1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. maidealista

    maidealista Fondatore Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Debito pubblico record a gennaio.
    Secondo i dati di Bankitalia contenuti nel supplemento al Bollettino statistico sulla finanza pubblica, lo stock del debito ha raggiunto lo scorso gennaio i 1.879,9 miliardi a fronte dei 1.843,1 miliardi registrati il precedente mese di dicembre 2010.
    Nel gennaio 2010 il debito pubblico ammontava a 1.790,8 miliardi di euro. Il precedente record era stato registrato a novembre 2010 (1.868,6 miliardi).
    Bankitalia sottolinea che a gennaio il debito delle amministrazioni pubbliche è aumentato di 36,7 miliardi rispetto al mese precedente, «in buona parte dovuto all`accumulo delle attività del Tesoro presso la Banca d`Italia».
    Debito pubblico record a gennaio: 1.879,9 miliardi - Il Sole 24 ORE
     
  2. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    Uffff... che noia sto debito....

    che ne dite di proporre un AZZERAMENTO??? (non è una battuta)

    chi sa dire quali sarebbero i vantaggi economici derivanti da una riduzione secca del 25/30% ????
     
  3. mevinc e

    mevinc e Nuovo Iscritto

    E' veramente ridicolo che qualcuno ci ricordi sempre questo debito costantamente in aumento; ma è molto strano che non ci si spiegano i motivi o meglio le cause e chi lo ha procurato! Un buon padre di famiglia sa sempre amministrare con cura e parsimonia al sol fine di non rendere difficile la vita ai suoi cari! Noi quale papà o babbetto diligente abbiamo? Tagliare le spese superflue, eliminare gli spreghi, ridurre drasticamente i servizi e privilegi, le prebende ed eliminare le tanto decantate "Carte di Credito o Carte di debito" ritornando ad ingentivare ed invogliare il "Risparmio"! Non credo che sia il comune lavoratore a creare tanto disastro!:sorrisone::sorrisone::sorrisone::sorrisone:
     
  4. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    se vuoi VeRaMeNtE sapere come funziona il debito pubblico te lo posso spiegare io con qualche link (quello che pochi sanno e nessuno vuole ammettere) ma sappi che quello che scoprirai ti cambierà la vita (in peggio) ma è giusto che tutti sappiano..... (aspetto una risposta se ti interessa)
     
  5. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    mi manderesti i link?
     
  6. mevinc e

    mevinc e Nuovo Iscritto

    Peggio di come stiamo, come dovremmo essere? E' vero che un vecchio motto dice che chi si accontenta gode! Penso che noi siamo tutti abbastanza gaudenti! Ti ringrazio per la spiegazione che vorresti darmi; ma penso che alla mia età ne ho viste ben altre e più allegre delle vicissitudini attuali! Nel lontanto 1960/61 la nostra vecchia e cara Lira era considerata la più stabile moneta europea; oggi è defunta, ringraziando chi l'ha saputa svalutare un migliardo di volte! Lo spreco e l'incitamento al consumo per incrementare la produzione, quella evanescente e di beni di consumo e non duraturi, ha prodotto il resto, arricchendo solo chi aveva le mani in pasta! Il debito che viè e quello che dovrà ancora esserci, lo pagherà sempre "Pantalone"! Il problema è un altro, ossia fino a quando questo carissimo "Pantalone" riuscirà ad avere le tasche bucate?:domanda::domanda::domanda::sorrisone:
     
  7. nuoviorizzonti

    nuoviorizzonti Membro Attivo

    Professionista
    mi scuso anticipatamente ... niente di personale...
    ma quella che hai scritto è una pessima risposta, ancora peggiore se scritta da una persona che ha vissuto gli anni 60 e dimostra sostanzialmente alcune cose:
    1) non è mai troppo tardi per imparare e conoscere delle verità
    2) il fatto di non sapere quali siano state le cause e fare OGGI della demagogia è sconcertante
    3) il fatto di "aspettare" rassegnati una fine (di pantalone) non è nell'indole dell'essere umano
    4) gli errori dei padri li stanno pagando i figli, ed io ai miei non voglio lasciare debiti e mi sforzo quanto possibile perchè ciò non avvenga.
     
  8. mevinc e

    mevinc e Nuovo Iscritto

    Sono dello stessissimo avviso e mi dispiace di non essere stato compreso! Infatti ai miei figlioli non lascero un cent bucato di debito, così come oggi moltissimi amministratori invogliano a fare! Nell'indole umana non vi è il DNA dell'attesa senza nulla fare; ma noi ci consideriamo ancora Italiani solo perche domani sarà festeggiato il 150^ anno della sua unità? Ancora oggi ci si viene a raccontare la barzelletta del Nord e del Sud, come possimo dire d'avere un indole buona risparmiosa, oggettiva ed altro! I nostri padri hanno commesso errori! Nessuno nega l'evidenza dei fatti e questa non è demagogia; ma solo avere il coraggio di dire quello che vediamo e sentiamo; personalmente l'ho predetto qualche decina di anni addietro, poichè non sono abituato a piangere sul latte dopo averlo versato! Ringrazio se mi vorrà dare ulteriori precise delucidazioni in merito, considerando anche che qualcosa mi possa essere sfuggita! Grazie e cordiali saluti.;););)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina