1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Giulia51

    Giulia51 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buonasera, ringrazio fin da ora chi vorrà aiutarmi.
    Ho dato in affitto nell'ottobre 2012 un appartamento di mia proprietà ad una famiglia di terremotati,sito in una bi-famigliare al primo piano ove sotto abita mio figlio. L'inquilino ha sigillato con silicone cassonetti ed infissi perché a suo dire vi era una grande dispersione di calore, onestamente avei dovuto sostituire gli infissi in primavera ma visto come stava trattando l'appartamento non ho preso in considerazione la cosa. Dopo regolare preavviso, ieri ha consegnato le chiavi a mio figlio il quale visionando l'appartamento, spostando i mobili ha trovato muffa ovunque.Premetto che i suddetti non aprivano mai le finestre, in inverno perché altrimenti entrava freddo, d'estate perché entrava caldo, morale ora la casa è tutta ammuffita. Durante il periodo di permanenza queste rimostranze sono state regolarmente da me a da mio figlio sollevate all'inquilino il quale prometteva che non sarebbe più successo.
    La cauzione data è stata inferiore al dovuto visto la precarietà della situazione in cui si trovavano, quindi di due mensilità € 1000.
    L'ultimo mese di affitto è stato arbitrariamente decurtato dalla cauzione, quindi ora dovrei restituire € 500.
    Come posso fare per far valutare il danno della muffa ,una porta rotta con un pugno, una porta finestra nuova rotta ecc.
    La casa è stata consegnata in ottime condizioni tinteggiata e arredata a regola d'arte.
    Questo appartamento sarà ristrutturato quindi si era concordato che non avrebbe dovuto tinteggiarlo ma che avrebbe rimborsato solo il costo della pittura.
    Ma non avevamo tenuto conto della muffa ,ora non so' come comportarmi, esigere la sanificazione degli ambienti con relativa tinteggiatura oppure farmi quantificare la spese.
    Premetto che anche se so' che è di legge ma io non ho nessuna intenzione di rendere la caparra rimanente e che alla luce di tutti i danni risulta essere ampiamente insufficiente.
    Incontrerò nei prossimi giorni e vorrei sapere come comportarmi.
    Grazie a tutti di cuore.:)
    Giulia
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    “Qualora in violazione dell’art. 1590 c.c., al momento della riconsegna l’'immobile locato presenti danni eccedenti il degrado dovuto ad uso normale, incombe al conduttore l’'obbligo di risarcire quei danni e tale risarcimento deve coprire non solo il costo delle opere indispensabili al ripristino, ma anche l’'importo del canone altrimenti dovuto per tutto il periodo necessario ai fini dell’esecuzione e del completamento di tali opere, e ciò a prescindere da concrete possibilità del locatore di provare di aver ricevuto da terzi richieste, non soddisfatte a causa dei lavori, di prendere in locazione l’'immobile”.

    Quest'’ultima evenienza, che deve essere circostanziatamente provata dal locatore, può dar luogo, in ossequio all'’inciso finale dell’art. 1591 c.c., al risarcimento dell'’eventuale maggior danno patito dal proprietario dell’immobile.

    Come pure alla consegna ed alla riconsegna, doveva essere documentato lo stato dell'immobile, in special modo con delle foto particolareggiate.
     
  3. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    non entro nel merito dei danni per cose rotte, ma la presenza di muffe non è imputabile all'inquilino: la casa non è isolata termicamente come dovrebbe. Non è importante che si ventili il locale, se l'isolamento è corretto non si formano muffe; a maggior ragione poi dici che la muffa è dietro ai mobili e quindi dietro ai mobili l'eventuale ventilazione non avviene. Se l'edificio ha meno di 10 anni puoi ancora rivalerti sull'impresa costruttrice.
     
  4. Jessica18

    Jessica18 Ospite

    Posso permettermi di consigliarti un tipo di polizza assicurativa che ti tuteli, oltre per quello che ti è successo, anche nel caso in cui l'inquilino non ti paghi il canone?
    chiama lo *********** e fatti spiegare..
    l'ho consigliato anche ad altri del forum.. sono miei conoscenti quindi so che non è male..
     
    Ultima modifica di un moderatore: 4 Novembre 2013
  5. Avvocato Luigi Polidoro

    Avvocato Luigi Polidoro Membro Attivo

    Professionista
    Ad oggi Giulia51 è in possesso di una caparra di 500,00.
    Dovrà quantificare le spese occorrenti per la riparazione della porta, della porta finestra e per l'acquisto della pittura ed esibire al conduttore un preventivo (soprattutto per quanto concerne le riparazioni). qualora la somma dovesse superare quella di euro 500,00, Giulia51 potrà trattenere la caparra e richiedere al conduttore il versamento della somma.
    Ciò dovrà avvenire nell'incontro che ci sarà a giorni fra le parti, incontro che è consigliabile concordare presso l'immobile e nel corso del quale Giulia51 presenterà al conduttore anche un verbale di riconsegna.
    Il verbale di riconsegna deve dare atto che vengono restituite le chiavi, che la somma a titolo di deposito cauzionale ammonta ad euro 500,00 perché non è stato corrisposto l'ultimo canone e che nell'immobile sono presenti i seguenti danni: il verbale deve essere sottoscritto da entrambe le parti ed ognuna di esse dovrà averne copia.
    Dubito fortemente, sia in punto di diritto che di fatto, che al conduttore possano essere addossate le spese per l'eliminazione della muffa (e comunque tale responsabilità presupporrebbe un accertamento tecnico per individuare le cause della muffa, che molto probabilmente non sarebbe conveniente espletare).
     
    A fiorello64 piace questo elemento.
  6. Giulia51

    Giulia51 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie a tutti voi, ora ho le idee molto più chiare. Voglio solo precisare in particolare a Raffaele: la muffa non è solo dietro ai mobili, è uscita anche nelle altre pareti. Personalmente ho abitato in quell'appartamento per 16 anni e non ho mai avuto problemi di muffe. Addirittura avendo sigillato tutti gli infissi attorno ai telai vi si è formato 1 cm di muffa.(ho testimoni e foto che confermano vetri con condensa per mesi e mesi .Mettevano i panni ad asciugare in sala ,mi è capitato di vederli spesso , ora non posso credere che non sia un problema di areazione. Il fatto che poi non potrò recuperare il danno è un altro discorso ma l'incuria è certamente da parte dell'inquilino, sicuramente non insisterò più di tanto perché mi costerebbe di più del danno e non voglio più ad avere a che fare con queste persone.
    grazie comunque di cuore a tutti voi e spero in futuro di non avere problemi di questo genere (anche perché é stata la prima esperienza di affitto unicamente perchè erano persone bisognose, ma non affitterò mai più).Grazie ancora.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina