1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. totonno67

    totonno67 Membro Attivo

    Salve a tutti.
    Gentilmente c'e' qualcuno che sa' dirmi se ho diritto alla detrazione per acquisto di mobili che effettuerò nei prossimi mesi, per un immobile in cui e' stata fatta una ristrutturazione edilizia iniziata nel dicembre 2010 e chiusa nel marzo 2013, con pagamento effettuati sia nel 2010, 2011 e 2012?
    Grazie
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

  3. totonno67

    totonno67 Membro Attivo

    Grazie per la segnalazione del link, ma da quello che leggo ancora non riesco a capire se posso o meno beneficiare del bonus, sembra di no.
    Comunque come dicevo in precedenza io i lavori li ho iniziati nel 2010, li ho continuati nel 2011, e c'e' stato un nuovo intervento nel novembre del 2012 che comunque era legato allo stesso immobile.
    Quindi questo nuovo intervento legato allo stesso immobile fa si che posso beneficiare del bonus?
    Questo e' il mio quesito.
    Grazie
     
  4. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Un aspetto delicato e controverso concerne l’ambito di applicazione delle nuove disposizioni. Dalla formulazione della norma non emerge chiaramente se sia possibile beneficiare del bonus arredamento anche con riferimento alle ristrutturazioni cominciate prima dell’entrata in vigore del provvedimento (sia gli interventi per i quali spetta la detrazione del 36% sia quelli successivi al 26 giugno 2012 che potevano contare già sul 50%) i cui lavori potrebbero non essere ancora stati portati a termine.
    Si considera, ad ogni modo, che l’articolo 16 del provvedimento, che richiama la proroga del recupero edilizio fino al 31 dicembre 2013, possa permettere di sfruttare lo sconto per per l’acquisto dei mobili per quanto concerne i lavori cominciati dopo il 26 giugno 2012, a patto che il pagamento sia avvenuto con le modalità richieste ( ipotesi comunque non frequente). Chi vuole godere del bonus arredamento deve impiegare le stesse modalità di pagamento previste per le ristrutturazioni.

    Se i lavori quindi hanno avuto inizio dopo il 26 giugno 2012 e terminati a marzo 2013, a mio parere puoi beneficiare del bonus.

    Si richiedono pareri di altri forumisti.
     
  5. totonno67

    totonno67 Membro Attivo

    Si il nuovo intervento è stato effettuato nel novembre del 2012 ma faceva riferimento sempre alla dia aperta nel dicembre del 2010 e poi chiusa nel marzo 2013.
    Quindi potrei rientrarci?[DOUBLEPOST=1377602382,1377602140][/DOUBLEPOST]Gli interventi fatti nel novembre del 2013 sono lavori idraulici portati in detrazione al 50%. Questi si possono considerare lavori di ristrutturazione?
     
  6. massimo binotto

    massimo binotto Membro Attivo

    Professionista
    Se la pratica edilizia è stata chiusa non puoi usufruire delle detrazioni.
    Infatti per usufruire dei bonus, fra i documenti essenziali, c'è il titolo abilitativo (DIA, SCIA, CIA, Permesso, ecc.) che dimostri l'effettiva ristrutturazione o manutenzione straordinaria.
    Quindi se hai comunicato la fine lavori al comune significa che il titolo che avevi ottenuto ha perso l'efficacia temporale per essere utilizzato.
     
  7. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    A dir la verità è difficile montare dei mobili nuovi in casa se la pratica edilizia è ancora aperta e i lavori edili sono ancora in corso: di solito si inseriscono i mobili quando i lavori edili sono terminati (e la pratica edilizia chiusa)....secondo me Totonno 67 ha diritto alla agevolazione sui mobili (ovviamente devono essere inseriti nei locali ristrutturati). Se io fossi in lui approfitterei delle suddette agevolazioni. Saluti.
     
  8. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Si ma quando pianifichi di ristrutturare un'immobile e magari decidi di cambiare elettrodomestici vari e/o mobili devi aver in mano comunque un documento valido (DIA o SCIA o CILA o Permesso di Costruire) ancora aperti che attestano ciò, anch'io quest'estate volevo usufruire del bonus per cambiare il frigo(che comunque è un A+) ma non avendo una ristrutturazione in corso, quindi in assenza di un titolo abilitativo edilizio non potevo farci niente. Ho comprato ugualmente il frigo (che mi serviva) ma senza detrazioni.

    http://www.casainnovativa.com/norma...domestici-ecologici-detrazioni-fiscali-del-20
     
  9. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il tuo caso è diverso dal suo: Totonno avendo da pochi mesi chiuso una DIA può dimostrare di aver fatto una ristrutturazione, documenti alla mano, e di avervi inserito nei locali dei mobili nuovi........
     
  10. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Non è indispensabile, ai fini del bonus mobili (e grandi elettrodomestici), essere in possesso di un titolo abilitativo. Si può infatti ottenere tale detrazione anche con una semplice spesa (minimale) sostenuta tra quelle incentivabili.
    In altre parole è sufficiente aver effettuato pagamenti con bonifico bancario specifico per le ristrutturazioni relativamente ad interventi sull'immobile cui sono destinati gli arredi.

    p.s. il link che hai riportato fa riferimento alla vecchia detrazione del 20% di cui all'art. 2 del DL 5/2009.
     
  11. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Mi pare un pelo contradditoria la cosa, prima mi dici che non è indispensabile avere il titolo abilitativo e poi mi scrivi che è sufficiente aver fatto un bonifico bancario per le ristrutturazioni relativamente ad interventi sull'immobile; ma come puoi soddisfare il requisito pagando anche con bonifico un frigo (nel mio caso) se non stai eseguendo una ristrutturazione???

    http://www.leggioggi.it/2013/07/16/...-fiscali-anche-per-elettrodomestici-e-mobili/
    Questo è l'ecobonus 2013, e se leggendo bene non cambia molto da quello del 2009 per quanto riguarda la necessità di "lavori edili" a cui agganciare anche la sostituzione degli elettrodomestici nuovi.
     
  12. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Non c'è nessuna contraddizione. Un intervento agevolabile può essere anche in edilizia libera o comunque non necessitare di alcun titolo abilitativo (prendi il caso ad es. della sostituzione di una serratura ad una porta blindata anch'essa incentivabile). Semplicemente per poter beneficiare del bonus è necessario aver sostenuto spese (per l'immobile cui sono destinati gli arredi e/o gli elettrodomestici) ammesse alla detrazione fiscale. Ovvero la condizione essenziale è che vi siano stati (o sono ancora in corso d'opera) interventi oggetto di agevolazione.
    Come a dire dunque: non c'è Bonus Mobili se non c'è ( o se non c'è già stato) un qualsiasi intervento di ristrutturazione nell'unità immobiliare, ammesso a fruire del 50%.
    Ergo, nel tuo caso è ovvio non sussista la condizione per poter beneficiare del bonus per l'acquisto dell'elettrodomestico in questione.
     
  13. cricom

    cricom Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    scusate se mi intrometto ma la cosa interessa anche me. Quindi riepilogando se faccio chiusura lavori a Novembre e a Dicembre acquisto un divano posso ancora usufruire della detrazione ? Ho sentito che prorogano la detrazione dei mobili anche per il 2014 quindi per intenderci per quanto tempo dopo la chiusura dei lavori potrei usufruire di tale detrazione? Grazie a chi ne sa.
     
  14. loger

    loger Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Bella domanda!! un accenno di risposta al quesito di Cricom la si può trovare forse in questo estratto a pag. 18 della

    CIRCOLARE N. 29/E
    Roma, 18 SETTEMBRE 2013 della agenzia delle entrate.

    "Si ritiene, quindi, che il legislatore abbia considerato il sostenimento di
    spese dal 26 giugno 2012 per gli interventi edilizi in precedenza elencati, come
    presupposto cui collegare la possibilità di avvalersi della detrazione in esame,
    essendo rappresentativo di lavori in corso di esecuzione o comunque terminati da
    un lasso di tempo sufficientemente contenuto, tale da presumere che l’acquisto
    sia diretto al completamento dell’arredo dell’immobile su cui i lavori sono stati
    effettuati"
    Aspetto nuove considerazioni.....
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina