1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. andfan

    andfan Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Mi trovo nella situazione di dover rifare il contratto di un appartamento in mediocre stato senza impianto di riscaldamento se non con stufe elettriche di proprietà dell'inquilino.
    Non vorrei avere problemi di sorta e, nel nuovo contratto, mi sembrerebbe opportuno specificare questa mancanza così da evitare possibili rivalse da parte dell'inquilino.
    MI sapete dare un consiglio sulla dicitura da includere?
    Io avrei pensato a:
    "Il conduttore è a conoscenza, ed accetta, che l'immobile viene locato senza impianto di riscaldamento al quale provvederà in maniera autonoma ed a proprie spese"
    In questo modo dovrei pararmi le spalle, se vuole continuare con le stufe elettriche faccia pure, se vuole installare il riscaldamento a metano è liberissimo salvo poi ripristinare i locali...
    Che cosa mi consigliate?
     
  2. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    In che zona climatica è situato l'immobile?
     
  3. andfan

    andfan Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Firenze, immobile dato in affitto a canone concordato.
     
  4. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Nel contratto indicherei la tipologia di impianto che il futuro conduttore vorrebbe mettere. Direi anche che a fine locazione il locatore decide a suo insindacabile giudizio se acquisire (senza alcuna contropartita, ossia gratuitamente) l'impianto oppure chiedere la sua rimozione con ripristino della situazione originaria.
     
  5. andfan

    andfan Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    In realtà l'attuale inquilino non ha affatto espresso alcun desiderio di installare alcunchè.
    Coglievo l'occasione del nuovo contratto per anticipare eventuali sue richieste, nel caso in cui non fosse specificato sul contratto la mancanza di riscaldamento, per richiederne appunto l'installazione.
    Più che altro vorrei sapere se la dicitura che ho indicato può essere corretta oppure migliorata...
     
  6. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sii chiaro con l'inquilino e metti tutto scritto, poi se lui ti facesse l'impianto a te non farebbe comodo tenerlo visto che l'appartamento è mediocre come tu dici?
     
  7. andfan

    andfan Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Il mio problema non è tanto quello di mantenere i lavori e l'impianto, ipotesi alquanto remota, realizzato dal cliente ma partire dal presupposto che il riscaldamento manca e che lui deve eventualmente provvedere nei modi a lui più graditi.
    Ecco perché cerco aiuto nell'inserire una clausola che mi tuteli da eventuali rimostranze future...
     
  8. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    ma sei sicuro di avere l'abitabilità, e di poterlo affittare come abitazione
     
    A Luigi Criscuolo piace questo elemento.
  9. gattaccia

    gattaccia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    dato che devi consegnare al conduttore l'Ape, e scrivere anche sul contratto l'apposita dicitura, secondo me potresti aggiungere, sempre sul contratto, che come da Ape consegnato, il conduttore accetta di affittare senza impianto di riscaldamento (o qualcosa del genere)
     
  10. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    con qualcosa del genere, non si va da nessuna parte, in mancanza di riscaldamento l'APE non serve ma solo una dichiarazione che il riscldamento non è presente
     
  11. gattaccia

    gattaccia Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    ma sull'Ape ci sarà scritto che non è presente il riscaldamento, no?
     
  12. bisalta

    bisalta Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    l'ape si fa anche se nell'alloggio non c'è il riscaldamento, nel contratto inserisci una clausole che il conduttore accetta l'alloggio come visto, senza riscaldamento e che provvederà con mezzi propri, rispettando tutte le norme di sicurezza
     
    A alberto bianchi e gattaccia piace questo messaggio.
  13. uva

    uva Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Anche secondo me occorre l'APE per un appartamento privo di impianto di riscaldamento. Qui in Piemonte è necessario; non so se altre Regioni (nel caso in questione la Toscana) possano autonomamente stabilire delle esclusioni.

    Quindi io, oltre a consegnare l'APE all'inquilino e inserire nel contratto la clausola relativa, scriverei:

    "Il conduttore, preso atto che l'unità immobiliare è priva dell'impianto di riscaldamento, la accetta in locazione nello stato in cui si trova, considerandola idonea a soddisfare le proprie esigenze abitative. L'eventuale riscaldamento dei locali locati si intende esclusivamente a cura e spesa del conduttore per tutta la durata della locazione".
     
    A alberto bianchi e gattaccia piace questo messaggio.
  14. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    non occorre l'APE ma dichiarazione assenza impianto termico e/o sottoinsiemi
    D:G:R:VIII del 31.10.07 e s.m.i.;
     
  15. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    A mio parere per l'APE non dovrebbe essercene bisogno, come dice Moralista; ma farlo ugualmente non costa quasi nulla e non crea nessun danno. Invece la frase che vorresti mettere non mi sembra corretta perchè sembra che il conduttore possa provvedere a realizzare un impianto a sue spese, con tutte le successive conseguenze che ne potrebber derivare. Io metterei semplicemente "L'immobile locato non è provvisto di impianto di riscaldamento e come tale viene locato e accettato dal conduttore". Il conduttore deciderà come meglio riscaldarsi, tenendo presente che, qualora volesse realizzare un impianto autonomo, dovrà prima chiedertene il permesso, che potrai concedere (a condizioni da pattuire) o non concedere (nel contratto ci sarà sicuramente la clausola sulle modifiche e innovazioni..)
     
  16. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    In caso di locazione o vendita, l'ape è obbligatorio per qualsiasi tipo di fabbricato, anche per i capannoni ad uso artigianale/ industriale privi di riscaldamento...
    A maggior ragione serve per qualsiasi tipo di abitazione pur priva di riscaldamento.
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    D.g.r. significa "deliberazione della giunta regionale". Quella che hai citato è della giunta regionale lombarda.
    E la D.g.r. 22 dicembre 2008 - n. 8/8745, che ha modificato e integrato quella che hai indicato, al punto 9.6 prevede infatti che:
    L’applicazione degli obblighi di dotazione e di allegazione agli atti di trasferimento a titolo oneroso dell’attestato di certificazione energetica, di cui al presente punto 9, è esclusa quando l’edificio, o la singola unità immobiliare in caso di autonoma rilevanza di questa, sia privo dell’impianto termico o di uno dei suoi sottosistemi necessari alla climatizzazione invernale o al riscaldamento dell’edificio.
    Ma è applicabile in Lombardia. Non è detto che una norma della Regione Toscana preveda altrettanto e che preveda anche l'esclusione nel caso di locazione.
     
    Ultima modifica: 19 Febbraio 2016
    A alberto bianchi e basty piace questo messaggio.
  18. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non è detto. Occorre verificare le specifiche disposizioni regionali (vedi sopra ciò che prevedono le norme lombarde nel caso di trasferimenti a titolo oneroso).
    Ma sono esclusi dall'applicazione del D. Lgs. n. 192/2005 (norma statale) gli edifici industriali e artigianali quando gli ambienti sono riscaldati per esigenze del processo produttivo o utilizzando reflui energetici del processo produttivo non altrimenti utilizzabili.
    Quel decreto, per quegli edifici, si applica limitatamente alle disposizioni concernenti l'esercizio, la manutenzione e le ispezioni degli impianti tecnici, di cui all'articolo 7.
     
    Ultima modifica: 19 Febbraio 2016
  19. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    :applauso::birra:Locazione e molto diverso da alienazione, almeno mi pare, pertanto il postante chiedeva dovendo affittare, e non vendere
     
  20. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti, e ciò dimostra ulteriormente che la tua risposta era inappropriata.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina