1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. viewpoint

    viewpoint Membro Attivo

    Buongiorno a tutti,
    avrei necessità di supporto su una delibera relativa a lavori condominiali.

    Nel mese di Luglio, tramite assemblea straordinaria, è stato deliberato di effettuare due interventi inerenti l'impianto ascensori. I due interventi sono afferenti alla stessa area tematica (fosse ascensori) ma possono essere effettuati disgiuntamente.

    Nello specifico si trattava di:
    1) impermeabilizzazione fossa ascensori
    2) creazione stazione di pompaggio per abbassamento falda acquifera

    Come detto in precedenza, i due interventi sono stati deliberati a Luglio; la decisione dell'assemblea, come da prassi, è stata ratificata nel relativo verbale. Per essere precisi, sul punto 2) si è lasciata pendente la valutazione di effettuare l'intervento con una variante realizzativa (differente collegamento fra stazione di pompaggio e pozzo perdente) su specifica richiesta di un condomino.

    La valutazione di questa variante, che avrebbe dovuto essere confinata solo ad una differente modalità realizzativa dell'intervento di cui al punto 2), ha portato alla richiesta di nuovi preventivi per entrambi gli interventi da parte del suddetto condomino (ovviamente richiesti ad altra impresa, di sua conoscenza). Preventivi che ora l'amministratore vorrebbe sottoporre all'assemblea insieme a quelli originariamente discussi ed approvati a Luglio.

    Ora la mia domanda: essendo i due interventi già stati approvati e deliberati (seppur con la potenziale variante sul secondo), come posso agire per riportare assemblea ed amministratore a procedere come deciso a Luglio?

    Siccome gli interventi, nello special modo il primo, sono atti a sanare una potenziale indisponibilità degli ascensori in caso di allagamento, nel caso questa situazione si verificasse posso rivalermi sui danni prodotti causa non esecuzione dei lavori che erano stati deliberati?


    Ringrazio anticipatamente per le vs risposte, buona giornata

    Marco
     
  2. Andrea Occhiodoro

    Andrea Occhiodoro Membro Junior

    Professionista
    Buonasera Marco,
    ti consiglio per il futuro di pretendere una maggiore accuratezza nelle delibere e nella stesura del verbale assembleare. Deliberare un intervento ma lasciare aperta la valutazione di una variante realizzativa non è certamente il modo migliore per abbreviare i tempi di realizzazione. Tieni poi conto del fatto che l'assemblea può annullare, mediante una sostituzione di delibera, gli effetti di una decisione presa in precedenza. Sul fatto poi di chiedere i danni all'amministratore per la mancata esecuzione della delibera avresti almeno dovuto far mettere a verbale un termine entro il quale far eseguire i lavori.......
     
  3. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    secondo me il lavoro più urgente è mettere in sicurezza idraulica la fossa dell'ascensore. Quindi bisognava incaricare un progettista di fare il progetto, al massimo due progetti (anche se io lo sconsiglio perché più soluzioni dai e più si perde tempo in chiacchiere), con i relativi capitolati d'appalto e computi metrici estimativi. L' assemblea avrebbe dovuto approvare uno dei due progetti; l'amministratore e i condomini più volenterosi avrebbero dovuto invitare delle imprese a fare la loro offerta sulla base del capitolato lavori completo di misure. In una successiva assemblea si sarebbe dovuto scegliere l'impresa ed il direttore dei lavori, nonché autorizzare l'amministratore a emettere i bollettini per creare il fondo per pagare l'impresa. Una volta raccolti i soldi si sarebbe potuto dare il via ai lavori.
    Una volta messa in sicurezza idraulica la fossa ascensore si potrà prendere in considerazione i lavori per la sua impermeabilizzazione.
    Ovviamente se i lavori di impermeabilizzazione si fanno con lo stesso cantiere in atto per la messa in sicurezza idraulica si spende meno.
    Comunque quello che non capisco è: se l' infiltrazione è dovuta alle oscillazioni della falda freatica le pompe devono scaricare nelle caditoie stradali; se le pompe scaricano in un pozzo perdente non fanno altro che ricircolare l'acqua di falda.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina