1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ilpa1949

    ilpa1949 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Dal 09/11/2015 l'Agenzia delle Entrate ha reso disponibili nelle visure catastali dei fabbricati di categoria A, B e C , oltre al numero dei vani, anche la superficie totale e la superficie totale escluse le aree scoperte.
    La prima domanda che sorge è: da dove sono stati reperiti questi dati?
    Erano dati già noti al Catasto (perché comunicati all'atto della registrazione dell'immobile) ma non forniti nelle precedenti visure o sono stati calcolati sulla base della dimensione media (variabile da Comune a Comune) dei vani? E come è stata calcolata la superficie dei balconi?
    Sui giornali già si paventa un aumento della Tari (Tassa sui Rifiuti), in quanto la superficie è proprio uno dei parametri in base ai quali viene calcolata questa tassa, presupponendo che i dati in possesso dei Comuni non siano allineati a quelli del Catasto (spesso perchè autocertificati dai singoli proprietari).
    Qualcuno dei forumisti è in grado di chiarire questi aspetti?
     
  2. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    buona parte dei dati sono presenti nella banca del catasto, mi riferisco agli accatastamenti e le variazioni recenti (da quanto esiste la procedura DOCFA), per gli altri si potrà ipotizzarli con una certa approssimazione ma non fuori luogo convertendo dai vani che vengono stmati tenendo conto oltre che dal numero puro di quasti dalle superfici e dalel destinazioni.
    Va precisato che per quanto riguarda la stima del mq si tiene anche conto delle destinazioni: un locale destinato ad accessorio (ripostiglio o cantina) non vale per la superficie come un vano abitabile, cosa che invece avviane per la rilevazione delle superfici per la TARI
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  3. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    In sostanza ha reso disponibile la consistenza catastale in mq

    Beh ma le planimetrie catastali sono in scala.

    Quindi un programma può dedurre i mq complessivi e calcolare per 1/3 i bagni,etc...

    Comunque se noti incongruenze poi benissimo farti fare un aggiornamento planimetrico dal geometra e trasmetterlo al catasto
     
  4. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    vero, ma ha un costo e dovrà valerne la pena col rischio che la variazione che prevede una nuova stima delal rendita (categoria e classe) subisca un incremento
     
  5. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Appunto se non ci sono errori madornali non so tocca nulla
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Ni, per un semplice motivo.
    La superficie che chiede il Comune per il pagamento della TARI è quella calpestabile (al netto dei muri portanti, tramezzi ecc.) + le aree verdi ma non balconi e terrazzi.

    La superficie catastale invece è LORDA (ossia comprensiva di muri portanti, tramezzi) ma anche terrazzi, balconi , logge vani accessori diretti ed indiretti (sempre al lordo) più le aree scoperte.

    P.S attenzione però arriveranno però in visura arriveranno ben 2 Superfici

    La catastale= quella che ho detto sopra
    Quella per il calcolo della TARI= è semplicemente quella calpestabile.

    Ecco qui la notizia da fonte attendibile: Rivoluzione nelle visure catastali: arrivano i metri quadri
     
  7. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    In realtà è stata fatta questa correzione inseriti dei dati che già erano in possesso delle Entrate almeno dall'avvento del Docfa (come già anticipato da @griz ) senza dover fare la vera Riforma del Catasto (assumere come valore catastale quello di mercato) altrimenti il risultato sarebbe stato raddoppiamento di rendita.

    Quindi come conseguenza raddoppio le rendite raddoppio le imposte ad esse collegate, e dato sia la difficoltà del mercato in questo momento (giustamente) si è ben pensato di NON procedere.

    Pur rimanendo i vani l'unità di misura delle unità abitative ora vedremo anche i mq catastali e affioreranno tutte le incongruenze negli immobili SENZA dover fare un casino pazzesco.
     
  8. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    non credo che si arriverà ad avere 2 superfici in visura, lo trovo troppo complicato, non seguiamo gli articoli di stampa, i dati ad oggi in banca del catasto prevedono le distinzioni tra calpestabili e lorde ma nell'elabotazione del DOCFA, non credo siano estrapolabili facilmente così da avere in visura la distinzione, sarà più semplice rivedere l'imposizione della TARI parametrandola alle superfici catastali
     
  9. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Questa è presa da Edilportale, l'unica sarebbe da fare una visura catastale ai fabbricati per capire come si traduce in soldoni.
    Forse stamattina ne faccio una (ma di area urbana), vedo se riesco a farla.
     
