1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gigi10

    gigi10 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    volevo chiedere un parere per capire se posso “salvare” la mia dichiarazione dei redditi 2013.
    Descrivo il problema:
    a Gennaio 2012 ero proprietario al 50% di un appartamento dove vivevo
    a Febbraio 2012 mia moglie e’ diventata proprietaria al 100% (acquisendo la mia metà)
    a Marzo 2012 abbiamo affittato l’appartamento
    a Luglio 2012 ho effettuato lavori di ristrutturazione sull’appartamento, con fattura e bonifico intestati a me stesso

    Il CAF mi dice che non posso detrarre perché non ho titolo perché l’appartamento e’ affittato, un altro consulente mi dice che posso perché sono il convivente del possessore (mia moglie) .
    Cosa ne pensate?
    Se può aiutare allego il testo delle istruzioni del 730.
    Grazie per l’aiuto,
    Gigi
    Possono usufruire dell’agevolazione coloro che possiedono o detengono l’immobile sul quale sono stati effettuati gli interventi di recupero edilizio sulla base di un titolo idoneo (ad esempio proprietà, altro diritto reale, concessione demaniale, locazione o comodato).
    Ha diritto alla detrazione anche il familiare convivente del possessore o detentore dell’immobile oggetto dell’intervento, purché abbia sostenuto le spese e le fatture e i bonifici siano a lui intestati
     
  2. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Sì, infatti NON puoi detrarre la spesa. Sarebbe stato invece possibile qualora vi fosse stata la condizione di convivenza (in qualità di coniuge non proprietario) esplicata ante inizio lavori nell'immobile oggetto di interventi di cui si chiede l'agevolazione fiscale. Nel tuo caso, invece, non sussiste questa condizione, dal momento che l'immobile risulta essere in locazione.
    Vedi anche la Risoluzione n. 184/E del 12/06/2002.
     
    A alberto bianchi, Nemesis e possessore piace questo elemento.
  3. gigi10

    gigi10 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie tante.
    Purtroppo sei stata molto esaustiva.
    Grazie ancora
    Gigi
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Ad adiuvandum:
    - Circolare del 12/06/2002 n. 50, risposta 5.1;
    - Circolare del 10/06/2004 n. 24, risposta 1.10.
     
    A dolly piace questo elemento.
  5. gigi10

    gigi10 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie tante,

    mi sembra che quanto contenuto nelle circolari sia in contrasto con la risposta all'interpello e queste sono anche posteriori.
    Posso chiedere la vostra ulteriore interpretazione?
    Cosa fareste?

    Grazie ancora
     
  6. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    Cosa farei in qualità di coniuge NON proprietario e NON convivente?
    Nulla.
     
  7. gigi10

    gigi10 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Scusa, insisto perchè mi sembra che le due circolari referenziate da Nemesis dicano qualcosa di diverso e siano posteriori all'interpello che mi hai citato, e quindi ci siano degli elementi di soggettività.

    Non sei d'accordo?
    Confermi che per te non ci sono dubbi al riguardo?

    Grazie per la pazienza
     
  8. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista
    No, non dicono nulla in contrasto, in quanto confermano che la condizione determinante per fruire della detrazione è la convivenza del "familiare" con il possessore intestatario dell'immobile, ovvero il titolo che può legittimare è costituito dall'essere "un familiare" convivente con il soggetto proprietario del cespite
    (mentre non rileva che l'immobile oggetto degli interventi di ristrutturazione costituisca l'abitazione principale dell'intestatario dell'immobile e del familiare
    convivente, ma è necessario che i lavori siano effettuati su uno degli
    immobili in cui di fatto si esplica la convivenza).
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Infatti. Non v'è nessuna contraddizione tra i tre documenti di prassi che erano stati specificati.
     
  10. gigi10

    gigi10 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie ancora a tutti.
    Saluti,
    Gigi
     
  11. dolly

    dolly Membro Senior

    Professionista

    De nada!:)
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina