1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. NNoviello

    NNoviello Nuovo Iscritto

    Salve, sono un agronomo alle prese con la determinazione del risarcimento dovuto al proprietario di un fondo agricolo occupato sine titulo in base al valore locativo a decorrere dal lontano 1983. Conosco il canone medio di affitto ad oggi (180 Euro), conosco le formule di matematica finanziaria che consentono di considerare gli interessi a partire da quella data, ma non so come determinare il canone iniziale e se occorre applicare gli indici istat per tener conto dell'inflazione. Qualcuno sa spiegarmi concretamente come operare?
    Grazie a chiunque vorrà rispondermi.
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    I contratti agricoli sono una brutta "gatta da pelare"! Mi corre l'obbligo metterti in guardia sulla tua determinazione a far pagare le cifre regresse, confermando, di fatto, un contratto che metterà il conduttore nel possesso effettivo del terreno per un lasso di tempo tendente all'infinito. Meglio sarebbe tentare la liberazione del fondo per mancanza di titolo ad occuparlo.
    Detto ciò il canone odierno, potrebbe divenire il canone originario, proprio in virtù del pagamento posticipato.
     
    A NNoviello piace questo elemento.
  3. mimatare

    mimatare Membro Attivo

    con l'entrata in vigore della legge n. 203/82 (patti agrari) furono definite, tra l'altro, anche le modalità per la determinazione dell'equo canone di fitto dei fondi rustici. In particolare a cura delle Commissioni Provinciali sono stati determinati tutti i parametri (aree agricole omogenee, coefficienti di adeguamento annuali, punti aggiuntivi ecc. ) relativi ad ogni singola provincia italiana. Inoltre con la stessa legge si è dato la possibilità alle parti di sottoscrivere alle parti (con l'assistenza delle rispettive categorie) anche di accordi in deroga per la determinazione del canone di affitto. Pertanto nell'uno o nell'altro caso (fitto a equo canone o fitto in deroga) è opportuno che tu ti rivolga all'ex Ispettorato provinciale dell'agricoltura (oggi uffici di competenza regionale almeno qui in Campania) affinche tu possa avere tutti gli elementi per poter determinare il fitto.
     
    A NNoviello piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina