• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Linos

Membro Attivo
Proprietario Casa
Dovrei sostituire la caldaia a metano dell'impianto di riscaldamento della mia prima casa, con una caldaia a condensazione, quali sono le detrazioni fiscali di cui avrò diritto? Come impostare la pratica?
Grazie molte a chi risponderà al quesito.
Linos
 

Biz Consulting

Membro Ordinario
Professionista
Ciao Linos,
la sostituzione di una vecchia caldaia con un'altra a condensazione può fruire sia del bonus Recupero edilizio (detrazione del 50% della spesa sostenuta) che dell'Ecobonus (50% o 65% della spesa sostenuta a seconda della complessità dell'intervento).
Nel primo caso, l'agevolazione è richiedibile anche se stai eseguendo un semplice intervento di manutenzione ordinaria (senza quindi necessità di comunicazioni o autorizzazioni comunali) e senza l'obbligo di installare le termovalvole.
Il cambio caldaia, infatti, può rientrare nell'ambito del risparmio energetico purché, a fine lavori, ti venga rilasciato un documento che dimostri il risparmio energetico ottenibile a fronte del lavoro.
Per esperienza professionale ti anticipo che, difficilmente, chi installa caldaie produce la suddetta certificazione, dato che si limita a consegnare la documentazione di garanzia e prodotto della sola caldaia installata.
Quello che serve, invece, è un documento di raffronto tra le prestazioni energetiche del vecchio generatore e del nuovo e, dunque, è necessario l'intervento di un professionista abilitato.
Per ora questa è la documentazione tecnica da presentare in caso di verifiche. Probabilmente, però, a partire dal prossimo anno (ancora non si sa quando di preciso), sarà necessario inviare una comunicazione all'Enea, molto simile a quella prevista per la richiesta dell'Ecobonus (il sito web per l'invio è pronto, ma si attendono i decreti attuativi).
Perciò, quando terminerai il lavoro, ricordati di verificare se l'obbligo sarà entrato effettivamente in vigore.

In alternativa, puoi optare per l'Ecobonus (a questo link puoi trovare tutti i dettagli in merito).
In questo caso è obbligatorio l'invio della comuncazione all'Enea e il rispetto di alcuni requisiti tecnici ben definiti, tra cui installazione delle termovalvole (a meno che tu non abbia una distribuzione a bassa temperatura (es. pavimento riscaldato).
Proprio la tipologia di termovalvola installata determina l'aliquota di detrazione:
  1. se monti valvole meccaniche "tradizionali", l'aliquota di detrazione è pari al 50% della spesa sostenuta
  2. se monti valvole evolute appartenenti alle classi V, VI oppure VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02, l'aliquota di detrazione sale al 65% della spesa sostenuta
Indipendentemente dal bonus che sceglierai devi conservare le fatture e pagare tramite bonifico parlante.
Spero di esserti stato utile.
Buon detrazioni!
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve,non ricevo piu' le vostre mail . Come mai? Non so quale sia il posto adatto per la segnalazione. Saluti
Come faccio a leggere una risposta al quesito sottoposto
Alto