  10. rioba

    rioba Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Sono i soliti annunci: io ho già controllato e sulle visure catastali che ho fatto ieri su tre differenti comuni, non compaiono i mq.
    Visto che ci sono già comuni che nel metraggio avevano inserito i muri (Venezia ad es.) in quei casi si dovrebbe pagare meno di TARI. Mi risulta che il loro calcolo sia stato fatto sulla base delle planimetrie catastali senza distinzioni di tipologia se non per le cantine.
     
  11. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Visura ai fabbricati o ai terreni? Perchè sono due cose distinte tra loro.
     
  12. Carlo27

    Carlo27 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Hanno detto che sono già disponibili, ma sono entrato nel catasto dalla mia utenza del servizio on-line dell'AdE.
    Nessuna traccia di mq.
    Nella voce "consistenza" c'è solo il numero dei vani.
    I C/2 sono invece espressi in mq, ma è sempre stato così.
     
  13. key

    key Membro Attivo

    Professionista
    Confermo,forse in qualche città...tanto per iniziare.....
     
  14. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Sono tornato ora dall'Ufficio Entrate Territorio di Biella, mi hanno confermato ora che qui è attivo, ma (ripeto) sono quasi tutti dati già presenti nella loro Banca dati.
    Non le ho ancora fatte ai fabbricati perché non mi servivano, se le dovessi fare vi racconterò cosa ho trovato!
     
  15. ilpa1949

    ilpa1949 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ho scritto il mio intervento dopo aver verificato online la visura catastale del mio appartamento (a Milano). I dati di superficie riportati sono due: il totale e il totale senza le aree scoperte, quello che dovrebbe essere utilizzato ai fini Tari.
    Mi sono allarmato perché ho notato che la superficie attribuitami ai fini Tari è superiore del 15% rispetto a quella da me dichiarata al Comune a suo tempo (misurata effettivamente con il metro, comprendendo la cantina, ed approssimata per eccesso).
    Se le superfici sono state ricavate dalle planimetrie catastali mediante strumenti automatici non dubito che i risultati potranno essere affetti da ogni genere di errore.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  16. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Be come dicevo poco sopra le misure catastali anche ai fini della Tari vengono riprese sempre dalla planimetria del Docfa che ha fatto il tuo Professionista (li trovi effetivamente i mq catastali tirati fuori in questo modo qui:
    parte 1 del Docfa; parte 2.
    Però ce ne sono altri:

    Dai calcoli fatti dal professionista nel Programma Docfa (proprio sul raster della planimetria) vengono calcolate le superfici, lorde, ed è possibile ricavare quelle calpestabili in un attimo, è estremamente preciso.
     
  17. ilpa1949

    ilpa1949 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Vedo che anche tu scrivi da Milano. Io sono entrato nella pagina "Consultazioni Personali" dei "Servizi Ipotecari e Catastali" ove naturalmente posso effettuare la visura catastale della mia sola proprietà.
    La pagina "Risultanze Catastali", con la quale puoi effettuare le visure attraverso il codice fiscale di qualsiasi persona, continua a visualizzare gli stessi dati di prima.
     
  18. ilpa1949

    ilpa1949 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ok, io ho acquistato direttamente dal costruttore nel 1991. A quel tempo esisteva già il Docfa?
     
  19. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    no è del 93! Tuttavia nelle vecchi accatastamenti con planimetria erano comunque segnate sui vari modelli tutte le informazioni di un immobile.
    Il Docfa ha avuto il gran pregio di riunire tutti i modelli esistenti in un'unica pratica inoltre proprio con il Docfa (dalla versione 3.0) la planimetria catastale veniva disegnata solo su CAD e rasterizzata poi in formato del Docfa, inoltre veniva introdotto l'invio online della pratica.
    Oggi abbiamo un ulteriore evoluzione con il Docfa 4 (più casuali di presentazione) e la pissibilità di presentare immobili "rurali" di imprese che lavorano in agricoltura.
     
  20. rioba

    rioba Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Parlo ovviamente di catasto urbano immobili.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina