1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Salve a tutti,
    Per la detrazione di interessi su mutuo acquisto abitazione principale, riporto di seguito dalle istruzioni di Unico:
    "Rigo RP7 Interessi per mutui ipotecari per l’acquisto dell’abitazione principale:
    indicare gli interessi passivi, oneri accessori e quote di rivalutazione, dipenden-
    ti da clausole di indicizzazione pagati per i mutui ipotecari destinati all’acquisto dell’abitazione principale. La detrazione spetta su un importo massimo di 4.000,00 euro.
    In caso di contitolarità del contratto di mutuo o di più contratti di mutuo il suddetto limite è riferito all’ammontare complessivo degli interessi, oneri accessori e quote di rivalutazione sostenuti.
    Se invece il mutuo è cointestato con il coniuge fiscalmente a carico il coniuge che sostiene
    interamente la spesa può fruire della detrazione per entrambe le quote di interessi passivi.
    La detrazione d’imposta spetta agli acquirenti che siano contestualmente contraenti del mutuo ipotecario e a condizione che l'immobile sia adibito ad abitazione principale entro un anno
    dall’acquisto e che l’acquisto sia avvenuto nell’anno antecedente o successivo al mutuo."

    Allora, vorrei fare chiarezza su una situazione del genere :
    Mutuo cointestato dei coniugi per acquisto abitazione principale intestata ad 1 solo coniuge
    L'altro coniuge non intestatario, risulta fiscalmentre a carico del primo. In questo caso la detrazione
    spetta per intero all'intestatario dell'abitazione?
    Ci sono pareri discordi che ne pensate?
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Rileggi:
    "La detrazione d’imposta spetta agli acquirenti che siano contestualmente contraenti del mutuo ipotecario".

    Il requisito congiunto di “acquirente e mutuatario” è pertanto sempre necessario, con l'eccezione dei mutui contratti anteriormente all’anno 1991, per i quali è prevista la detraibilità anche per i soggetti che non siano titolari di redditi di fabbricati.
     
  3. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Devi essere intestatario della casa e del mututo, per detrarre.
    La parola poco chiara è 'contestualmente'. Il legislatore doveva scrivere 'anche'.
    Ma il legislatore assomiglia al contadino rifatto.
     
  4. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ma se i coniugi sono in regime di comunione di beni, l'acquisto con intestazione anche ad 1 solo non equivale alla proprietà di entrambi?.... E allora?[DOUBLEPOST=1392109431,1392109333][/DOUBLEPOST]
    Hai perfettamente ragione, i legislatori hanno un linguaggio tutto loro difficile da tradurre!
     
  5. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' valida l'intestazione catastale....nel corso del matrimonio i coniugi possono cambiare ogni anno il regime patrimoniale...sai che confusione con la proprietà del fabbricato ad ogni cambiamento del regime patrimoniale.....
     
  6. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Direi che non sanno esprimersi, allora uno deve lambiccarsi il cervello. Secondo me non è una colpa (=malafede), ma un'incapacità (=buona fede).
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ci sono casi in cui l'acquisto è escluso dalla comunione.
     
  8. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Puoi fare qualche esempio? Grazie.
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Art. 179, comma 2 c.c.
     
  10. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    A quanto ne so: il coniuge cointestatario del muto ma non proprietario ha un altro mutuo che scarica? Se SI, quella parte del mutuo di competenza del coniuge non può essere detratta. Se NO, andiamo avanti: La casa è ancora adibita a residenza del proprietario? Se NO, non può essere detratto. Se SI, andiamo avanti. L'U.I. è stata acquistata entro un anno (avanti e indietro) dalla data del mutuo? Se NO non può essere detratto niente. Se SI, andiamo avanti. Ogni coniuge può detrarre il 50% degli interessi e, per il primo anno; delle spese per l'attivazione del mutuo (non dell'acquisto dell'U.I.) x un massimo di 2000. x ogni coniuge. Infine se il coniuge è privo di reddito ed a carico dell'altro, l'altro coniuge può detrarre, in aggiunta di quello di sua competenza, anche l'importo del coniuge a carico. In questo caso il massimale da 2000 passa a 4000. Se, invece, il coniuge ha un reddito tale che lo esclude dal carico all'altro coniuge, può detrarre la sua quota solo se ha capienza. Es. se ha un reddito di 5.000€, le detrazioni superano le tasse: paga zero di tasse ma non riesce a detrarre niente e non può essere messo a carico del coniuge. Spero di essermi spiegato e sopratutto di non sbagliare (ma ne sono certo al 99,999%)
     
  11. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Rileggi anche tu:
    "La detrazione d’imposta spetta agli acquirenti che siano contestualmente contraenti del mutuo ipotecario".
     
    A dolly piace questo elemento.
  12. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Però nelle istruzioni non si parla di "intestazione catastale" ma di cointestazione del mutuo ci voleva tanto a parlare anche di cointestazione dell'acquist
    E questo è il caso che ho rappresentato all'inizio. Quindi il coniuge intestatario dell'immobile e cointestatario del mutuo può detrarre l'intero 100% degli interessi
    e perciò anche la quota del coniuge a carico come avviene per le spese sanitarie.
    O no?
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Infatti ne hanno "parlato":
    "La detrazione d’imposta spetta agli acquirenti che siano contestualmente contraenti del mutuo ipotecario".
     
  14. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ma si poteva anche mettere :"La detrazione d’imposta spetta agli acquirenti cointestatari che siano anche contraenti del mutuo ipotecario"
    Non sarebbe stato più chiaro?
     
  15. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    quel che è giusto è giusto: ha ragione Nemesis. Sono andato a controllare le varie circolari emesse dall'Ade e quello che dice la Consulta dei CAF per controllare la documentazione dei contribuenti. Entrambi i cointestatari del mutuo devono anche essere cointestatari del bene. Fin qui, OK. Il distinguo è sui calcoli da fare: il mutuo va diviso con la percentuale di intestazione del mutuo e non della proprietà dell'U.I. Esempio: marito intestato al 40% del mutuo e la moglie del 60% (succede anche questo); la proprietà dell'U.I il 99% al marito e l'1% alla moglie. Gli interessi (e le spese) sono da dividere al 40% al marito, con un massimale di 4000 x 40% e il 60% alla moglie con massimale di 4000x 60%.Se poi la moglie è a carico, la detrazione va al marito, come x le spese mediche. Questo anche se la moglie ha un solo 1% di proprietà dell'UI, ma questo 1% lo deve avere. Plauso a Nemesis.
     
  16. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Peccato per la tua certezza del precedente post!!!..... e' uscito lo 0,001%:shock:
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' possibile essere cointestatari (dell'immobile) senza esserne acquirenti? Acquirenti dice già tutto. Sia che vi sia un intestatario unico sia che vi sia una pluralità d'intestatari.
     
  18. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sergio41, mi spiace, c'era una % che mi frullava nella testa. Ormai son vecchio!
     
  19. sergio 41

    sergio 41 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Si in effetti hai ragione, ma quello che mi pare assurdo è che se il coniuge non intestatario dell'immobile in regime di comunione ne è ugualmente proprietario
    il coniuge intestatario non possa detrarre gli interessi passivi come accade anche per le spese mediche.
     
  20. marinoernesto

    marinoernesto Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Mi sorge un dubbio: il notaio, nell'atto di vendita/acquisto, cosa ha scritto? La visura catastale cosa dice?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina