1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Fonte Daniela

    Fonte Daniela Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Buona sera a tutti, ecco il mio problema: sono proprietaria di una casetta con due alloggi, in uno vivo io nell'altro mia figlia. Pago per questo IMU seconda casa. Sono vedova e lei è figlia unica. Cosa devo fare per far si che la casa dove vive risulti sua spendendo il meno possibile? Ho letto sul forum di donazione, usufrutto, vendita finta con cambiali, ecc. Mi chiarite le idee?
     
  2. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Dona l'usufrutto, costa meno che donare la piena proprietà.
    Qualche comune prevede comunque delle agevolazioni per il comodato gratuito ai familiari: non so se è il caso del tuo comune, dovresti leggere la delibera comunale. Se fosse prevista agevolazione, già con un contratto di comodato gratuito pagheresti un'IMU ridotta. Saluti.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  3. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Oppure, dato che tua figlia erediterà il tutto, potresti unire i due appartamenti facendo togliere il frazionamento da un tecnico e così hai una prima casa.
    Se invece vuoi lasciare frazionata la tua proprietà, l'unica cosa è la vendita o la donazione, nella vendita dovrebbe esserci un passaggio di danaro che in qualsiasi modo lo fate nessuno contesterà dato che tua figlia è figlia unica, o la donazione che non dovrebbe comportarti alcun problema (se tua figlia dovesse venderla l'unico problema è che chi compra una cosa donata potrebbe avere paura che spunti fuori qualche altro erede) le tasse sono al minimo assoluto (tra madre e figlia c'è una franchigia come credo tu sappia) l'unica spesa è il notaio. Fai due giri e vedi i prezzi che circolano
     
  4. Luigi Barbero

    Luigi Barbero Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Mia suocera ultimamente ha donato a mio figlio (quindi suo nipote) una casa di valore catastale di circa 600 euro. Il tutto, tra imposte e notaio è costato 6300 euro. Da tenere presente che se gliela doni come "prima casa" le imposte si abbattono a 168 euro per quella ipotecaria e 168 per quella catastale. Mio figlio ha pagato l'imposta "piena" potendo prendere la residenza in quella casa.
     
  5. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    non ha potuto usufruire della franchigia? tra nonno e nipote non c'è franchigia? oh! per la miseria!?! La signora invece se la cava con 2500 euro max di spese.
     
  6. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Secondo me, dato che la figlia non paga affitto nè paga il mutuo, dovrebbe almeno contribuire paganto l'IMU sull'abitazione in cui abita (che un giorno sarà sua) anche se a nome della madre.....non mi sembra un sacrificio enorme da parte della figlia e così attualmente (visto che non gira tanto bene) evitereste di spendere parecchi soldi per vendite o donazioni.....
     
  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    E' probabile che abbiano una cassa comune (sono madre e figlia) quindi l'esborso è sempre quello. I soldi sono sempre i loro, mica di un vicino! :^^:
     
  8. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Magari la figlia ha una famiglia sua con un marito che lavora, che ne sappiano noi???
     
  9. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    la mamma in ogni caso vuole risparmiare. E risparmiare sulla pelle della figlia non lo ha preso in considerazione, altrimenti non si rivolgeva a noi. (questo mi è saltato per la mente quando ho risposto)
     
  10. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    In questo caso, meglio la donazione.
    Se sono in comunione, la vendita della mamma alla figlia comporta da parte del marito l'acquisizione del 50%. Magari tra di loro potrebbero sorgere dei problemi.
    (mai sia, beninteso).
     
  11. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Essendo figlia unica è meglio la donazione...costa relativamente poco e tua figlia potrà godere di tutte le agevolazioni previste.
     
    A essezeta67 piace questo elemento.
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Potrebbe stipulare un atto di vendita in cambio di assistenza e vitalizio alla figlia, che, se sposata, lo potrebbe avere come bene personale.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina