Bricco

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buona sera,

sono proprietario di un appartamento.

Il regolamento condominiale include una articolo che vieta l'affitto degli appartamenti come studio medico, ufficio.

Chiuso il sevizio di portineria che includeva anche l'appartamento per la famiglia del portiere è stato deciso dalla assemblea di affittare l'appartamento di proprietà comune, per contribuire alle spese condominiali.

Si presenta oggi l'opportunità di affittarlo come studio medico ed è stata proposta la deroga dell'articolo in questione esclusivamente per questo locale.

La questione è la seguente :

è possibile fare una deroga relativa esclusivamente a questo appartamento ?

un proprietario potrebbe successivamente impugnare questa deroga per affittare il proprio appartamento come studio medico ?

Non avendo competenze in merito chiedo cortesemente a Voi un chiarimento.

Grazie.
Buona serata.
 

mapeit

Membro Senior
Proprietario Casa
Secondo me se dovete modificare il regolamento contrattuale è necessaria l’unanimità dei condomini, anche perché clausole come quella che citi sono limitatrici dei diritti dei condomini sulle proprietà esclusive.
Se invece dovete modificare il regolamento assembleare è sufficiente la maggioranza degli intervenuti in assemblea che costituiscano almeno 500 millesimi dell’edificio.
L'assemblea che delibera può decidere se togliere la limitazione solo per un'unità immobiliare o per tutte.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Le Ultime Discussioni

Alto