1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. robbids

    robbids Nuovo Iscritto

    Gentilissimi

    sto cercando di capire qualcosa riguardo alle detrazioni del 36% sui lavori per la mia nuova (prima) casa.
    Devo installare un impianto di riscaldamento (al momento ci sono solo split), rifare l'impianto elettrico, restaurare il pavimento (cotto antico) e tinteggiare.
    Mi pare di capire che sono lavori di manutenzione straordinaria (per lo meno il primo) e che richiedano l'ex DIA, ovvero la SCIA. Mi confermate? Ma se non faccio la SCIA poi mi viene richiesta insieme al 730?
    Se potete rispondermi velocemente vi sono grata, dovrei iniziare i lavori luinedì e tutto questo l'ho scoperto solo da poco..
    Grazie. Ah, se mi sapete dire i costi di una SCIA vi sonio doppiamente grata.
     
  2. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    I lavori da te indicati, sono soggetti alla presentazione della SCIA al comune, in quanto sono lavori di natura straordinaria. Per lo sgravio del 36 %, non è più richiesto l'invio della comunicazione dell'inizio lavori all'Agenzia delle Entrate di Pescara. Nella dichiarazione dei redditi non si indica la SCIA, ma da quest'anno bisogna indicare i dati catastali dell'immobile presso il quale sono stati effettuati i lavori di ristrutturazione. E' chiaro che tutta la documentazione relativa ai lavori, Scia e fatture , devono essere tenute da parte. Infatti in caso di controllo da parte dell'Agenzia delle Entrate, la documentazione dovrà essere portata in visione alla stessa. Per quanto riguarda il costo per la presentazione della SCIA , da parte di un tecnico abilitato, non dovendo variare la pianta catastale dell'immobile da restaurare, con abbattimento di divisori per una distribuzione diversa dell'interno, non dovrebbe superare la somma di € 500,00. Tutto questo anche perchè sarà carico dello stesso tecnico, presentare al Comune la fine dei lavori, ad ultimazione degli stessi.
     
  3. robbids

    robbids Nuovo Iscritto

    Grazie mille per la risposta. Un'ultima cosa: ho scoperto ora l'esistenza di una "Comunicazione inizio lavori e indicazione Direttore e Assuntore lavori" che sembrerebbe debba inviare al comune di Milano... ma facendo la SCIA è necessario comunque??
    Grazie ancora per il prezioso aiuto.
     
  4. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il tecnico che redige la SCIA, nel depositarla, comunica la data dell'inizio lavori, e allo stesso tempo ne assume la direzione dei lavori.Quindi il proprietario dell'immobile non ha altro obbligo da assolvere.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina