1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. ninni48

    ninni48 Nuovo Iscritto

    Buona sera a tutti, ho un annoso problema da risolvere ma le discussioni lette fino ad ora non mi hanno consentito di chiarirmi, allora cerco di fare la storia del problema e ringrazio da ora chi volesse aiutarmi a capire.
    Oltre 10 anni fa, ho acquistato un appartamento, con regolare rogito notarile, dove pretesi di inserire una clausola specifica che acquistavo l'immobile libero da qualsiasi vincolo o debito pregresso (quindi il venditore accettò questa clausola); dopo 4 anni (ma nel frattempo l'amministratore non aveva mai indetto un'assemblea né presentato conteggi), mi viene richiesto il pagamento di quote pregresse al mio acquisto. Scrivo una raccomandata con ricevuta di ritorno all'amministratore, allegando fotocopia dell'atto di acquisto e invitandolo a chiedere il dovuto al vecchio proprietario. Per altri cinque anni non ho avuto altre notizie, né ci sono più state assemblee. Lo scorso anno a novembre siamo riusciti a sostituire l'amministratore. Il nuovo amministratore, dopo aver tentato di ricostruire tutti i conteggi di 6 anni arretrati, mi chiede ora di pagare anche le quote pregresse. Che devo fare?
    Grazie a chi vorrà chiarire questa situazione piuttosto ingarbugliata.




     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Il tuo problema riguarda te e il venditore, la clausola inserita in contratto ti tutela nei confronti del venditore. Come dire che oggi devi andare a chiedere il saldo regresso al proprietario di allora, e se non ottieni soddisfazione hai titolo di agire contro di lui. (Come dire spese certe, legali, a fronte di incassi incerti, se questo è un nulla tenente) Ora valuta tu la convenienza, di certo l'amministratore ha titolo di richiederti il saldo.
     
  3. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ti consiglio di sentire un legale perchè le spese condominiali vanno in prescrizione dopo 5 anni, quindi dopo 4 ti ha richiesto il pagamento e dopo altri cinque li ha richiesti nuovamente, per cui potrebbe darsi che i termini siano prescritti, vedi questo allegato;
    ADUC - Scheda Pratica - PRESCRIZIONE E DECADENZA
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  4. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    certamente NON devi pagare tu : ma e' necessario un legale poiche' la prassi e' che = tu paghi secondo richiesta dell'amministrazione poi attraverso il legale potrai chiedere il rimborso al venditore : e' necessario comunque un legale per controllare se ,per caso, non siano intervenute prescrizioni (che non so se siano applicabili) od altro....ma le spese condominiali debbono essere corrisposte...per legge
     
  5. ninni48

    ninni48 Nuovo Iscritto

    grazie a tutti
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina