1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. manuela311980

    manuela311980 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Salve è morto l'usufruttuario di un appartamento. L'atto costitutivo di tale diritto prevede che alla morte di tale Tizio sarebbe subentrato il fratello, come nuovo usufruttuario. Come devo fare per l'aggiornamento al catasto (AG. del Territorio)? Basta cert. di morte e voltura o occorre qualcos'altro?
    Nella dich. di successione suppongo che non vada inserito nulla, è giusto?
    Grazie
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Scusami ma l'usufrutto non si può ereditare, lo dice il codice civile;

    Art. 979. Durata.
    La durata dell'usufrutto non può eccedere la vita dell'usufruttuario.
    L'usufrutto costituito a favore di una persona giuridica non può durare più di trent'anni.
     
    A maidealista e sierra piace questo messaggio.
  3. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    In senso assoluto ciò che dici è vero, me esistono PARTICOLARI FORME DI USUFRUTTO.

    Per esempio, nel Luglio 2008 mio nonno ha donato a me la nuda proprietà della sua casa, e nel rogito notarile c'era scritto a chiare lettere che alla morte del nonno, l'usufrutto sarebbe passato alla nonna.

    Infatti, nonno è morto a Gennaio 2010, e ora nonna è la nuova usufruttuaria della casa, vita natural durante.

    Solo alla morte della nonna, e quindi spero il più tardi possibile, diventerò proprietario della casa.

    Per completezza, ti riporto le parole testuali della DONAZIONE avvenuta a Luglio 2008:

    "Art . 1 - I l signor <MIO NONNO>, riservando per sé l'usufutto vita natural durante, e dopo di sé per la moglie, signora <MIA NONNA>, dona al nipote <MIO NOME>, che accetta ed acquista, la nuda proprietà del seguente immobile: <.....OMISSIS.....>"

    Aggiunto dopo 1 ....

    Dopo la DONAZIONE di Luglio 2008, facendo la visura catastale della casa del nonno, nella colonna ALTRE INFORMAZIONI si poteva leggere quanto segue:

    "Usufrutto per 1/1 DOPO LA SUA MORTE AL CONIUGE <MIA NONNA> bene personale"
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non è possibile, ovvero è possibile solo per la durata dell'usufrutto (vita dell'usufruttuario o 30 anni);

    LIMITI MASSIMI DI DURATA
    Una caratteristica essenziale dell'usufrutto è la durata. Il diritto di usufrutto è sempre temporaneo.
    L'usufrutto deve essere costituito per un tempo determinato, nel caso non venga pattuito nulla a riguardo, la durata non può eccedere la vita dell’usufruttuario.
    La morte dell'usufruttuario pone fine all'usufrutto, anche se non è stata raggiunta l'eventuale datata di scadenza prevista.
    Se il diritto di usufrutto spetta a più persone e una di queste muore, il diritto si concentra in capo ai superstiti.
    Se usufruttuaria è una persona giuridica, il limite massimo di durata è invece di 30 anni.
    Cos' l'usufrutto

    La prima causa di estinzione dell’usufrutto, come abbiamo già detto più volte, è la morte dell’usufruttuari
    USUFRUTTO - Estinzione dell'usufrutto


    inoltre l'usufrutto non può durare più della sua naturale durata, ovvero quella dell'art 979 del Codice Civile (vita dell'usufruttuario o 30 anni)

    Art. 980 Cessione dell’usufrutto
    L’usufruttuario può cedere il proprio diritto per un certo tempo o per tutta la sua durata, se ciò non è vietato dal Titolo costitutivo (1002, 1350 n. 2, 2643 n. 2, 2810).


    ovvero l'usufrutto nasce per una persona e dura a vita dello stesso, non è possibile tramandarlo da padre in figlio, da moglie a marito ecc ecc, altrimenti non finirà MAI!!
     
  5. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Appunto, il mio caso rientra in quello in cui il diritto di usufrutto spetta a più persone, perché mio nonno ha deciso di donarmi in vita la nuda proprietà, riservando l'usufrutto per sé vita natural durante, e per sua moglie (mia nonna) al momento della sua morte. Il tutto con una donazione ufficiale, alla presenza di due testimoni non nostri parenti. Se il notaio ce l'ha fatto fare, ed è finito trascritto, vuol dire che è possibile.
     
    A manuela311980 piace questo elemento.
  6. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    OK, ma non è l'usufruttuario da decidere chi sarà il prossimo, ovvero il primo possessore, quello che decide di cedere l'usufrutto può nominare più persone, oppure una sola persona, se decide per più pesone allora quelle fino a che sono in vita (o per 30 anni) potranno godere dell'usufrutto, cioè se p.es. perisce uno ad uno la cosa non cambia, finchè l'ultimo sopravvive, ma se invece il primo possessore cede ad una sola persona l'usufrutto questo è incedibile o cedibile solo finchè è in vita lui (se il contratto lo permette)
    Vedi quì;

    Domanda : una mia cugina alla lontana ormai ottantenne, usufruttuaria dell'appartamento in cui vive, vorrebbe sapere se può lasciarmi in eredità l'usufrutto dell'appartamento stesso che altrimenti tornerebbe -nel momento del suo decesso- per metà alla nuora e per metà al demanio. grazie

    Risposta : NO. L'usufrutto è un diritto personalissimo e non è trasmissibile.
    Domande e Risposte sull'usufrutto
     
    A manuela311980 e possessore piace questo messaggio.
  7. GRANATADOC

    GRANATADOC Nuovo Iscritto

    Anch'io ho trattato più volte con i Notai casi in cui un immobile fosse donato o venduto con riserva dell'usufrutto per il proprietario originario e per la moglie al momento della proprio morte.
    In ogni caso basta una semplice cancellazione dell'usufrutto con voltura e certificato di morte all'A.T. e inserimento della nuova ditta con il nuovo usufruttuario.
    Poi se la formula del passaggio d'usufrutto non è legale sai quanti atti dovrebbero avere valore nullo.
     
  8. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Su questo mi trovi d'accordo al 100%.
     
  9. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti, alla cancellazione dell'usufrutto, ovvero alla morte dell'usufruttuario (o degli u.) che ne prende pieno possesso (il nudo proprietario), questo può decidere se rimanere unico proprietario, oppure cedere l'usufrutto ad un'altra persona, non è vietato da nessuna norma, appunto perchè non c'è nessuno vincolo che lo impedisce.
    Quello che intendevo all'inizio, è che l'usufruttuario/i, non può cedere oltre il suo termine, ovvero alla morte (scusate il temine ma è così), l'usufrutto cessa di esistere.
     
  10. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Cioè, vorresti dirmi che alla morte di nonna potrei decidere se divenire unico proprietario oppure cedere (a pagamento) l'usufrutto ad un'altra persona?? E' chiaro che è sconveniente, ma lo vorrei sapere solo per pura curiosità.
     
  11. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Alla morte dell'ultimo usufruttuario tu che sei nudo proprietario divieni proprietario del tutto, e a tua volta puoi cedere l'usufrutto ad altra persona/e, oppure se lo vuoi affittare il bene
    Leggi quì;
    http://www.ingelmanimmobiliare.com/La nuda proprietà.htm
     
  12. possessore

    possessore Membro Senior

    Proprietario di Casa
    TUTTO CHIARO.

    Grazie.
     
  13. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ma non è che si è fatto un po' di confusione con il "diritto di abitazione" spettante al coniuge superstite ?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina