• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

rpi

Membro Junior
Proprietario Casa
#1
Buonasera, sono proprietario di un 'appartamento al primo piano di un fabbricato composto di due piani e di un magazzino a piano terra. Il pavimento del magazzino è sopra il livello stradale di cm.45, con altezza interna
di m.2,50. La volumetria totale ammissibile di tutto il fabbricato è di mc 724,80 utilizzata con una minima eccedenza di mc 725,12.
Il magazzino ha un superficie di mq 40 ed è stato recentemente venduto. Il nuovo proprietario, presentando una Cila ha demolito la pavimentazione sopraelevata, ricostruendola al piano stradale. Mi chiedo questo è un
aumento di volume? e se sì può essere sanato pagando una multa, o deve essere ripristinato all'originaria altezza. Grazie a chi potrà essere d'aiuto.
Cordiali saluti.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#2
Nei fatti è un aumento di cubatura ma non ha provocato un aumento del volume esterno.
Da verificare se esistano possibilità di aumentare la cubatura.
 

rpi

Membro Junior
Proprietario Casa
#3
Grazie Dimaraz, ma ti chiedo in parole semplici ed eventualmente con un'esempio che differenza c'è tra volumetria e cubatura. Grazie e scusa il disturbo.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#4
Non so risponderti in generale: e non so se quanto riportato nelle norme tecniche di attuazione di un piano regolatore di un dato comune, abbiano carattere generale o siano richieste locali.

Comunque provo ad allegarti alcune definizioni trovate su un PRGC-NA:

2)- Ampliamento
si intende quel complesso di lavori che hanno l'effetto di ingrandire il
fabbricato, creando uno spazio supplementare, o di creare un incremento
volumetrico (oppure di superficie utile lorda) nel lotto rispetto alla
volumetria in questo esistente; l'ampliamento del fabbricato in senso
verticale è chiamato sopraelevazione.

- ristrutturazione edilizia di tipo B: ammette anche variazioni di superficie utile
e recupero di volumi, qualora non sia necessario conservare l'impianto
originario dell'edificio, si intenda consentire l'incremento delle superfici utili, il
riutilizzo di volumi e strutture esistenti destinati ad usi diversi.

1. Il volume della costruzione, misurato in metri cubi [m3], è la somma dei prodotti della
superficie utile lorda di ciascun piano (Sul), al netto di eventuali soppalchi, per
l'altezza misurata tra i livelli di calpestio del piano medesimo e del piano superiore

1. L'indice di densità edilizia fondiaria è dato dal rapporto tra il volume edificato e/o
edificabile e la superficie fondiaria (If = V/Sf): rappresenta il numero di metri cubi di
volume edificato e/o edificabile per ogni metro quadrato di superficie fondiaria
[m3]/[m2].

2. Si assume come altezza di ciascun fronte della costruzione la differenza di quota,
misurata in metri [m], tra l'estradosso dell'ultimo solaio - ovvero tra il filo di gronda
della copertura se a quota più elevata rispetto ad esso - ed il punto più basso della
linea di spiccato

5. La linea di spiccato è data dall'intersezione della superficie del terreno naturale o del terreno sistemato, se a quota inferiore, con la superficie della facciata della
costruzione, escluse le parti prospicienti a rampe, scale e viabilità privata di accesso
ai piani interrati.


[3] Per i fabbricati esistenti, saranno comunque consentiti ampliamenti in misura non
superiore al 30% della volumetria esistente rispettando il rapporto massimo di
copertura del 40% e l’altezza massima prevista

Non è invece citato l'altro termine di uso comune =Cubatura.

Tutto ciò premesso , concluderei che nel tuo caso ci sarebbe un aumento di volumetria, si configurerebbe una ristrutturazione di tipo B e potrebbe rientrare nei parametri di ampliamento localmente consentiti : dovrai verificare con l'ufficio tecnico se tale operazione sia consentita.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
#5
Grazie Dimaraz, ma ti chiedo in parole semplici ed eventualmente con un'esempio che differenza c'è tra volumetria e cubatura. Grazie e scusa il disturbo.
Non so se la terminologia cambi (nell'uso) per area geografica... e non essendo il mio settore posso solo dire che ritengo i 2 termini sinonimi.

Par di capire che scopo della tua domanda sia verificare la liceità del lavoro fatto per, eventuale denuncia.
Siccome scrivi sia stata presentata una Cila... la vedo dura che un "professionista" asseveri un illecito.

Posto che gli enti locali possono normare in modo diverso puoi toglierti il dubbio chiedendo direttamente al locale Ufficio Tecnico.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#7
La volumetria totale ammissibile di tutto il fabbricato è di mc 724,80 utilizzata con una minima eccedenza di mc 725,12.
Spero che questi numeri non li abbia dati un professionista. Sarebbero accettabili solo da un neofita, essendo che le superfici vengono sempre arrotondate al mq, (non m2), vedi le superfici catastali, trattate con la nuova procedura (precedentemente la superficie era arrotondata a 5 o a 0): il volume si esprime in mc, (non m3), arrotondandolo al mc. D'altronde la tolleranza sulle misure del fabbricato realizzato, rispetto a quelle indicate nel progetto è del 5%. L'unica misura che non ha tolleranza è la misura della superficie minima degli ambienti e l'altezza dei vani abitabili, oltre alle distanze minime fra fabbricati o dal confine.
Il calcolo della volumetria o del volume edificabile si misura dalla quota di campagna a monte fino all'intradosso dell'ultimo solaio. Vuol dire che il vespaio se fuori terra viene computato e l'ultimo solaio no, mentre quelli intermedi intervengono nel computo.
 

griz

Membro Storico
Professionista
#10
importante è capie il perchè il pavimento fosse a 45 cn sopra la strada ed ora è stato possibile abbassarne il piano, teoricamente non cambia nulla se non una maggiore fruiblità dell'ambiente che però cambiando altezza interna potrebbe entrare in contrasto con le norme che potrebbero avere imposto la necessità di tenere originariamente il piano più alto. Ma a te cosa cambia?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#11
Mi sembra che lo abbia fatto intendere: attualmente l'altezza è di 2,50, quindi non abitabile: recuperando 40 cm si arriva a 2,90 m, che permette ogni tipo di variazione d'uso.

Il punto è: la volumetria intesa da profano non cambierebbe; ma la "volumetria", così come definita dai regolamenti edilizi, aumenterebbe; è lecita o richiede una autorizzazione o deroga dai regolamenti?
 

griz

Membro Storico
Professionista
#12
Il punto è: la volumetria intesa da profano non cambierebbe; ma la "volumetria", così come definita dai regolamenti edilizi, aumenterebbe; è lecita o richiede una autorizzazione o deroga dai regolamenti?
la domanda al postante è giustificata dal fatto che il magazzino non sia suo e si preoccupi degli adempimenti del vicino, in quanto alla conversione in locali destinabili a residenza, sai bene che l'altezza è l'ultimo dei problemi (vespaio, isolamento RAI, ecc.)
 

griz

Membro Storico
Professionista
#14
Non so proprio niente....: cosa sarebbe l'isolamento RAI?
scusa, mi sembrava fossi un tecnico, e visto che sono argomenti che spesso si trattano.... , l'isolamento è termico, il RAI è il Rapporto Aero Illuminante, tutte prescrizioni da rispettare se si decide per un cambio uso da laboratorio/magazzino a residenziale
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
#16
scusa, mi sembrava fossi un tecnico, e visto che sono argomenti che spesso si trattano.... , l'isolamento è termico, il RAI è il Rapporto Aero Illuminante, tutte prescrizioni da rispettare se si decide per un cambio uso da laboratorio/magazzino a residenziale
Adesso mi è chiaro: non avevo mai letto il Rapp. AeroIl. in sigla RAI.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buonasera, volevo dirvi che è in dirittura di arrivo l'acquisto dell'appartamentino attiguo a quello in cui abita mia figlia. dovendo procedere alla fusione mi chiedevo se fosse possibile aprire una porta tra i due balconi piuttosto che all'interno degli appartamenti. Grazie a chi mi darà una risposta circostanziata.
moralista ha scritto sul profilo di Tiziano71.
Avete steso un verbale della situazione dell'immobile, cosa avete concordato al momento della consegna?
Alto