppo sono dovuto tornare per problemi di famiglia altrimenti a quest'ora magari sarebbe stato tutto diverso... ma ho ancora tutta la vita davanti... non è finita qua per fortuna
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  17. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il problema è che gli immobili,invecchiano, anche se il mercato si riprende e tu hai in mano un rudere, mi serve a qualcosa la ripresa?
     
  18. westy

    westy Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Direi che avete ragione entrambi.
    Faccio i complimenti al ragazzo che è andato a Londra per lavorare.
    Il mio figliolo non è stato altrettanto scaltro.
    Ti direi che la vita per te è appena iniziata da adulto e quindi hai molto tempo davanti.
    A Rita dico che ha ragione, a questo punto quello che imbriglia sono i vincoli psicologici e le pippe mentali, ma che ci volete fare?
    Uno spera sempre di non vedere l'Italia andare così giù a rotta di collo e si dice".....magari faccio ancora qualche sforzo e poi va tutto meglio di prima...".
     
  19. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Gli, sforzi,devono avere un senso, e portare frutti,si deve essere razionali, mettere da parte i sentimenti, concentrarsi sui risultati, materiali!
    Quando una partita è persa, lo si deve riconoscere il più presto possibile,abbandonare il campo di battaglia, e spostarsi su un altro, campo,!
     
    A Utente2016 piace questo elemento.
  20. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ciao "ragazzi" vi ho letto tutto di un fiato è vi dico che anche qui al sud è la stessa cosa, vi rispondo in generale e un poco a tutti.
    Io non avendo soldi quando mi sono sposato 35 anni fa invece di pagare un affitto mi sono accollato un mutuo e oggi mi trovo con due appartamenti che li vivo entrambi, purtroppo oggi volendo cambiare vita perché mi sono scocciato, come avete detto voi di pagare condominio, tasse tasse e tasse e volendo vendere non riuscirei a riprendere gli stessi soldi di quando ho acquistato MALEDETTO €URO E CHI L'HA INTRODOTTO DEVE PASSARE UN GUAIO UGUALE AL NOSTRO, purtroppo chi ha introdotto l'€uro campa sulle nostre spalle e noi non siamo capaci di fare niente.
    Detto questo passiamo ai genitori purtroppo se si vede la cosa da parte di un genitore il risultato è ...abbiamo costruito questo e questo daremo a nostro figlio, se gli diciamo di vendere significa rompere il castello che hanno costruito per noi... e come continuare a correre sapendo che il traguardo è stato spostato e non si sa dove invece per loro il traguardo è il " lascito".
    Vendere o non vendere si si abita in quella casa e si cambia andando in un altro condominio non ne vale la pena i condominii sono più o meno uguali, se si cambia per fuggire dalla nostra amata Italia purtroppo.... si.... ma bisogna avere 20 anni e tanta volontà, oppure, se le case sono fatiscenti sono più di una e non ci sono soldi e qui è "semplice" venderne una per sistemare l'altra e farla fruttare possibilmente uso studio ecc. La ripresa, ma davvero crediamo che ci sarà spero di sbagliarmi ma fin quando abbiamo uno con la pancia piena e l'altro con la pancia vuota ma avete mai sentito che quello che con la pancia piena a creduto all'altro? se veramente volessero darci una mano dovrebbero 1° avere uno stipendio di € 12oo e con quello andare a lavorare con la loro macchina non con la nostra auto blù e già questo li farebbe capire qualcosa, 2° gli stessi sindacalisti dovrebbero ritornare a lavorare non fare finta di essere da parte dei lavoratori e dire non vogliamo un aumento ma date lavoro ai nostri figli e a noi la pensione questo porterebbe in una famiglia non l'aumento di 100/200 €uro ma l'aumento di un figlio autonomo, quale gioia per un genitore, quante paghette settimanali risparmierebbe il portafoglio del papà quanti soldi spenderebbe il giovane avendoli e non dovendoli dare alla famiglia? ma sono parole al vento e ho scritto anche troppo poi diventa seccante leggere, un abbraccio a tutti e ricordate che mollare non serve come diceva Bossi "tenete duro sempre duro":)
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina