1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. massandro6

    massandro6 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Stavolta il finto povero è di Reggio Emilia. Il proprietario di 30 unità immobiliari era sconosciuto al fisco. E' stato scoperto in sede di controlli dell'Ufficio Tributi di quel comune.
    In fin dei conti, è probabile, anzi certo, che noi pagavamo anche le sue tasse! Ladro!
     
    A possessore e alberto bianchi piace questo messaggio.
  2. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Concordo, io quando leggo questi racconti penso sempre:" con tutte le banche dati che hanno, catastale, agea, dichiarazioni, conservatorie, comuni (quindi IMU, TARES)...come possano sfuggire 30 immobili. Dico così perché lavorando nel settore vedo la burocrazia che c'è nel presentare una cosa e un'altra. Mi sembra quasi impossibile, eppure di dati ne hanno fin sopra i capelli, devono SOLO controllarli. Inefficienza è anche nell'attenzione al controllo di tali banche dati.
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. massandro6

    massandro6 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    E' quasi un principio fisico. Quando un amministratore non è incentivato, ad esempio con il premio di produzione, a colpire l'evasione, tende a non fare nulla. Vedasi i V.U. che non sono gratificati in funzione delle contravvenzioni che elevano.
     
  4. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Il premio di produzione anche nel privato lo dai in periodi di vacche grasse, nei periodi di crisi tutti stringono la cinghia (o almeno dovrebbero). Nella piccola impresa lo fanno tutti, in quelle grandi (Enel, Telecom, ecc.) è tutta un'altra storia.
    Addirittura il Comune stesso che collabora con l'Ade ha diritto ad un compenso dalla stessa per averla aiutata nel contrasto dell'evasione o elusione fiscale quindi mi risulta tutto molto molto strano.
    penso sempre di più a tanta gente che fa il lavoro con i piedi e non con il cervello, perchè certi "errori" del p.A mi sembrano proprio assurdi.
    Sbagliare è umano ci può stare, ma quando hai tutte le banche dati in mano fa pensare che qualcuno non sia in grado di utilizzarle come si deve (o che non abbia voglia di sbattersi un minimo nel farlo).
    Molti Comuni fanno anche servizio visure immobiliari gratuite per i cittadini (tutto in accordo con l'ADE).
    Quanto pensi che un Comune ci metta per avere questi dati in mano???
    Pochissimo, molto molto poco. Se poi ci aggiungi che dal 2006 ogni variazione al Catasto terreni, e o facbricati l'Ade la spedisce al Comune...beh ti ho reso l'idea della "disattenzione".
     
  5. massandro6

    massandro6 Membro Junior

    Proprietario di Casa
    E' l'inerzia che dòmina. Ma sventolagli davanti agli occhi il premio e vedrai come corrono a combattere l'evasione...
    Lo stipendio è il dovuto, la costante iniziale.
     
  6. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Quello è il VERO problema, tutto nella P.a sembra dovuto ma devono abituarsi che non sempre è così, specialmente di sti periodi. Certo che avendo un lavoro e uno stipendio sicuro (quello pubblico) non aiuta a far capire cosa si prova nel settore privato.
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    [​IMG]
    [​IMG]
    [​IMG]il proprietario di sto coso non paga le tasse, è sicuro.:disappunto:
     
    A possessore piace questo elemento.
  8. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Non necessariamente è vero...può essere. Ben vengano quelli nei posti perché con la scusa del turismo e dei souvenir alimentano tutta l'economia locale, portano anche ricchezza. Io ricordo molto bene durante il periodo di Soru in Sardegna quando alzó al punto le tasse sui natanti che poi invoglió la gente ad andare in Costa Azzurra. Giusto pagare per quello che si ha, ma quando passa l'idea che ti devono "spennare" perché stai un po' meglio la gente scappa e saluta l'Italia per sempre. Non è bene per il turismo, ne tantomeno per l'economia locale. Dimenticavo non ho uno yacht per cui è un commento molto disinteressato.
     
    A bolognaprogramme piace questo elemento.
  9. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    http://www.adnkronos.com/Archivio/A...U-A-COLPI-DI-FESTE-E-SPOTADNKRONOS_113849.php
    Che fine ha fatto Briatore, che si lamentava tanto?[DOUBLEPOST=1397310609,1397310460][/DOUBLEPOST]Evasione fiscale: Briatore rinviato a giudizio per il noleggio dello yacht "Force Blue"
    Commenta
    Invia
    Anche i miliardari cercano di risparmiare e poco importa se per farlo frodano il Fisco. Sarebbe questo il caso anche per Flavio Briatore secondo il gup Nadia Magrini che lo ha rinviato a giudizio per reati fiscali legati al noleggio del megayacht "Force Blue" che era stato sequestrato nel maggio 2010 al largo della Spezia dalla Guardia di Finanza. Secondo l'accusa avrebbe simulato un'attività commerciale di noleggio dell'imbarcazione per godere di tariffe agevolate. In particolare non avrebbe pagato l' IVA dovuta all' importazione per 3,6 milioni di euro e il carburante sarebbe stato destinato come esente dalle accise mentre avrebbe dovuto essere soggetto alle imposte.
    Le accuse - Flavio Briatore e altre quattro persone erano state indagate nell'ambito dell'inchiesta sul megayacht sequestrato al largo della Spezia nel maggio 2010 dalla Guardia di finanza mentre era in uso all'ex team manager della Renault. Briatore era stato indagato, a vario titolo, con tre amministratori (che si sono avvicendati nel tempo) della società Autumn Sailing Limited, proprietaria dell'imbarcazione e con il comandante dello yacht. Il Force Blue è di proprietà della Autumn Sailing Limited con sede nelle Isole Vergini Britanniche, è iscritto per uso diportistico in acque territoriali italiane dal luglio 2006 al maggio 2010 senza versare la dovuta IVA all'importazione.
    Briatore armatore di fatto - I pm, nella loro richiesta di giudizio, hanno sostenuto che Briatore fosse amministratore di fatto e proprietario della società Autumn Sailing Limited oltre a essere armatore e proprietario dello yacht. L'altra accusa formulata dai pm nei confronti di Briatore, del comandante (anche rappresentante-procuratore della stessa società) e di due amministratori è quella di aver destinato il carburante come esente dalle accise mentre avrebbe dovuto essere soggetto alle imposte. Complessivamente si sarebbe trattato di circa 900.000 litri di carburante adoperati in diverse occasioni che avrebbe procurato un vantaggio di oltre 1,48 milioni.
    Il sequestro mentre a bordo c’era la Gregoraci - Infine Briatore, il comandante e due amministratori erano stati accusati di aver indotto in errore i fornitori delle prestazioni sul fatto di trattare con una società realmente esistente e commerciale, facendo emettere le fatture relative a operazioni soggettivamente inesistenti. Il megayacht di 62 metri fu sequestrato mentre a bordo c'erano la moglie di Briatore, Elisabetta Gregoraci, e il figlioletto, oltre a una ventina di membri dell'equipaggio.
    Ancora sotto sequestro - Il Force Blue, ancora sotto sequestro, anche quest'anno ha avuto l'autorizzazione per svolgere attività di chartering durante l'estate. Quando il 28 gennaio scorso Briatore, difeso dagli avvocati Fabio Lattanzi e Massimo Pellicciotta, era stato sentito durante l'udienza preliminare davanti al gup Nadia Magrini, aveva ribadito che "lo yacht ha solo fatto attività di noleggio". "Non sono un evasore - si era difeso - pensavo di essere in regola. Se la guardia di finanza mi avesse detto che dovevo pagare lo avrei fatto senza problemi".
    13 febbraio 2014
    Fonte istella
     
  10. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    stavo guardando tutto e leggendo fino in fondo si diceva che la tassa sui natanti dai 14 mt (considera che già un gommone da 8 posti arriva già a 5/6 metri capisci bene che i 14 mt non è la foto che hai postato tu è molto più grande di 14 mt. Comunque nel tuo articolo alla fine c'è pure scritto che la tassa sul lusso ha causato il fuggi fuggi dalla Sardegna. Un proverbio che conosco bene recita: "chi troppo vuole nulla stringe" infatti scappano tutti anche solo per andare in Francia. Se vuoi creare attrattiva per la tua terra (vale per quella di chiunque) devi incentivare i "ricchi" che vengono a spendere da te e a far girare l'economia.
     
  11. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    La mia puntualizzazione era per Briatore, proprietario a tutti gli effetti di uno di quei cosi così grandi che si batteva contro la tassa e poi c'è cascato come un pesce lesso anche lui. Soru lo abbiamo preso a...calci in...***o per tutto lo sfascio che ha prodotto, voleva che non si costruisse ad una distanza inferiore a 500 metri, mentre la su mega villa era ad un centimetro e mezzo dall'acqua in quel di Villasimius.
    Stranezze dei politici che si credono extraterrestri.
     
    A bolognaprogramme piace questo elemento.
  12. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Ok per Briatore, ma se passa l'idea che se sei ricco (o cinque stai un po' meglio) sei un evasore la gente fa solo bene andarsene dall'Italia. Poi ci sarebbe anche da discutere di cosa s'intende per ricco ( dai 100.000, 1.000.000, 10.000.000€) o cosa altro??
     
  13. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @massandro6. con grande fermezza "grido"
    "No al premio" (la carota...) Sì alla pena ( il bastone...). Come gli avvocati e i magistrati che non rispondono in termini di risultati e di
    tempo sprecato...anche, ahinoi!!!, i burocrati di tutte le latitudini non rispondono delle proprie colpe...,salvo casi estremi naturalmente...La colpa originale è dei sindacati...e non mi dilungo...a cui si affiancano i politici di tutti gli schieramenti e di tutte le epoche. Potrei solo accettare un
    premio cumulativo di fine anno alla singola struttura per il raggiungimento degli obiettivi
    preposti a inizio anno. Lavorare con negligenza è di fatto un furto. E il compenso si riferisce a un lavoro ben fatto. Niente mance e niente premi. Il do ut des è semplice
    ed equo. Quiproquo.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  14. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Soru era ed è una vero deficiente, per Tiscali e per la Sardegna. Troppo facile aumentare le tasse e non regolare gli sprechi e le inefficienze, specialmente quando queste già sono tra le più alte. Infatti ti puniscono tutti e ti lasciano in Braghe di tela. Anche Monti che sembrava la Provvidenza Divina appena salito al potere, con la sua politica spremi-contribuente che ci ha fatto tornare indietro di 20 anni (alla faccia del professore di Economia; mio padre un semplice ragioniere avrebbe fatto di gran lunga meglio, sarà perché oltre ai libri ha visto anche cosa vuol dire il Lavoro e come si incentiva??) anche il suo partito non lo voleva più e lui si era dovuto dimettere. Non credo che abbia lasciato molti rimpianti, forse l'unico rimpianto che ha lasciato è stato quello di non metter gli le mani addosso.
     
    Ultima modifica: 12 Aprile 2014
  15. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @daniele78. Si possono elaborare delle soglie rapportate ai redditi da lavoro MEDI.
    Un cittadino con reddito netto mensile di 5.000 euro proprietario della prima casa e un'altra al mare per la villeggiatura più 100.000 euro da parte è un benestante nella prima fascia dei ricchi...
    Man mano che aumenta la disponibilità monetaria (da 100 a 300mila) (da 300 a 500)
    eccetera...e il reddito, si passa alla seconda, alla terza e a seguire fino alla...mettiamola lì...alla ventesima dei ricchissimi con uno o più miliardi di euro disponibili oltre agli immobili
    conseguenti. Per il resto...è tutto opinabile e relativo...Ciao.QPQ.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  16. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Soru non ha avuto risultati positivi nel turismo, ha fatto scappare i turisti dalla Sardegna, come si fa ad affermare il contrario?
    Si oppose alle bande affaristiche? De Benedetti con Sorgenia, come la mettiamo? Lo stesso progetto fù presentato da imprenditori sardi molti anni prima e sempre respinto dalla giunta Soru e poi regalato a De Benedetti. Il famoso PPR valido per gli altri ma non per lui, che ha potuto costruire la sede di Tiscali dentro lo stagno di Santa Gilla praticamente nel bagnasciuga,inserendolo poi come costruzione di interesse storico al pari dei Nuraghe per non poter essere buttato giù,, vogliamo continuare....?
     
  17. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Pensa che la prima fascia dei ricchi (100.000€) reddito quello che hai scritto tu non sarebbe sufficiente per tenere in piedi un piccola baracca (parlo di 2 dipendenti), perché tra un costo e l'altro (anche solo il costo di un anno di stipendi) vedi edilizia ci finisci di gran lunga sopra. Il problema è che il lordo rispetto al netto è più del doppio...senza contare i costi vivi per l'azienda (affitto capannoni, luce dello stesso, carburante e manutenzione mezzi, assicurazioni varie) non ne esci facilmente.
     
  18. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Infatti sono pienamente d'accordo con te su ciò. De benedetti è stato aiutato molto probabilmente perché della stessa fazione politica (non sarebbe un male di per se SE avesse creato lavoro e fatto efficienza). De Benedetti qualunque azienda ha toccato o diretto è finita male: prima l'Olivetti (che è d'Ivrea molto vicino a Biella) poi a distrutto LA7 poi Sorgenia. A proposito sapete che in Sorgenia Unicredit, Intesa e un'altra Banca hanno tirato fuori 700.000.000€ per rilevare le quote di maggioranza a De Benedetti??? Dopo dovranno risanarla. De benedetti è un re Mida al contrario, infatti tutto quello che tocca invece di trasformarsi in oro si trasforma in M**DA.
     
  19. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @daniele78. Delle tre posizioni (lavoratore
    dipendente o indipendente, pensionato, imprenditore) hai scelto la terza...a cui non avevo proprio pensato...mi riferivo alle prime due...tuttavia un piccolo imprenditore che riesca a guadagnare mediamente 5.000 euro mensili al netto di tutto, ma proprio tutto...non sarebbe
    neanche tanto male...specie di questi tempi.
    Tieni presente che il reddito medio netto mensile di tutti i lavoratori dipendenti raggiunge si e no i 1.500 euro. Comunque
    restiamo in un campo astratto e non definibile. Diciamo che ci stiamo bevendo un caffè al bar. Ciao. QPQ.
     
  20. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @daniele78. Proprio tutto non mi sembra.
    La Republica e l'Espresso raggiungono tirature di tutto rispetto. Ma forse non c'è proporzione con le aziende maltrattate finite
    nella c...a come giustamente hai riportato.
    O forse lascia gestire in piena libertà i responsabili delle due testate. Evitando così di "sporcarle"...Sic...!!! QPQ.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina