1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Qualora
    1. in casa
    o
    2. per le parti comuni
    si facciano interventi che dànno luogo a detrazioni per ristrutturazione edilizia, quali sono in ognuno dei due casi i documenti da conservare per eventuali accertamenti del fisco? Grazie.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    - copia della comunicazione inviata al Centro di Servizio o al Centro Operativo di
    Pescara, per i lavori che si sono iniziati prima del 1° gennaio 2011;
    - ricevuta postale della raccomandata, per i lavori di cui sopra, con la quale è stata trasmessa al Centro di Servizio o al Centro Operativo di Pescara la comunicazione di inizio lavori (che non deve essere stata inviata dopo la data di inizio lavori riportata nella comunicazione stessa);
    - abilitazioni amministrative dalle quali si evince la tipologia dei lavori e la data di
    inizio dei lavori o, in assenza, dichiarazione sostitutiva in cui si dichiara la data di inizio lavori e la detraibilità delle spese sostenute;
    - copia della comunicazione preventiva all'ASL, qualora dovuta, e prova della sua spedizione;
    - dichiarazione di consenso del proprietario all’esecuzione dei lavori se la spesa è sostenuta dal conduttore o dal comodatario;
    - fatture o ricevute fiscali idonee a comprovare il sostenimento della spesa di
    realizzazione degli interventi effettuati;
    - bonifico bancario o postale (anche on line) da cui risulti la causale del
    versamento, il codice fiscale del soggetto che beneficia della detrazione e il
    codice fiscale o partita IVA del soggetto a favore del quale il bonifico è effettuato;
    - altra documentazione relativa alle spese il cui pagamento è previsto possa non
    essere eseguito con bonifico bancario (come gli oneri di urbanizzazione,
    ritenute d’acconto operate sui compensi, imposta di bollo e diritti pagati per le
    concessioni, autorizzazioni e denunce di inizio lavori);
    - dichiarazione dell’amministratore condominiale che attesti di aver adempiuto a
    tutti gli obblighi previsti dalla legge e che certifichi l’entità della somma corrisposta
    dal condomino e la misura della detrazione (se manchi l'amministratore sarà
    necessario conservare tutta la documentazione inerente la spesa sostenuta);
    - atto di cessione dell’immobile nell’ipotesi in cui lo stesso contenga la previsione
    del mantenimento del diritto alla detrazione in capo al cedente.
     
    Ultima modifica: 23 Gennaio 2016
  3. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
  4. casanostra

    casanostra Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    :domanda:
     
  5. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    :shock:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina