1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. carmela

    carmela Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve,potreste consigliarmi, ieri sera è successo che dal tetto della persona
    che abita sopra di che in questi giorni si era accumolata tantissima neve e
    cascata io abito al piano terreno, causandomi rottura telaio la tettoia alberi
    da frutta antenna e altro, il condominio dovrebbe contribuire alle spese che
    dovrò subire grazie.
     
  2. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    A parte la confusione con cui scrivi cercando di decifrare cosa è successo, se l'evento che ti ha provocato il danno deriva da una proprietà esclusiva cosa c'entra il condominio ? Il danno è quantificabile ? Documenta con foto il tutto, preventivo per la riparazione da una ditta e chiedi bonariamente il risarcimento, se non ti accordi fatti risentire.
    Luigi De Valeri:daccordo:
     
  3. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Normalmente il tetto è condominiale, quindi la responsabilità del danno è condominiale.
    Qui a Bologna in caso di danni del genere, multano il condominio da 100 a 500 euro, tanto che moltissimi condomini, recintano le zone potenzialmente soggette a caduta neve/ghiaccio, ed appongono cartelli di allerta caduta.
    Dovesse esserci nel regolamento di condominio, una esclusiva sulla proprietà di quella porzione di tetto, la responsabilità ricade sulle proprietà sottostanti a quella porzione di tetto stessa.
    Come detto dall'avv. De Valeri, fotografa e chiedi preventivo, quindi passa il tutto all'amministratore, ricordati che se fai tu l'intervento senza alcuna autorizzazione, sul piano legale non hai alcuna possibilità di rivalsa. Ciao
     
  4. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    il Condominio dovrebbe avere una polizza assicurativa che affronta e rimborsa queste calamita' : informati
     
  5. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    bisogna capire se abita in condominio,oppure se le case sono con solaio di proprieta'.in condominio la colpa e' pure di Carmela visto che il tetto e' comune.perche' dovrebbe essere solo chi abita sopra a preoccuparsene.troppo comodo.della cosa comune tutti ne sono responsabili, specialmente in questi casi eccezionali.quindi se paga l'assicurazione va bene altrimenti,non credo che paghera chi abita sopra.
     
  6. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    le spese ,se l'assicurazione non paga questo caso ,saranno suddivise per millesimi condominialmente
     
  7. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    avrei i miei dubbi.io personalmente non pagherei.se nessuno si e' mosso stava bene a tutti,pertanto trai tu le conclusioni.se esisteva un pericolo cercavi di prevenirlo,o aspetti il buon Dio?:shock:
     
  8. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    La responsabilità è legata alla proprietà, il fatto che si potesse prevenire e non sia stato fatto, al limite può essere un'aggravante in caso di richiesta di danni da parte di terzi, ed il coinvolgimento nel danno dell'eventuale amministratore, che non ha agito da buon padre di famiglia, non verificando l'eventuale pericolosità per le persone e le cose, dell'evento atmosferico, ma non un malleva del condominio nei confronti del condomino danneggiato. Ciao.
     
  9. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    nel caso particolare dell'evento calamitoso "neve" di quest'anno...non so se sei al corrente ma e' stata in particolare bloccata tutta Italia : la neve ha raggiunto un manto tale da impedire in molti casi i soccorsi : che volevi facessero ? andare sul tetto di casa a spalare ? ripeto : e' un evento "calamitoso" al quale rispondono ,per eventuali danni, o le assicurazioni (casi eccezzionali) o la solidarieta' di tutti detta "condominio" : non e' certo colpa ne' volonta' dell'occupante del piano di sopra se il manto nevoso ,sciogliendosi, causa danni
     
  10. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    esplico in maniera diversa ! che colpa puo' avere l'amministratore.non essere salito sul tetto a spalare?se non abita in quel luogo,viene a vedere se sul tuo tetto si e' depositata piu'neve del solito?non diamo sempre la colpa all'amministratore.il primo colpevole e chi ci abita, e come al solito la famosa storia "ci pensera lui-lei-l'altro"alla fine tutti sono stati al calduccio per poi lamentarsi di cosa e' successo.rimango comunque della mia opinione.non pago nulla,voglio vedere in base a quale legge devo pagare.
     
  11. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Caro uragano, i tribunali sono pieni di liti determinate da condomini che la pensano come te, ribadisco che la responsabilità di quanto proviene da una proprietà comune è del condominio quindi di tutti i condomini, nella fattispecie c'è una responsabilità dell'amministratore, al quale il codice civile assegna la responsabilità dell'intervento immediato, onde evitare danni a persone ed a cose, quindi davanti ad eventi del genere deve essere cura dell'amministratore, verificare se nei condomini da lui amministrati, si sono sono determinate situazioni di pericolo. Se abita distante sono affari suoi, il codice non gli dà nessuna attenuante.

    Come già detto qui a Bologna decine di condomini hanno recintato le loro zone pericolose, altri stanno già intervendo con le piattaforme a togliere le stalattiti di ghiaccio, onde evitare il peggio. Ciao
     
  12. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    vuoi dirmi che se la penso diversamente, non posso andare in tribunale e difendere cio' che sostengo?inoltre le cause che ho intrappeso,le ho sempre vinte(e' una bella soddisfazione).ma la cosa importante e' che forse hai "ommessa" una cosa:non lo hanno fatto di propria volonta ma da decreto comunale.
     
  13. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Caro uragano, assolutamente no, ho solo sottilineato che i tribunali sono pieni di liti condominiali, proprio perchè sono moltissimi che la pensano come te. Non ho detto che le tue siano idee perdenti, ho solo ribadito che tutto quello che proviene, in bene od in male dalle parti comuni di un condominio, sono di pertinenza del condominio stesso, al di la di come la possa pensare il singolo condomino.
    Il comune ha potuto fare (o rinnovare) quell'ordinanza. solo perchè è giuridicamente prevista la responsabilità della proprietà (singola o condominiale), in caso di danni alle cose ed alle persone, ciao.
     
  14. uragano

    uragano Membro Attivo

    Professionista
    il comune e' libero di emettere un ordinanza,poi possiamo condividerla o meno(in tribunale ragione o torto).ma il comune di Roma non ha preso la stessa decisione,per 30 cm tanto casino.che facciamo visto tanti casi di cadute e ricoveri,chiamiamo il sig.Alemanno davanti ad un giudice per pagare tutti i danni?:risata:non credo eppure le strade sono comunali.ha agito come buon padre di famiglia?:triste:era pure avvisato che sarebbe successo.:-ocon questo volevo spiegare il perche' non condivido la tua tesi.saluti e buona domenica sulla neve.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina