1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. win

    win Nuovo Iscritto

    Salve a tutti.
    Vorrei avere delle delucidazioni.
    Ho appena venduto un appartamento sito all'ultimo piano sotto il lastrico solare, sempre di mia proprietà
    (con la servitù di sciorinare i panni).
    Sette mesi fa, prima della vendita, ci sono state infiltrazioni d'acqua piovana dal terrazzo al mio
    appartamento, e dal mio appartamento ha interessato l'appartamento del piano sottostante. Intervenne
    l'amministratore che fece delle foto.
    Da allora, a parte una convocazione di assemblea (dopo 3 mesi) che pero' non c'e' mai stata, non sono
    stati eseguiti i lavori per ripristinare il terrazzo e gli appartamenti. Fino al momento della vendita non c'e'
    stata nessuna riunione condominiale e nessuna delibera. E non c'e' stata nessuna rivendicazione scritta daparte del proprietario dell'appartamento sottostante, tranne qualche telefonata quando si e' verificato il
    fatto. O almeno l'amministratore non ci ha comunicato niente di tutto ciò.

    Quindi la mia domanda e' la seguente: Ora che ho venduto, il proprietario dell'appartamento sottostante,
    ed anche il nuovo proprietario, possono rivalersi su di me? preciso che i danni al mio appartamento e lo
    stato di usura della guaina del terrazzo sono visibilissimi.
    Sull'atto di vendita viene menzionato che " la parte venditrice si assume a proprio ed esclusivo carico
    pendenze a titolo di arretrati per oneri condominiali di qualsiasi natura".

    vorrei sapere con certezza se i danni all'appartamento sottostante sono condominiali?


    Ringrazio sin d'ora chi vorra' rispondermi
     
  2. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    win : come in altra parte del forum ho risposto in un caso simile....ebbene sì....per due anni dalla data del rogito ti possono venire addebitati tutti i danni inerenti et reletive spese condominiali non saldate....ma te li debbono richiedere gli interessati a mezzo RR...i danni al piano di sotto sono condominiali ed addebitabili alla sola colonna a cui e' legato l'appartamento danneggiato
     
  3. win

    win Nuovo Iscritto

    le spese le abbiamo saldate tutte in base all'ultimo bilancio, con conteggio effettuato fino alla data del rogito. per quanto riguarda i danni, a tutt'oggi non è stato deliberato nulla e nessuno ci ha inviato raccomandate o nulla di scritto, nemmeno all'amministratore. possono rivalersi su di noi se non c'è stata nessuna delibera?

    p.s. sull'atto c'è scritto che ha acquistato nello "stato di fatto in cui si trova"

    grazie
     
  4. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    finche' nessuno chiede o si lamenta....tutto va ben madama la marchesa...comunque la dicitura ,seppur legale,viene invalidata se esisteno pregressi e vizi occulti ma...sembra che allo stato attuale si possa stere tranquilli.....ma che sia poi proprio vero che (senza offesa) chi "non ha pensieri se li va a cercare ?"
     
  5. win

    win Nuovo Iscritto

    il punto è che sono andato dall'amministratore per saldare il bilancio e mi ha detto che forse metteranno
    un legale...:triste: perchè adesso ho "i soldi"!!! che poi ho svenduto l'appartamento! ha detto che i danni
    non sono condominiali, mentre prima che io vendessi lo erano. :disappunto: prima dell'atto avevo portato anche l'acquirente a parlare con l'amministratore che gli ha spiegato tutto.

    ti ringrazio per avermi risposto, ma alla fine non ho capito se posso stare tranquillo o meno. tengo a precisare che hanno fatto una riunione (a cui ha partecipato il nuovo proprietario) in cui hanno rimandato la decisione per i lavori a data da destinarsi.
     
  6. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    ripeto : non romperti la testa ...ci penserai SE e Quando riceverai una richiesta formale dall'amministratore (sono tutti eguali !) o dall'acquirente dell'appartamento : comunque cio' che e' stato deliberato in spese fino al rogito appartiene a te...le delibere dopo (quelle a "data da destinarsi") apparteranno al nuovo proprietario
     
  7. win

    win Nuovo Iscritto

    non hanno deliberato forse in virtù del fatto che vogliono mettere l'avvocato.:triste:
     
  8. win

    win Nuovo Iscritto

    Per favore, se qualcuno mi potrebbe rispondere. E' importante per me.

    Grazie e scusate la mia insistenza
     
  9. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    succintamene : vogliono mettere l'avvocato per cosa ?le leggi e regole sono chiarissime : TU paghi tutto cio' che sta nelle DELIBERE fino alla data del rogito : l'acquirente o nuovo proprietario paghera' tutto cio' che sta nelle delibere DOPO l'acquisto.....avvocati o meno
     
  10. win

    win Nuovo Iscritto

    Grazie per la tua risposta Hanton 21 sei stato molto chiaro. ora sto un po' meglio!!!
    Grazie ancora
     
  11. angelo41

    angelo41 Nuovo Iscritto

    Hanton ha ragione

    Se non è stato deliberato nessun lavoro, nulla si deve pagare di quanto approvato dal condominio dopo la vendita. A maggior ragione se il compratore conosceva già la situazione.
     
  12. win

    win Nuovo Iscritto

    Grazie anche a te angelo41!!!!!:ok:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina